1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4206165
    Ronaldinho è Pallone d'oro
    France Football ha consegnato il riconoscimento alla stella del Barcellona e del Brasile. Il fenomento sudamericano, il cinquantesimo a essere premiato, succede ad Andriy Shevchenko
    Ronaldinho Gaucho, 25 anni, 50° Pallone d'oro.MILANO, 28 novembre 2005 - Ronaldinho Gaùcho è il Pallone d'Oro 2005. Titolo strameritato; probabilmente uno dei più azzeccati degli ultimi anni. Lo eredita da Andriy Shevchenko; la staffetta ideale, mentre "France Football", ideatore e organizzatore, celebra i 50 anni del prestigioso riconoscimento.
    Alle spalle del brasiliano si sono classificati tre rappresentanti della Premier League inglese (Lampard del Chalsea, Gerrard del Liverpool e Henry del Chelsea) e cinque della serie A italiana (il campione uscente Shevchenko, Maldini, Adriano, Ibrahimovic e Kakà) mentre i primi rappresentanti dei campionati francesi e tedesco sono rispettivamente Juninho (Lione, 12°) e Ballack (Bayern Monaco, 14°). In classifica anche Gigi Buffon, 19°.
    Ronaldinho: il funambolo, l'artista, il mago. Veloce come una saetta, imprevedibile come un gatto, abile negli spazi stretti: tiro potente, delicato. Finte letali. Che danza in campo accarezzando l'erba. Che addomestica il pallone quasi lo avesse incollato ai piedi. Che ride perché si diverte, ma non irride l'avversario. Semmai lo doma.
    Il 19 novembre scorso il Santiago Bernabeu si è alzato in piedi ad applaudirlo dopo la fantastica doppietta al Real Madrid: due imperiosi esempi di come si gioca al calcio. Ieri, contro il Racing Santander (4-1 per il Barça), dopo averne segnato uno, si è anche permesso di sbagliare un rigore, fra l'incredulità del Campo Nou. Se l'è cavata con un sorriso, mostrando al popolo catalano i suoi dentoni che nell'icona sono ormai un riferimento. E giù una montagna di applausi.
    D'altronde il folletto di Porto Alegre si ride addosso. "Perché faccio divertire i miei compagni? Perché ho la faccia da scemo". Calcio nel sangue, eredità di famiglia, è brasiliano atipico. "Saudade" (nostalgia)? Macché: il pallone è il suo cordone ombelicale; la sfera magica che regala solo gioia e lo tiene legato indissolubilmente al suo sole caldo.
    Nel 1997, quando era poco più di un bimbo, meravigliò nel Mondiale Under 17; vinse la classifica dei cannonieri e fece perdere la testa agli amanti del calcio. Da allora a oggi nulla è cambiato. La sua gioia è identica; oggi come otto anni fa, quando si apriva varchi con un accenno di finta. Quando segnava gol con un movimento di fianchi per poi colpire con un potente calcio da fermo; come contro il Chelsea nell'edizione scorsa della Champions League. Il suo tamburo continuerà a suonarlo. Il samba lo seguirà come un'ombra.
    Non sapremo mai se Ronaldinho Gaùcho (con l'accento sulla "u") ha davvero centrato per quattro volte consecutive la traversa. Ma che importa. L'importante è crederci. Da uno come lui l'impossibile esiste. Lui che non fa drammi. Che vince ridendo perché in campo arriva cantando.
    La classifica
    1. Ronaldinho (Brasile/Barcellona) 225 punti
    2. Lampard (Inghilterra/Chelsea) 148
    3. Gerrard (Inghilterra/Liverpool) 142
    4. Henry (Francia/Arsenal) 41
    5. Shevchenko (Ucraina/Milan) 33
    6. Maldini (Italia/Milan) 23
    7. Adriano (Brasile/Inter) 22
    8. Ibrahimovic (Svezia/Juventus) 21
    9. Kakà (Brasile/Milan) 19
    10. Etòo (Camerun, Barcellona) 18
    10. Terry (Inghilterra/Chelsea) 18
    12. Juninho (Brasile/Lione) 15
    13. Makelele (Francia/Chelsea) 8
    14. Ballack (Germania/Bayern) 7
    14. Cech (R. Ceca/Chelsea) 7
    14. Drogba (Costa d'Avorio/Chelsea) 7
    14. Riquelme (Argentina/Villarreal) 7
    18. Zidane (Francia/Real Madrid) 5
    19. Buffon (Italia/Juventus) 4
    20 Carragher (Inghilterra/Liverpool) 3
    20. Cristiano Ronaldo (Portogallo/Manchester United)
    La prima Legge del Giornalismo: confermare i pregiudizi esistenti, piuttosto che contraddirli.
    Alexander Cockburn
    Il mio blog
  2.     Mi trovi su: Homepage #4206166
    Originally posted by scudettoweb.Mike
    Ronaldinho è Pallone d'oro
    France Football ha consegnato il riconoscimento alla stella del Barcellona e del Brasile. Il fenomento sudamericano, il cinquantesimo a essere premiato, succede ad Andriy Shevchenko
    Ronaldinho Gaucho, 25 anni, 50° Pallone d'oro.MILANO, 28 novembre 2005 - Ronaldinho Gaùcho è il Pallone d'Oro 2005. Titolo strameritato; probabilmente uno dei più azzeccati degli ultimi anni. Lo eredita da Andriy Shevchenko; la staffetta ideale, mentre "France Football", ideatore e organizzatore, celebra i 50 anni del prestigioso riconoscimento.
    Alle spalle del brasiliano si sono classificati tre rappresentanti della Premier League inglese (Lampard del Chalsea, Gerrard del Liverpool e Henry del Chelsea) e cinque della serie A italiana (il campione uscente Shevchenko, Maldini, Adriano, Ibrahimovic e Kakà) mentre i primi rappresentanti dei campionati francesi e tedesco sono rispettivamente Juninho (Lione, 12°) e Ballack (Bayern Monaco, 14°). In classifica anche Gigi Buffon, 19°.
    Ronaldinho: il funambolo, l'artista, il mago. Veloce come una saetta, imprevedibile come un gatto, abile negli spazi stretti: tiro potente, delicato. Finte letali. Che danza in campo accarezzando l'erba. Che addomestica il pallone quasi lo avesse incollato ai piedi. Che ride perché si diverte, ma non irride l'avversario. Semmai lo doma.
    Il 19 novembre scorso il Santiago Bernabeu si è alzato in piedi ad applaudirlo dopo la fantastica doppietta al Real Madrid: due imperiosi esempi di come si gioca al calcio. Ieri, contro il Racing Santander (4-1 per il Barça), dopo averne segnato uno, si è anche permesso di sbagliare un rigore, fra l'incredulità del Campo Nou. Se l'è cavata con un sorriso, mostrando al popolo catalano i suoi dentoni che nell'icona sono ormai un riferimento. E giù una montagna di applausi.
    D'altronde il folletto di Porto Alegre si ride addosso. "Perché faccio divertire i miei compagni? Perché ho la faccia da scemo". Calcio nel sangue, eredità di famiglia, è brasiliano atipico. "Saudade" (nostalgia)? Macché: il pallone è il suo cordone ombelicale; la sfera magica che regala solo gioia e lo tiene legato indissolubilmente al suo sole caldo.
    Nel 1997, quando era poco più di un bimbo, meravigliò nel Mondiale Under 17; vinse la classifica dei cannonieri e fece perdere la testa agli amanti del calcio. Da allora a oggi nulla è cambiato. La sua gioia è identica; oggi come otto anni fa, quando si apriva varchi con un accenno di finta. Quando segnava gol con un movimento di fianchi per poi colpire con un potente calcio da fermo; come contro il Chelsea nell'edizione scorsa della Champions League. Il suo tamburo continuerà a suonarlo. Il samba lo seguirà come un'ombra.
    Non sapremo mai se Ronaldinho Gaùcho (con l'accento sulla "u") ha davvero centrato per quattro volte consecutive la traversa. Ma che importa. L'importante è crederci. Da uno come lui l'impossibile esiste. Lui che non fa drammi. Che vince ridendo perché in campo arriva cantando.
    La classifica
    1. Ronaldinho (Brasile/Barcellona) 225 punti
    2. Lampard (Inghilterra/Chelsea) 148
    3. Gerrard (Inghilterra/Liverpool) 142
    4. Henry (Francia/Arsenal) 41
    5. Shevchenko (Ucraina/Milan) 33
    6. Maldini (Italia/Milan) 23
    7. Adriano (Brasile/Inter) 22
    8. Ibrahimovic (Svezia/Juventus) 21
    9. Kakà (Brasile/Milan) 19
    10. Etòo (Camerun, Barcellona) 18
    10. Terry (Inghilterra/Chelsea) 18
    12. Juninho (Brasile/Lione) 15
    13. Makelele (Francia/Chelsea) 8
    14. Ballack (Germania/Bayern) 7
    14. Cech (R. Ceca/Chelsea) 7
    14. Drogba (Costa d'Avorio/Chelsea) 7
    14. Riquelme (Argentina/Villarreal) 7
    18. Zidane (Francia/Real Madrid) 5
    19. Buffon (Italia/Juventus) 4
    20 Carragher (Inghilterra/Liverpool) 3
    20. Cristiano Ronaldo (Portogallo/Manchester United)


    http://forum.videogame.it/showthread.php?threadid=32482

    cmq nedved anche ha preso un voto!!!
    ...è la natura dell'uomo che spinge a odiare chi sta bene quando è lui a star male...

    [img]http://gif-animate.per-il-mio-sito.com/bandiere_italiane/bandiera-
  3.     Mi trovi su: Homepage #4206168
    Originally posted by scudettoweb.Mike
    Qualcuno che era ubriaco fradicio l'ha votato


    Sicurissimo. Magari voleva votare cozzolino:asd: :asd: :asd:
    ...è la natura dell'uomo che spinge a odiare chi sta bene quando è lui a star male...

    [img]http://gif-animate.per-il-mio-sito.com/bandiere_italiane/bandiera-

  Ronaldinho è pallone d'oro

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina