1.     Mi trovi su: Homepage #4201191
    Quindici anni dopo il portiere racconta tutta la verità.
    Fiumi di inchiostro furono scritti su una vicenda che rischiò di compromettere la carriera di uno dei più forti portieri della storia del calcio: Angelo Peruzzi. Un anno di squalifica, poi il passaggio alla Juve per dimostrare all'Italia calcistica il proprio valore. Adesso che tutto è alle spalle il numero uno torna sull'argomento.

    "Tanto oramai è andato tutto in prescrizione e quindi posso dire realmente come è andata".

    Peruzzi e Carnevale, che nell'ottobre del 1990 militavano nella Roma, furono accusati dopo un Roma-Bari di aver assunto la Fentermina, uno stimolante, ma si erano difesi affermando di di aver preso un prodotto dimagrante (il Lipopill) dopo una maxi cena.

    "Non c'è mai stata nessuna cena e la pastiglia non mi fu data da mia madre appunto per dimagrire, ma da un giocatopre: allora mi dissero che non mi avrebbe fatto avvertire un dolore che accusavo per un infortunio".

    "Al processo però mi consigliarono di dire che quelle pillole le avevo trovate in casa e servivano per dimagrire. Fu una verità suggerita da altri, dalle alte sfere della federazione a Dino Viola che era un grande presidente. Lui si fidò di loro, non aspettavano altro per massacrarlo. Io e Carnevale prendemmo un anno di squalifica, non meritavamo una punizione del genere, ma la Commissione Disciplinare tenne conto delle numerose contraddizioni".
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  2.     Mi trovi su: Homepage #4201192
    Caso Peruzzi, parla il figlio dell'ex presidente giallorosso: "Gli dissero di stare tranquillo, poi lo colpirono per togliergli la Roma".
    Il figlio dell'Ingegnere Dino Viola non ha dubbi: "Lo hanno fatto solo per distruggere mio padre. Con lui ci riuscirono, non con la Roma. Che quell'anno vinse la Coppa Italia e perse la coppa Uefa contro l'Inter"

    Quindi Peruzzi ha detto tutte bugie sulla storia del Lipopill? "E' vero. Tutte bugie. Bugie che ci dissero di dire".

    Andiamo con ordine."Vigilia di Roma-Benfica. All'insaputa del medico dottor Alicicco e della società tutta la società, dal papà al magazzineiere, nello spogliatoio girarono delle pasticche "miracolose".

    Poi? "Poi succede che, inspiegabilmente, la squadra comincia ad essere straordinariamente perseguitata dall'antidoping. Sorteggi mirati, in un periodo in cui la pipì nelle provette la poteva fare chiunque, mica è come oggi. Con noi invece, analisi feroci".

    Invece poi succede che qualche giorno dopo il Palazzo denuncia la positività di Peruzzi e Carnevale. Per papà fu una bomba che gli esplose dentro l'anima e dentro il fisico. C'era voglia di scoprire qualcosa che noi, intendo la società, non sapevamo. C'era la volontà di dare un colpo alla salute di papà ed un altro alla cessione politica della società".
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  3.     Mi trovi su: Homepage #4201193
    L'ex attaccante della Roma risponde alla 'provocazione' del portiere della Lazio.
    Andrea Carnevale, intervistato dall`emittente radiofonica `Radio Radio`, è tornato sulle parole di Angelo Peruzzi. Il portiere della Lazio ha svelato alcuni retroscena sulla squalifica per doping che riguardò lui e lo stesso Carnevale nel 1990. I due giocatori che allora militavano nella Roma, vennero trovati positivi alla Fentermina dopo il match casalingo con il Bari del 23 settembre 1990.

    "`E` un`immagine brutta e dolorosa quella che conservo della vicenda del Lipopill, altri hanno usato doping vero e sono stati puniti diversamente. Era meglio evitare di tornare 15 anni dopo su questa storia che è passata, mi è dispiaciuto leggere queste cose perchè mi hanno riportato alla memoria quel che successe: sembravamo due killer del doping in quel periodo. Si poteva evitare di dire che quelle pillole ce le aveva date un calciatore. Ognuno deve assumersi le proprie responsabilità, io all`epoca me le assunsi, e non trovo carino da parte di Peruzzi accusare altri".



    Continuare a vivere nella menzogna . Forse questo preferisce
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  4.     Mi trovi su: Homepage #4201195
    Originally posted by beckowen
    ma ora non lo si può accusare di falsa testimonianza?:confused:


    Non credo quando tutto va in prescrizione non c'è possibilità di riaprire il caso.

    Ma non ne sono sicuro e chiedo chiarimenti a chi ne sa di più
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  5.     Mi trovi su: Homepage #4201197
    .........Fu una verità suggerita da altri, dalle alte sfere della federazione a Dino Viola che era un grande presidente. Lui si fidò di loro, non aspettavano altro per massacrarlo. ............

    pero' come ci suggeriscono i benpensanti il calcio e' pulito............DINO VIOLA OLE'


    DA FRANCO ....A ROSSELLA.......LA MUSICA E' SEMPRE QUELLA.........BLA BLA BLA

  Peruzzi: "Il Lipopill fu una bugia!"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina