1.     Mi trovi su: Homepage #4193862
    A Roma scoperto un vasto giro di false dichiarazioni all'anagrafe
    che servivano agli stranieri per ottenere lo status di italiani
    False cittadinanze agli immigrati
    oltre 130 arresti nella capitale
    Oltre 160 perquisizioni. Manette ad alcuni impiegati comunali



    ROMA - Maxi operazione della polizia a Roma e dintorni contro un giro di false cittadinanze agli immigrati. Oltre cinquecento agenti da stamane stanno eseguendo 135 provvedimenti di custodia cautelare emessi dalla procura della capitale.

    L'operazione, denominata Servio Tullio, è nata da una lunga indagine della squadra mobile romana che ha scoperto un vasto giro di false dichiarazioni all'anagrafe che servivano per ottenere la cittadinanza italiana. Vi hanno preso parte la squadra mobile della capitale, diretta da Alberto Intini, la Digos, il personale dei commissariati e dell'ufficio immigrazione della questura di Roma con l'ausilio di agenti di altre squadre mobili del centro Italia, dello Sco e del reparto prevenzione crimine.

    Sono state impiegate anche unità cinofile, oltre a equipaggi a cavallo ed elicotteri. "Perquisizioni e catture sono ancora in corso. Il 90% nella capitale, il resto a Milano, Torino, Alessandria, Caserta e Frosinone", sottolinea il capo della squadra mobile di Roma, Alberto Intini. "Le perquisizioni in particolare - aggiunge Intini - sono in totale 160 e coinvolgono anche Vibo Valentia, Arezzo, Napoli e Brescia. Le indagini sono iniziate nella primavera del 2004 e sono destinate a proseguire".

    In totale gli indagati sono 170. Le 135 ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal Gip Guglielmo Muntoni, su richiesta del Pm Salvatore Vitello. Tra gli arrestati figurano anche alcuni impiegati comunali. Per l'accusa, il meccanismo che veniva usato si divideva sostanzialmente in tre modi. Il primo era quello di ottenere una cittadinanza attraverso l'acquisizione di false paternità, o addirittura clonando identità di cittadini ignari, mentre la terza era la vera e propria falsificazione di identità di cittadini inesistenti.

    Secondo l'ultimo dossier sull'immigrazione della Caritas Migrantes, sono circa 390 mila gli immigrati presenti del Lazio. Di questi 42.479, pari al 13,4%, sono minori.
  2. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4193866
    E' terribile adesso il Maestro come farà in msn?

    Propongo una colletta per un portatile in modo che lallo possa comunicare con il suo amichetto anche dalla gattabuia.... :rolleyes: :asd: :asd:
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  3.     Mi trovi su: Homepage #4193872
    ragazzi niente paura dopo gli interrogatori mi hanno rilasciato a piede libero :cool:
    ora sto cercando di informarmi bene cosi' capisco se prenotare a Rebibbia o Regina Coeli dipende da quale delle 2 ha le postazioni internet in cell...ehm in stanza :D
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te
  4.     Mi trovi su: Homepage #4193873
    Originally posted by lallo
    ragazzi niente paura dopo gli interrogatori mi hanno rilasciato a piede libero :cool:
    ora sto cercando di informarmi bene cosi' capisco se prenotare a Rebibbia o Regina Coeli dipende da quale delle 2 ha le postazioni internet in cell...ehm in stanza :D


    Ricordati: nega anche l'evidenza!!:cool:

    Informati se il PM è laziale.:cool:

  Arrestati alcuni impiegati comunali a Roma

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina