1.     Mi trovi su: Homepage #4055921
    Una serie di autobombe nella zona del bazar e degli hotel
    sono scoppiate nel giro di un quarto d'ora. Panico nelle strade
    Strage a Sharm el Sheikh
    almeno 50 morti e 200 feriti

    Azione coordinata compiuta da attentatori suicidi

    SHARM EL SHEIKH (Egitto) - Una serie di autobombe sono esplose in rapida successione nella notte a Sharm el Sheikh. Secondo un bilancio ancora provvisorio ci sono 50 morti e 200 feriti, 120 dei quali sarebbero in condizioni gravi. Tra questi ultimi ci sono degli italiani. Il terrorismo è tornato quindi a colpire l'Egitto, paese arabo moderato, meta ogni anno di centinaia di migliaia di turisti occidentali. E a quanto pare, l'attacco è stato compiuto da kamikaze.

    La situazione è stata a lungo molto confusa. Anche il numero esatto delle esplosioni non era certo e variava da tre (secondo il governatore della provincia del Sinai meridionale) a quattro (Al Jazeera) a sette (secondo alcuni testimoni). L'ipotesi più accreditata è quella che le esplosioni siano state tre e che i testimoni siano stati tratti in inganno dagli echi.

    Al momento degli attentati, all'una di notte ora locale (mezzanotte in Italia), le strade della città erano affollate. Ci sono state scene di panico, la gente è fuggita terrorizzata per le strade della famosa località balneare del Mar Rosso.

    La prima esplosione è avvenuta nel bazar della città vecchia. Il boato è stato avvertito nel raggio di circa un chilometro. Subito dopo è scoppiato un incendio e una nube di fumo si è alzata su Sharm.

    Circa 15 minuti più tardi ci sono state altre esplosioni nell'area degli alberghi a Naama Bay. Una al Ghazala Gardens, devastato dalla deflagrazione, un'altra nelle vicinanze del Moevenpick Hotel.

    E con il passare delle ore è apparso chiaro che si è trattato di un'azione coordinata compiuta da attentatori suicidi. Diverse testimonianze hanno avvalorato questa tesi almeno per tre esplosioni. Il parlamentare Alà Husnein, che si trovava a Sharm el Sheikh, ha ad esempio raccontato di essere stato testimone di uno degli attentati suicidi. Intervistato dalla tv satellitare Al Jazeera, ha detto di aver visto l'autobomba che è andata a schiantarsi contro il Ghazal Gardens: "Era in movimento quando è esplosa".

    E qualche ora dopo le esplosioni gli alberghi della zona hanno fatto sapere di aver annullato tutte le escursioni in programma per sabato e di aver invitato gli ospiti a rimanere nelle loro stanze.

    Naama Bay è l'area di Sharm el Sheik a più alta concentrazione di alberghi, in questi giorni affollati di turisti, moltissimi dei quali europei. Nel Golf Hotel, adiacente al Moevenpick, il presidente egiziano Hosni Mubarak ha una casa per le vacanze.

    Tutta l'area era molto affollata al momento degli attentati: a quell'ora negozi e bazar sono pieni di gente, soprattutto turisti che scelgono di passeggiare di sera e di notte per trovare un po' di refrigerio dopo una giornata di caldo torrido.

    L'ultimo atto terroristico in Egitto risaliva ad aprile quando tre turisti erano rimasti uccisi e altri feriti in due attentati al Cairo. Nell'ottobre scorso fu colpita Taba, località turistica al confine con Israele: persero la vita 34 persone, tra le quali due sorelle italiane, Jessica e Sabrina Rinaudo.
  2. In questo momento stai...  
        Mi trovi su: Homepage #4055924
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    purtroppo questo fa ancora più male di Londra...


    Non ci sono davvero parole....è il terzo attentato nel giro di 10 giorni...almeno di quelli riconducibili alla stessa mano....
    quando ho pensato di iniziare a capire le donne ho capito che non avevo capito un caxxo
    :azz:
  3.     Mi trovi su: Homepage #4055925
    Originally posted by DYD_1974
    Non ci sono davvero parole....è il terzo attentato nel giro di 10 giorni...almeno di quelli riconducibili alla stessa mano....


    questo non lo so, però so che se Londra, Madrid, New York era riconducibile ad una qualcosa, questo mi sfugge. A meno che non sia riconducibile ad un odio all'Egitto e questo potrebbe essere...
  4. In questo momento stai...  
        Mi trovi su: Homepage #4055926
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    questo non lo so, però so che se Londra, Madrid, New York era riconducibile ad una qualcosa, questo mi sfugge. A meno che non sia riconducibile ad un odio all'Egitto e questo potrebbe essere...



    é una localita turistica frequentata, specie in questo periodo, anche dai cosiddetti "nemici" (americani, inglesi, spagnoli, italiani, ecc...) a me sembra un modo x attaccare indirettamente quei paesi, poi forse sara che è cosi ravvicinato agli altri che ha me è venuto subito in mente questo...staremo a vedere gli sviluppi...
    quando ho pensato di iniziare a capire le donne ho capito che non avevo capito un caxxo
    :azz:
  5.     Mi trovi su: Homepage #4055927
    Originally posted by DYD_1974
    é una localita turistica frequentata, specie in questo periodo, anche dai cosiddetti "nemici" (americani, inglesi, spagnoli, italiani, ecc...) a me sembra un modo x attaccare indirettamente quei paesi, poi forse sara che è cosi ravvicinato agli altri che ha me è venuto subito in mente questo...staremo a vedere gli sviluppi...


    no, per me è un modo per indebolire il turismo dell'egitto. Vedi, una persona "deve" andare a Londra o a Madrid per affare, mentre a Sharm ci vai in vacanza. Non è la stessa cosa. Mentre bisogna reagire andando comunque a Londra o a Madrid a Sharm si rischia così di disintegrare la macchina del turismo che si era avviata perchè la gente può benissimo decidere di non andarci. E' vero, colpisci anche americani, italiani, inglesi, perchè sono quelli che hanno gli alberghi, ma mi sembrerebbe troppo una mossa indiretta....
  6. In questo momento stai...  
        Mi trovi su: Homepage #4055928
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    no, per me è un modo per indebolire il turismo dell'egitto. Vedi, una persona "deve" andare a Londra o a Madrid per affare, mentre a Sharm ci vai in vacanza. Non è la stessa cosa. Mentre bisogna reagire andando comunque a Londra o a Madrid a Sharm si rischia così di disintegrare la macchina del turismo che si era avviata perchè la gente può benissimo decidere di non andarci. E' vero, colpisci anche americani, italiani, inglesi, perchè sono quelli che hanno gli alberghi, ma mi sembrerebbe troppo una mossa indiretta....


    Si il tuo ragionamento è giusto, solo che secondo me lo scopo potrebbe essere aumentare lo stato di terrore generalizzato facendo capire che possono colpire dovunque...poi questi matti (avrei altri termini ma poi mi bannano a vita) ce l hanno con il Mondo quindi nn escludo che lo scopo fosse proprio quello che dici tu. Poi forse è davvero un altra organizzazione...
    quando ho pensato di iniziare a capire le donne ho capito che non avevo capito un caxxo
    :azz:
  7. In questo momento stai...  
        Mi trovi su: Homepage #4055929
    La Farnesina chiama i tour operator
    "Non fate partire nessun turista"

    ROMA - In molti avevano già deciso di non partire per Sharm el Sheik, dopo che i terroristi hanno colpito nella notte la baia di Naama, adesso arriva anche l'indicazione dll'unità di crisi della Farnesina. E' stato il ministero a sconsigliare le agenzie di viaggio e i tour operator dall'inviare turisti nella zona, per cui alcuni voli charter che sarebbero dovuti partire tra oggi e domani ( è nel fine settimana che ci sono in genere le partenze organizzate) sono stati cancellati.

    (23 luglio 2005)


    Come sarebbe MOLTI? Cioè fatemi capire c era qualcuno che voleva partire? :eek:
    quando ho pensato di iniziare a capire le donne ho capito che non avevo capito un caxxo
    :azz:
  8.     Mi trovi su: Homepage #4055930
    Originally posted by DYD_1974
    La Farnesina chiama i tour operator
    "Non fate partire nessun turista"

    ROMA - In molti avevano già deciso di non partire per Sharm el Sheik, dopo che i terroristi hanno colpito nella notte la baia di Naama, adesso arriva anche l'indicazione dll'unità di crisi della Farnesina. E' stato il ministero a sconsigliare le agenzie di viaggio e i tour operator dall'inviare turisti nella zona, per cui alcuni voli charter che sarebbero dovuti partire tra oggi e domani ( è nel fine settimana che ci sono in genere le partenze organizzate) sono stati cancellati.

    (23 luglio 2005)


    Come sarebbe MOLTI? Cioè fatemi capire c era qualcuno che voleva partire? :eek:


    sì, c'è gente che vuole cmq partire, anche se secondo me sono pazzi :(
  9.     Mi trovi su: Homepage #4055935
    Originally posted by Canemacchina
    ..se fosse tua morosa a voler partire vorrei vedere se diresti lo stesso.


    Non ho risposto a te. Era una cosa generica, chiaro che sarei preoccupato come sono preoccupato quando prende la metropolitana a Milano, però potremmo anche rinchiuderci in casa a questo punto, che dici?
    A sharm nn è mica il primo attentato che fanno...

  Attacco a Sharm el Sheik

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina