1.     Mi trovi su: Homepage #4046644
    "Una grave rottura con la serie B, oggi è successo qualcosa che non era mai accaduto, sarà difficile tornare a sedersi allo stesso tavolo": questa la sintesi dell'odierna assemblea di Lega, a firma del presidente Adriano Galliani. È probabile quindi che si vada verso la creazione di una Lega separata per la serie B: "Non ci sarebbe niente di strano - ha detto il dirigente - Quanto è avvenuto oggi è qualcosa che prima o poi doveva accadere".
    Un inizio tardivo, poi una decisione-lampo: l'assemblea di Lega è cominciata intorno alle 16.30 (le 13 l'ora d'inizio prevista), poi, pochi minuti più tardi, è stata annunciata l'elezione del presidente del Bari Vincenzo Matarrese alla vicepresidenza per la serie B, dopo le dimissioni di Enrico Preziosi. Ma non c'è stata altra fumata bianca. Soprattutto sulla mutualità, tema fra i più scottanti fra quelli all'ordine del giorno. “La A ha pensato un accordo che facesse stringere la cinghia alla B. E non lo accettiamo", questa la prima esternazione di Vincenzo Matarrese da vicepresidente di Lega. L'accordo avrebbe previsto 110 milioni di euro quest'anno per la B ma 99 dalla prossima stagione, con un taglio del 10 per cento.
    Già in mattinata comunque, nel corso delle riunioni separate fra club di A e di B che hanno cercato di preparare il terreno all'assemblea del pomeriggio, si era respirata aria pesante. "Speriamo di trovare un accordo ma non credo. C'è ancora da sistemare qualcosa in serie B, che non sta ottenendo quanto promesso. La serie A più o meno ha trovato un accordo, ma quello che era stato promesso alla B, seppur sulla carta, non viene mantenuto": così si era espresso il presidente del Genoa Enrico Preziosi lasciando l'assemblea poco dopo il suo inizio. A chi gli chiedeva se ciò possa portare a un ritardo nell'inizio del campionato, Preziosi aveva risposto: "Dipende da quello che vuole fare la B perché, di sicuro, la A ha trovato un accordo anche se solo sulla parola".
    Questa mattina una delegazione di ultrà aveva protestato davanti agli uffici della Lega contro la B al sabato pomeriggio, prendendo di mira proprio l'automobile del presidente genoano. Una loro delegazione ha anche incontrato Matarrese e Pastorello, presidenti di Bari e Verona, dicendo loro che avrebbero accettato la B al sabato ma a patto che si giochi alle 20.30 e non alle 15: "Speriamo di trovare una soluzione che accontenterà tutti", ha commentato Preziosi. Più articolato il commento di Vincenzo Matarrese: "Ho voluto spiegare agli ultrà che la B ha bisogno di maggiore visibilità - ha detto Matarrese - e che da questa potrà trarre dei benefici economici. Gli incassi ai botteghini, infatti, non bastano a gestire una società".

  La Lega va verso la spaccatura

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina