1.     Mi trovi su: Homepage #4234314
    Dopo la provocazione della nazionale «ombra» tedesca «Calciatori gay? Ce ne sono» Sandro Mazzola: «Ci ho giocato contro, uno è anche diventato allenatore Rivera? Un ingenuo»

    «Ma non ci prende mai, quel ragazzo...». Il ragazzo, il boy per eccellenza, è Gianni Rivera. L’amico che affettuosamente lo rimprovera è Sandro Mazzola. Sono abituati a stare uno contro l’altro, quei due. Una vita da duellanti, con tanto rispetto, ma altrettanta distanza.
    E anche sul tema dell’omosessualità nel calcio - c’è, non c’è, bisognerebbe parlarne rompendo l’omertà, è giusto lasciare queste cose al silenzio della vita privata - i due ex campioni si dividono. Ricapitoliamo. Anche in questa staffetta c’entrano Italia e Germania.

    Tre calciatori tedeschi lanciano la sfida: facciamo outing solo se ci seguono altri otto.
    In attesa che si formi la squadra «ombra», l’ex pallone d’oro rossonero ha espresso una sua perplessità: «Ogni volta che sento parlare di omosessuali nel calcio mi stupisco. Mi sembra strano che scelgano un gioco così maschio, dai contrasti così decisi».
    E pensare che, secondo il deputato ds e presidente dell’Arcigay Franco Grillini, invece, per «i suoi spogliarelli e le sue ammucchiate dopo una rete, il calcio è il terreno più fertile per l’omosessualità».

    Chi ha ragione? Il baffo nerazzurro, si è capito, non è d’accordo con Rivera: «Non vedo perché non ci debbano essere calciatori gay, o perché ci si debba stupire.
    Una volta ci si nascondeva di più, oggi i tempi sono cambiati e certe cose si possono dire». Mica tanto, per la verità. La fortezza non si apre: nel calcio, a differenza di altri sport, non c’è nessuno che abbia voglia di infrangere il tabù. Non che sia un obbligo, sia chiaro, ma a sentire la maggior parte di calciatori e allenatori, non c’è gay che abbia mai indossato scarpe coi tacchetti. «Il movimento è così vasto che qualcuno ci sarà - dice Beppe Bergomi, ex capitano di Inter e nazionale -, ma in vent’anni non mi è mai capitato di conoscerne uno.
    E forse ha ragione Rivera, nel calcio serve molta rudezza, si cerca il contrasto aspro...».
    Anche Gigi Simoni, allenatore della Lucchese, la pensa così: «Forse l’aggressività, la determinazione, la grinta richieste da questo sport non si sposano con le caratteristiche degli omosessuali. Nel calcio femminile, invece ho sentito che il fenomeno è più diffuso».

    Mazzola esce dal coro: «Certo che ho conosciuto qualche calciatore omosessuale, ci ho giocato contro. Uno è anche diventato allenatore nel giro delle sue nazionali. Era una cosa risaputa, ricordo che non ci ha turbato: per noi erano avversari come tanti altri. Non c’era nessuna prevenzione, forse eravamo più avanti dei tempi.
    Mi ricordo solo qualche battuta un po’ goliardica, magari oggi non si fanno neanche più».

    Meglio non scommetterci. Ma una sfida come quella dei calciatori tedeschi sarebbe possibile in Italia? «All’estero forse sono un po’ più aperti. Anche perché da noi si possono portare gli striscioni negli stadi e dunque potrebbero esserci fastidiose prese in giro».
    Rino Gattuso, che dell’argomento grinta se ne intende (mentre tiene a precisare di non sapere nulla dell’altro), scontenta sia Rivera che Grillini. «Il problema, semmai, è che con i giocatori si sono troppe donne. Quello del calciatore gay è un luogo comune, come quello del calciatore cocainomane. Per me ce ne sono pochissimi, due o tre su cinquemila». Addirittura? «Comunque pochissimi. Però non credo che c’entri il gioco maschio, sono due sfere separate. Conosco gay che hanno grinta da vendere».
  2.     Mi trovi su: Homepage #4234316
    Originally posted by Giovanni1982
    Non è che i gay sono tutti delle checche.:cool:
    ma parli a nome della categoria ?? :asd: :asd:
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te

  calcio..... "ambiguo"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina