1. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4048865
    Ieri la Ferrari ha comunicato a tutti i club di variare la loro denominazione e levare il nome Ferrari da "Ferrari fan club". La notizia su Repubblica: proteste da tutti i club, migliaia di lettere di protesta, la Ferrari tradisce la storia. La notizia sulla Gazzetta dello Sport: il 95% dei club è d'accordo, solo qualche protesta, il problema è che sono stati rilevati abusi del marchio. Ora, a prescindere dal fatto che mi piacerebbe sapere dove sta effettivamente la verità, ma che credibilità hanno oramai i nostri quotidiani?
  2.     Mi trovi su: Homepage #4048877
    Forse e dico forse l'unico quotidiano che riesce a mantenere una certa obiettività e il Corriere della Sera anche perche' il pacchetto azionario è frutto di un gentlemen agree tra un insieme di soggetti ( fiat, Tronchetti Provera, mediobanca banca intesa etc etc ) che fa si che non ci sia una linea editoriale politicizzata e puo' permettersi di essere critico sia verso destra che verso sinistra
    Per il resto credo che purtroppo l'informazione oggi come oggi in Italia non sia liberea e soprattutto di giornalisti seri con le palle ce ne siano pochi ritengo che la stessa informazione stia diventando troppo cortigiana solo a servizio dell'editore e troppo politicizzata in base ad interessi precisi.
    Io personalmente leggo meno rispetto a prima anche se per avere un'idea un po piu' completa leggo o vedo tutto ( anche il caro emilio.... sigh :().
    Sinceramente è una situazione deprimente ma tanto è....:dunno:
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te
  3.     Mi trovi su: Homepage #4048878
    Originally posted by lallo
    Forse e dico forse l'unico quotidiano che riesce a mantenere una certa obiettività e il Corriere della Sera anche perche' il pacchetto azionario è frutto di un gentlemen agree tra un insieme di soggetti ( fiat, Tronchetti Provera, mediobanca banca intesa etc etc ) che fa si che non ci sia una linea editoriale politicizzata e puo' permettersi di essere critico sia verso destra che verso sinistra
    Per il resto credo che purtroppo l'informazione oggi come oggi in Italia non sia liberea e soprattutto di giornalisti seri con le palle ce ne siano pochi ritengo che la stessa informazione stia diventando troppo cortigiana solo a servizio dell'editore e troppo politicizzata in base ad interessi precisi.
    Io personalmente leggo meno rispetto a prima anche se per avere un'idea un po piu' completa leggo o vedo tutto ( anche il caro emilio.... sigh :().
    Sinceramente è una situazione deprimente ma tanto è....:dunno:


    E' inevitabile che si sia soggetti a diverse influenze non solo politiche. Certe volte tendiamo a sminuire chi non la pensa come noi. Mah..
  4.     Mi trovi su: Homepage #4048879
    Originally posted by Giovanni1982
    E' inevitabile che si sia soggetti a diverse influenze non solo politiche. Certe volte tendiamo a sminuire chi non la pensa come noi. Mah..
    soggetti ad influenze esterne lo siamo tutti ma che invece che esercitare il diritto di cronaca si usi la propria "penna" per interessi non lo accetto
    perche non ci sono piu' giornalisti come Italo Calvino, Gianni Brera, Indro Monatenelli, Enzo Biagi ( anche se a qualcuno non piace ;) )
    perche' una delle scuole migliori di giornalismo è scomparsa?
    e soprattutto perche' vedo piu' servi che uomini??
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te

  Giornalismo creativo

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina