1.     Mi trovi su: Homepage #4042894
    Lega: Galliani "Situazione conti è migliore di quanto si temeva"
    30/06/2005 19:16.24
    Zamparini: "Non rischia nessuno"

    (DS) - Milano, 30 giugno - La situazione dei conti del calcio sarebbe, a sorpresa, assai migliore di quanto si temeva. Almeno per quanto riguarda gli adempimenti di competenza della Lega relativamente alle iscrizioni ai campionati.

    Adriano Galliani si limita a dire che "i presidenti hanno messo mano al portafoglio, e che la situazione è nettamente migliore di quella dell` anno scorso". Secondo Zamparini "per quanto riguarda la Lega, non rischia nessuno".

    :rolleyes: :rolleyes: :mad: :mad:
  2.     Mi trovi su: Homepage #4042896
    ma se ieri le cose sembravano tutte rose e fiori come ve lo spiegate quest'articolo ?

    Secondo l’ispettore generale del Ministero della Giustizia, Schiavon, "oltre la metà delle squadre di A e B non possono iscriversi ai campionati"

    NAPOLI, 1 luglio 2005 – Parole inquietanti. Che pesano come macigni perché pronunciate da un addetto ai lavori. Sentite: “Oltre la metà delle squadre di serie A e B non possono iscriversi ai campionati della prossima stagione se viene usato verso di loro il metro adottato per il Napoli lo scorso anno”.
    Lo ha dichiarato questa mattina Giovanni Schiavon, nome sconosciuto per la stragrande maggioranza dei tifosi di calcio. La classica voce fuori dal coro, direbbe qualcuno. In realtà il dottor Schiavon è l’ispettore generale del Ministero della Giustizia; intervenuto a Napoli a un convegno sul doping amministrativo nel calcio, a un anno dal fallimento del club partenopeo. Ha spiegato: “In serie A sono tante le società che rischiano, molte hanno bilanci compromessi e debiti fiscali, bisogna vedere se il fisco accetterà i concordati”.
    Per poi rincarare la dose: “Molte società rischiano il fallimento, ma è peggio portare avanti queste gestioni dissennate che hanno evidenziato sperperi incolmabili. La Federcalcio per troppi anni ha adottato la politica dello struzzo, non guardando ai problemi che adesso deve affrontare tutti in un colpo. Non so come se ne uscirà”. Per poi denunciare: “Con il Napoli la Federcalcio è in debito, perché ha assunto una posizione di rigidità che con altre società non ha avuto”. Il docente universitario, presidente dell’ITI, Mario Liguori non si spiega perché venti giorni fa, trenta società rischiavano il fallimento e oggi hanno i bilanci in regola.
    “Il calcio - ha detto - è in uno stato comatoso, la politica si è intromessa. Tra le grosse società solo la Juventus è sana. La Lazio ha dovuto usufruire di una legge ad hoc per salvarsi. Il 90% delle squadre di calcio sono in uno stato comatoso, dovrebbero fallire tutte”. Quindi un’accusa pesante: “Il Napoli poteva non fallire. L' hanno voluto affondare. Se la politica avesse voluto aiutare il Calcio Napoli, avrebbe potuto salvarlo. Altre società hanno avuto la possibilità di poter portare avanti un certo discorso finanziario, il Napoli no”.

  Che Strano

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina