1.     Mi trovi su: Homepage #4210889
    L'INTERVISTA. Il ministro: giuste tutte le campagne di prevenzione
    L'indagine parlamentare? Meglio nella prossima legislatura
    Il nuovo strappo della Prestigiacomo
    "Cominciamo a dare gratis i preservativi"

    di GIOVANNA CASADIO

    ROMA - "Non sono convinta che siano tante le donne che decidono di interrompere la gravidanza per motivi economici. Molte lo fanno per ragioni di salute, moltissime sono immigrate. E poi, ci sono le giovanissime che conducono una vita sessuale da adulte senza conoscere la contraccezione. Anche perché di questi tempi non si parla più di preservativi, ad esempio. Farei una campagna dandoli gratuitamente...". Stefania Prestigiacomo, ministro delle Pari opportunità, rilancia sul tema più ostico per i cattolici: la contraccezione. Riscopre il feeling con Berlusconi sull'aborto: "Ha ragione il presidente del Consiglio quando parla di libertà di coscienza sulla 194, ci mancherebbe altro: l'aborto e la fecondazione assistita sono temi etici, non lo sono invece le quote rosa".

    Qualche settimana fa Prestigiacomo, "liberal" di Forza Italia, aveva inviato una lettera aperta al ministro della Salute, Francesco Storace difendendo la legge sull'aborto "conquista di civiltà" e chiedendo una moratoria alla vigilia della campagna elettorale.

    Ministro Prestigiacomo, continua l'offensiva politica sulla 194?
    "Davvero non è possibile scontrarsi in questo modo sulla 194: certe sortite o si fanno a inizio legislatura oppure il sospetto che tutto sia semi propagandistico è forte. Non si può trattare una questione come l'aborto radicalizzando il confronto: lo dico al centrosinistra. Ma riconosco che alcuni nella Casa delle libertà utilizzano a fini elettorali il tema dell'aborto".

    Sulla commissione parlamentare d'indagine è scontro tra i Poli: lei era contraria?
    "Credo sia giusto verificare che la legge venga applicata per intero, compresa la parte dell'articolo 9 sull'obiezione di coscienza e su come quindi è assicurato il servizio".

    L'unico dubbio?
    "Penso che sarebbe stato meglio fare un'indagine nella prossima legislatura. Sono assolutamente favorevole alla discussione, ma non credo affatto che in sei mesi - che poi sono meno di lavori parlamentari - si possa condurre un monitoraggio completo e serio sul funzionamento dei consultori. Avevo proposto di rinviare l'indagine, ma la commissione Affari sociali della Camera ha deciso diversamente: allora mi auguro che il lavoro cominciato prosegua poi nella prossima legislatura".

    Le ex ministre dell'Ulivo, Rosy Bindi e Livia Turco, hanno proposto insieme con Beppe Fioroni un emendamento alla Finanziaria per il bonus cosiddetto "evita aborto", cioè un assegno di gravidanza che aiuti le donne che pensano di abortire perché in difficoltà economica: lei lo voterà?
    "Non ho alcuna preclusione. L'idea di un assegno di gravidanza è buona in sé. Aggiungo che è simile a quelle già contenute in Finanziaria: la Casa delle libertà prevede bonus per i nati, il centrosinistra li finalizza alla donna in gravidanza. Sono misure utili, certo. L'aiuto economico è sempre gradito però non sono queste le priorità su cui investire per il sostegno alla maternità".

    E quali sono, ministro Prestigiacomo?
    "Una politica a favore della maternità non è fatta solo di bonus ma soprattutto di servizi efficienti. Mi sono battuta perché ci fosse la deducibilità di una parte delle spese per gli asili nido, posto che questi ci siano. E qui la competenza è delle Regioni".

    Non aiuta il taglio agli enti locali.
    "Non voglio attaccare le Regioni ma ci sono molti sprechi e non si spiega come abbiano speso sempre tantissimo per i servizi sociali, però investito poco su quelli di sostegno alla maternità. Sull'emendamento "assegno di gravidanza", non mi interessa che sia di centrosinistra o di centrodestra, in questo caso occorre guardare al contenuto. Bisogna aggiungere che gli aiuti per le extracomunitarie che interrompono la gravidanza, talvolta clandestine, spesso sfruttate nel mercato della prostituzione, ci sono. Un'immigrata ha diritto al permesso di soggiorno per sei mesi e a un assegno. Inoltre ci sono gli aiuti dei Comuni alle donne in difficoltà. La proposta dell'Ulivo credo abbia un intento provocatorio, ma è apprezzabile".

    La 194 si tocca, o no?
    "La 194 non si tocca. Ho detto che è una conquista di civiltà e sono sorte un sacco di polemiche, ma è la legge che ha sottratto le donne all'inumana pratica degli aborti clandestini. Non ho detto e non penso che l'aborto sia civile".

    Il ministro Calderoli la invita a piangere sulle donne violentate e non sulle quote rosa.
    "Basta propaganda, Calderoli. Non c'è bisogno che mi insegni lui quale è il dramma degli stupri e della violenza sulle donne".
  2.     Mi trovi su: Homepage #4210890
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    L'INTERVISTA. Il ministro: giuste tutte le campagne di prevenzione
    L'indagine parlamentare? Meglio nella prossima legislatura
    [B]Il nuovo strappo della Prestigiacomo
    "Cominciamo a dare gratis i preservativi"

    di GIOVANNA CASADIO

    ROMA - " E poi, ci sono le giovanissime che conducono una vita sessuale da adulte senza conoscere la contraccezione. Anche perché di questi tempi non si parla più di preservativi, ad esempio. Farei una campagna dandoli gratuitamente...".
    [/B]
    magari:D
  3.     Mi trovi su: Homepage #4210896
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    cioè?


    La maggior parte dei dottori non te la prescrive perchè và contro la sua morale, insomma è a sua discrezione. Secondo me è assurdo, così aumentano gli aborti considerevolmente. Per avere la pillola del giorno dopo è una casino esagerato. Facilitarne l'acquisto previa visita aiuterebbe.
    ...è la natura dell'uomo che spinge a odiare chi sta bene quando è lui a star male...

    [img]http://gif-animate.per-il-mio-sito.com/bandiere_italiane/bandiera-
  4.     Mi trovi su: Homepage #4210897
    Originally posted by npj
    La maggior parte dei dottori non te la prescrive perchè và contro la sua morale, insomma è a sua discrezione. Secondo me è assurdo, così aumentano gli aborti considerevolmente. Per avere la pillola del giorno dopo è una casino esagerato. Facilitarne l'acquisto previa visita aiuterebbe.


    d'accordo, superd'accordo anzi :approved:

    pensate che in francia e in altri Paesi viene consegnata a scuola insieme ai preservativi :)
  5. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4210898
    Giuro che se riuscite a parlare di politica anche con i goldoni o preservativi che dir si voglia vi prendo e vi metto a spalare letame, così vediamo se almeno in mezzo alla cacca vi passa la voglia....:rolleyes:
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  6.     Mi trovi su: Homepage #4210901
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    :asd: :asd: :asd: non era mia intenzione


    Veramente razor, oltre a non parlare di politica ci troviamo anche d'accordo!!!;)
    ...è la natura dell'uomo che spinge a odiare chi sta bene quando è lui a star male...

    [img]http://gif-animate.per-il-mio-sito.com/bandiere_italiane/bandiera-
  7. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4210903
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    pensate che in francia e in altri Paesi viene consegnata a scuola insieme ai preservativi :)


    La cosa non mi entusiasma se devo essere sincero. La pillola del giorno dopo serve solo a evitare la gravidanza ma non aiuta a evitare tutte le malattie sessuali a trasmissione diretta né a creare un ambiente sessuale sano. A differenza del preservativo che invece è di straordinaria importanza.

  Prestigiacomo: diamo i preservativi gratis

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina