1.     Mi trovi su: Homepage #4172969
    questo il comunicato ufficiale:

    Comunicato Stampa
    Alitalia il nuovo accordo costa
    65 milioni di euro: chi li paga ?
    Sindacato Unitario
    Lavoratori Trasporti
    Fonti giornalistiche informano i dipendenti Alitalia, i passeggeri Alitalia, i cittadini italiani che credevano di avere in
    Alitalia la propria compagnia di bandiera, che è stato siglato un accordo per un ulteriore abbattimento dei costi che
    riguardano i lavoratori tra un gruppo di sigle sindacali e l'attuale gruppo dirigente di Alitalia. Pare si tratti di una cifra
    di 65 milioni di euro, che però non si è voluto indicare da dove verrà ricavata, né si dice apertamente come: si sa
    solo che, come al solito, è ad esclusivo carico dei lavoratori.
    Il Sult, sindacato unitario dei lavoratori dei trasporti, sigla fortemente rappresentativa in tutto il Gruppo e
    maggioritaria tra gli assistenti di volo di Alitalia, non era presente alla firma, per due motivi: il primo motivo è che
    non avrebbe mai firmato alcun accordo con un management che non conosce neanche l'attuale prezzo del petrolio;
    il secondo motivo è che il Sult, nella componente di volo, è stato sospeso nei suoi diritti di rappresentanza proprio
    dall'attuale gruppo dirigente di Alitalia.
    Il primo motivo è la prova provata dell'inconsistenza di un piano di risanamento di una azienda strategica per il
    rilancio dell'economia italiana: infatti, si è siglato un accordo punitivo per i lavoratori, inutile ai conti economici, poco
    credibile ai soggetti interessati alla ricapitalizzazione e alla erogazione del prestito-ponte.
    Il secondo motivo sta tutto nella finzione di un consenso delle categorie interessate all'accordo: organizzazioni
    sindacali che, invece di rappresentare gli interessi dei lavoratori presso l'azienda, si trasformano in rappresentati
    dell'azienda presso i lavoratori, commettono gli errori dei dilettanti allo sbaraglio.
    Adesso che l'ing. Cimoli crede di presentarsi domani davanti al CdA di Alitalia con una asso nella manica, perché
    alcune sigle sindacali hanno favorito lui e non l'azienda, è bene fare i conti con la realtà del trasporto aereo in
    Europa.
    Al 31.12.2004, Air France ha dichiarato un utile di 98.000.000,00 euro.
    Al 31.12.2004, KLM ha dichiarato un utile di 261.000.000,00 euro
    Al 31.12.2004, British Airways ha dichiarato un utile di 333.000.000,00euro.
    Dati ufficiali, iscritti a bilancio, dicono che il signor Spinetta, amministratore delegato di Air
    France, nel biennio 2004-2005 ha ricevuto un compenso di 550.000,00 euro, un bonus di
    160.000,00 euro, pari a una remunerazione mensile di 29.583,00 euro.
    Dati ufficiali, iscritti a bilancio, dicono che il signor Van Wijk, amministratore delegato di KLM,
    nel biennio 2004-2005 ha ricevuto un compenso di 653.709,00 euro, un bonus di 429.731,00
    euro, pari a una remunerazione mensile di 45.143,00 euro.
    Dati ufficiali, iscritti a bilancio, dicono che il signor Rod Eddington, amministratore delegato di
    British Airways, nel 2004 ha ricevuto un compenso annuo di 517.813,00 euro, un bonus di
    258.907,00 euro, pari a una remunerazione mensile di 64.727,00 euro.
    Al 31.12.2004, Alitalia ha dichiarato un perdita di 812.833.000,00 euro.
    Dati ufficiali, iscritti a bilancio, dicono che il signor Giancarlo Cimoli, amministratore delegato
    e presidente di Alitalia, dal 6 Maggio al 31 Dicembre 2004 ha ricevuto un compenso di
    1.522.996,00 euro, pari a una remunerazione mensile di 190.375,00 euro.

    Alitalia perde tanto, più di quanto gli altri in Europa guadagnano. Però, l'AD di Alitalia, da solo, guadagna tanto, tre
    volte di più dei suoi colleghi europei. Considerando che i dipendenti Alitalia guadagnano meno dei dipendenti delle
    compagnie aeree europee, che senso ha siglare accordi che penalizzano ancora il costo del lavoro?
    Forse l'ing. Cimoli non ha perso tempo per la privatizzazione, ha solo guadagnato. Mentre chi ha perso tempo e
    denaro sono stati i passeggeri, i cittadini italiani, i visitatori stranieri. Il Governo ha perso il senso della realtà, la
    politica ha perso senso.
    Chi ha siglato l'accordo ha perso la posizione eretta.
    I lavoratori, no: i lavoratori del trasporto aereo hanno la schiena dritta.
    Il Sult chiede il piano industriale per Alitalia, chiede il rilancio del trasporto aereo, chiede il
    rispetto dei diritti di rappresentanza sindacale.
    Il Sult chiede ai lavoratori di scendere in lotta subito:
    il 21 Ottobre sciopero generale dei lavoratori dei trasporti.
    Fiumicino,13 Ottobre 2005 Segreteria Nazionale SULT T.A.
    [SIZE=1,8]"Mentre legge i resoconti dei problemi che s’agitano all’estero, se è un buon cittadino conservatore, con un linguaggio indo-europeo, ringrazierà una divinità ebraica di averlo fatto al cento per cento americano." (Studio dell'uomo, Ralph L
  2.     Mi trovi su: Homepage #4172970
    quel che ho messo in grassetto è quel che balza all'occhio.. abbiamo perso il senso della misura... e della realtà.
    [SIZE=1,8]"Mentre legge i resoconti dei problemi che s’agitano all’estero, se è un buon cittadino conservatore, con un linguaggio indo-europeo, ringrazierà una divinità ebraica di averlo fatto al cento per cento americano." (Studio dell'uomo, Ralph L
  3.     Mi trovi su: Homepage #4172971
    Originally posted by Canemacchina
    quel che ho messo in grassetto è quel che balza all'occhio.. abbiamo perso il senso della misura... e della realtà.


    Abbiamo perso molto di più, ma da tanto e non è l'unico settore. Mi ricorda quando Abete (Presidente Bnl) si aumentò lo stipendio del 257% a fronte di un peggioramente del risultato economico d'esercizio, io avevo investito i miei pochi risparmi in azioni e mi sentii preso "leggermente" in giro. Purtroppo, al di là dell'etica, (che serve nel mondo degli affari, checchè se ne dica), mancano dei veri dirigenti. :rolleyes:
    Ho sentito anche che Alitalia voleva ipotecare gli areei, va bè, lasciam perdere..
    Comunque credo che la politica non possa fare moltissimo.
  4.     Mi trovi su: Homepage #4172972
    Originally posted by Giovanni1982
    Abbiamo perso molto di più, ma da tanto e non è l'unico settore. Mi ricorda quando Abete (Presidente Bnl) si aumentò lo stipendio del 257% a fronte di un peggioramente del risultato economico d'esercizio, io avevo investito i miei pochi risparmi in azioni e mi sentii preso "leggermente" in giro. Purtroppo, al di là dell'etica, (che serve nel mondo degli affari, checchè se ne dica), mancano dei veri dirigenti. :rolleyes:
    Ho sentito anche che Alitalia voleva ipotecare gli areei, va bè, lasciam perdere..
    Comunque credo che la politica non possa fare moltissimo.


    ho letto pure io che volesse ipotecare gli aerei.. mi pare di averlo letto sul blog di grillo.. però non so se è ufficiale o meno.
    [SIZE=1,8]"Mentre legge i resoconti dei problemi che s’agitano all’estero, se è un buon cittadino conservatore, con un linguaggio indo-europeo, ringrazierà una divinità ebraica di averlo fatto al cento per cento americano." (Studio dell'uomo, Ralph L
  5. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4172976
    Originally posted by Giovanni1982
    Le notevoli differenze di remunerazione tra i vari A.D.


    E' come funzionano le aziende di grandi dimensioni in Italia. Viene piazzato un pupazzo che ha facilitazioni politiche a prendere un sacco di soldi (quello da bilancio non si vede sono tutte le spese accessorie che avrà fatto pagare all'azienda e con ogni probabilità i lacché e i parenti installati nei vari uffici) fino a quando ce n'è. Qui muore la competitivtà italiana, non altrove, nella incapacità di saper garantire un lungo termine che impedisca questo tipo di giochetti e nella capacità di dividere la politica dalle società.
  6.     Mi trovi su: Homepage #4172977
    Originally posted by ScudettoWeb
    Non ho capito qual è la parte che scandalizza.


    mi fa strano comeuna società come l'alitalia in continuo passivo dagli albori della storia abbia ad con un retribuzione tanto elevata rispetto agli ad di società simili ma con un bilancio pesantemente in attivo.. tutto qua.
    [SIZE=1,8]"Mentre legge i resoconti dei problemi che s’agitano all’estero, se è un buon cittadino conservatore, con un linguaggio indo-europeo, ringrazierà una divinità ebraica di averlo fatto al cento per cento americano." (Studio dell'uomo, Ralph L

  sciopero lavoratori dei trasporti..

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina