1.     Mi trovi su: Homepage #4050389
    Addio alla A: la Coavisoc boccia Toro e Messina
    Ven 15 Lug, 2:27 PM

    E' un terremoto, ci saranno vittime, ma forse qualcuno si salvera'. Quel che e' sicuro e' che la Coavisoc - l'organo d'appello a cui si erano rivolte le societa' bocciate dalla Covisoc perche' considerate non in regola con i conti - ha respinto i ricorsi presentati da Messina e Torino in serie A, Perugia e Salernitana in B, oltre a un buon numero di squadre in C.Oggi la decisione della Coavisoc sara' ratificata dal Consiglio Federale, poi si passera' a nuovi ricorsi e nuovi gradi di giudizio. Il 21 luglio sara' la volta della Camera di Conciliazione del Coni, ultimo grado di giustizia sportiva; quindi il Tar del Lazio, unico riconosciuto per i ricorsi sportivi; infine il Consiglio di Stato, secondo e ultimo grado di giudizio amministrativo dopo il quale le societa' non avranno ulteriore possibilita' di appello.Delusione a Torino e a Messina. In un comunicato la dirigenza peloritana ha ribadito "la correttezza della propria posizione federale per l'iscrizione al campionato di serie A, ulteriormente rafforzata dalla transazione con la Regione siciliana (...). Non e' immaginabile che una delle squadre piu' sane e corrette d'Italia non venga iscritta".Di tutt'altro tono il patron del Bologna, Giuseppe Gazzoni Frascara, che ora spera in un ripescaggio: "Pare che abbiamo vinto anche questo secondo round, ma la battaglia e' ancora lunga. Si tratta comunque di un segnale importantissimo perche' noi abbiamo sempre fatto una politica legata ai conti a posto.






    :( :(
  2. aaa  
        Mi trovi su: Homepage #4050390
    Originally posted by RECO
    Addio alla A: la Coavisoc boccia Toro e Messina
    Ven 15 Lug, 2:27 PM

    E' un terremoto, ci saranno vittime, ma forse qualcuno si salvera'. Quel che e' sicuro e' che la Coavisoc - l'organo d'appello a cui si erano rivolte le societa' bocciate dalla Covisoc perche' considerate non in regola con i conti - ha respinto i ricorsi presentati da Messina e Torino in serie A, Perugia e Salernitana in B, oltre a un buon numero di squadre in C.Oggi la decisione della Coavisoc sara' ratificata dal Consiglio Federale, poi si passera' a nuovi ricorsi e nuovi gradi di giudizio. Il 21 luglio sara' la volta della Camera di Conciliazione del Coni, ultimo grado di giustizia sportiva; quindi il Tar del Lazio, unico riconosciuto per i ricorsi sportivi; infine il Consiglio di Stato, secondo e ultimo grado di giudizio amministrativo dopo il quale le societa' non avranno ulteriore possibilita' di appello.Delusione a Torino e a Messina. In un comunicato la dirigenza peloritana ha ribadito "la correttezza della propria posizione federale per l'iscrizione al campionato di serie A, ulteriormente rafforzata dalla transazione con la Regione siciliana (...). Non e' immaginabile che una delle squadre piu' sane e corrette d'Italia non venga iscritta".Di tutt'altro tono il patron del Bologna, Giuseppe Gazzoni Frascara, che ora spera in un ripescaggio: "Pare che abbiamo vinto anche questo secondo round, ma la battaglia e' ancora lunga. Si tratta comunque di un segnale importantissimo perche' noi abbiamo sempre fatto una politica legata ai conti a posto.






    :( :(
    in b e c com'è la situazione?:sbam:
    IO il 25 Agosto 1970 C'ERO :cool:
  3. _________V_________  
        Mi trovi su: Homepage #4050391
    Originally posted by RECO
    Addio alla A: la Coavisoc boccia Toro e Messina
    Ven 15 Lug, 2:27 PM

    E' un terremoto, ci saranno vittime, ma forse qualcuno si salvera'. Quel che e' sicuro e' che la Coavisoc - l'organo d'appello a cui si erano rivolte le societa' bocciate dalla Covisoc perche' considerate non in regola con i conti - ha respinto i ricorsi presentati da Messina e Torino in serie A, Perugia e Salernitana in B, oltre a un buon numero di squadre in C.Oggi la decisione della Coavisoc sara' ratificata dal Consiglio Federale, poi si passera' a nuovi ricorsi e nuovi gradi di giudizio. Il 21 luglio sara' la volta della Camera di Conciliazione del Coni, ultimo grado di giustizia sportiva; quindi il Tar del Lazio, unico riconosciuto per i ricorsi sportivi; infine il Consiglio di Stato, secondo e ultimo grado di giudizio amministrativo dopo il quale le societa' non avranno ulteriore possibilita' di appello.Delusione a Torino e a Messina. In un comunicato la dirigenza peloritana ha ribadito "la correttezza della propria posizione federale per l'iscrizione al campionato di serie A, ulteriormente rafforzata dalla transazione con la Regione siciliana (...). Non e' immaginabile che una delle squadre piu' sane e corrette d'Italia non venga iscritta".Di tutt'altro tono il patron del Bologna, Giuseppe Gazzoni Frascara, che ora spera in un ripescaggio: "Pare che abbiamo vinto anche questo secondo round, ma la battaglia e' ancora lunga. Si tratta comunque di un segnale importantissimo perche' noi abbiamo sempre fatto una politica legata ai conti a posto.






    :( :(



    speriamo che prevalga la giustizia......ora aspetto il Genoa e io tornerei anche sui ripescaggi modello Fiorentina (che oggi invece spendono e spandono come ai bei tempi) e LAzio....chissà perkè alcune si aiutano e altre no!


    Ah dimenticavo neanke la Roma mi sembrava tanto apposto un anno fa ...ma poi? Sensi ha fatto come il Premier e MOratti??? ha saldato il bilancio di tasca sua??

    troppo oscurantismo!:rolleyes:
  4. aaa  
        Mi trovi su: Homepage #4050392
    In corso il Consiglio federale più importante dell´intera stagione calcistica. La riunione deve decidere sulle ammissioni ai campionati professionistici sulla base della documentazione trasmessa ieri sera dalla Coavisoc.
    Per la prima volta sono state escluse addirittura due squadre di serie A, il Messina e il neopromosso Torino; fuori gioco anche due club di serie B, Perugia e Salernitana, mentre il Treviso ha vinto il ricorso anche grazie ad una esposizione debitoria di poche decine di migliaia di euro.
    Ridimensionata l´annunciata ecatombe in serie C. Non sono iscrivibili in serie C1: Reggiana, Spal, Venezia, Torres, Fidelis Andria, Como e Juve Gela; fuori dalla C2: Rosetana, Sora, Vis Pesaro e Imolese.
    Sono riuscite a risolvere i problemi in extremis anche Foggia, Teramo e Latina che sembravano ad un passo dall´esclusione.
    Dal Consiglio di oggi non verranno fuori i ripescaggi nelle varie categorie, ma della questione si parlerà a lungo soprattutto in seguito alle polemiche sulla recente modifica alle norme; il verbale della riunione del 13 giugno deve ancora essere approvato.
    Sul tavolo della Figc arriverà anche la proposta di Mario Macalli, presidente della Lega di C, che chiederà la riduzione delle squadre di serie C2 rinunciando a tutti i ripescaggi; la proposta ha già scatenato polemiche feroci da parte dei club retrocessi e di quelli che hanno vinto i playoff di serie D.
    (dario de simone)
    :muhehe: :muhehe:
    IO il 25 Agosto 1970 C'ERO :cool:
  5. In questo momento stai...  
        Mi trovi su: Homepage #4050393
    Tutti gli anni una storia con questi bilanci cmq....nn credo ci sia altro campionato di calcio in giro al momento con questi casini....ma dico io questi sarebbero imprenditori? Gestiscono allo stesso modo le loro aziende? :confused: Oddio vista l attuale situazione economica del paese comincio a pensare di si.....:rolleyes:
    quando ho pensato di iniziare a capire le donne ho capito che non avevo capito un caxxo
    :azz:
  6.     Mi trovi su: Homepage #4050396
    Oggi non c'è stata nessuna novità com'era preventivato che fosse. La Ficg non poteva fare altro che prendere atto della bocciatura della covisoc e ratificarla. Tutto si è svolto secondo pronostico. Se mai aspettavate delle novità non erano previste per oggi, semmai nei prossimi giorni con i vari appelli.

  Addio alla A: la Coavisoc boccia Toro e Messina

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina