1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4122180
    15/09/2005 17.20.00
    Un microchip all'interno della sfera e i sensori intorno al perimetro del campo per evitare le sviste arbitrali. Il goal-fantasma va in pensione: da domani ai mondiali Under 17 in campo il tecnopallone. Se l'esperimento in Perù sarà positivo sarà usato ai mondiali 2006 in Germania.

    Il goal-fantasma presto non sarà più un tormentone per gli appassionati di calcio. Almeno queste sono le intenzioni. Il pallone tecnologico, concepito nell’Adi Dassler Brand Center (i laboratori Adidas per intendersi), ha avuto l’imprimatur dall’International Board lo scorso mese di febbraio ed è ora pronto al suo debutto. Come da tempo concordato con i dirigenti Fifa, verrà testato da domani, 16 settembre, nel Mondiale Under 17, in programma in Perù sino al 2 ottobre.

    I problemi tecnici da risolvere per questa innovazione del mondo del calcio internazionale sono stati fondamentalmente tre. In primo luogo sistemare un microchip all’interno del pallone, in grado di resistere anche ai calci più forti, senza rompersi (esempio: le punizioni di Adriano, che viaggiano a una velocità superiore al 120 km/h). Sistemare i sensori intorno al perimetro del campo di calcio, in grado di seguire la traiettoria del pallone in qualsiasi momento. E infine consentire soltanto all’arbitro di avere una riposta immediata da trasformare in una decisione in tempo reale. La sistemazione dei sensori intorno al campo sono un’apertura al futuro, perché in linea teorica consente all’arbitro di sapere anche dov’è il pallone, ad esempio se è in area o fuori area (aiutandolo a capire se va fischiato un rigore, nelle azioni sospette) oppure se è uscito dal campo o è in gioco.

    Ma la Fifa, che si è assunta la responsabilità diretta e totale dell’esperimento, su questo punto ha già posto un veto assoluto. Il tecnopallone infatti ha la sua ragion d’essere in una sola funzione: quella di combattere le reti fantasma. Resta da capire se la Fifa autorizzerà il trasferimento di alcuni dati, particolarmente interessanti (esempio: velocità del pallone e/o distanza dalla porta) alle televisioni, che trasmettono in diretta l’evento.

    Se l’esperimento in Perù avrà successo, il tecnopallone verrà omologato in primavera per essere usato al Mondiale 2006, ma dovrebbe essere già presentato al sorteggio degli otto gironi del 9 dicembre a Lipsia. Il nuovo pallone intelligente è stato prontamente ribattezzato "Starball". Terminato il Mondiale, il software sarà messo in vendita e sarà a disposizione di federazioni e club che intendono investire in tecnologia. Il costo per i sensori a bordocampo e il microchip sarà intorno ai 250 mila euro, un quarto di quanto spende un grande club per l’ingaggio di un giocatore di medio livello. La campagna della Fifa contro i gol fantasma proietta il calcio
    verso una svolta epocale, con sviluppi per ora imprevedibili e vietati dalla Fifa. Ma la storia non si ferma. E dal tecnopallone a qualcosa di molto simile alla tecnologia in campo il passo non è lungo (leggi la moviola o un monitor per il quarto uomo).



    Cordinamento I.N.S.I (Io Non Sono Interista)

    -Simo_Juve-Tony Manero-Giovanni1982-Knaz-Kaiserniky-Massituo-SCA-TTANTE-Joey (gemell.

  Arriva il tecnopallone...addio moviola?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina