1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4235344
    Mar 20 Dic, 9:35 AM

    L`assoluzione di Antonio Giraudo e Riccardo Agricola nel processo per doping non ferma Zdenek Zeman: `Avevo ragione`. Il tecnico boemo che, invocando l`uscita del calcio dalle farmacie, aveva dato il via all`inchiesta che ha coinvolto il medico sociale e l`amministratore delegato della Juventus, non sente di avere torto neanche dopo la sentenza di appello. In un`intervista al Corriere della Sera, infatti, ribadisce: `Anche in secondo grado mi e` stata data ragione` . Scendendo nel dettaglio Zeman spiega: `Se c`e` una certezza inequivocabile, evidenziata in entrambi i gradi di questo processo, e` che si abusava di farmaci` .

    E a proposito dei 281 tipi di farmaci diversi rinvenuti negli armadietti delle medicine di casa Juventus, aggiunge: `Il 75% di questi necessitava di ricette mediche che non erano state compilate [...] Farmaci per gravi problemi neurologici, altri che si usano in sala operatoria, altri per gravi disfunzioni cardiache, altri per malati terminali... Roba da cronicario, ma in campo quelli della Juve non sembravano malati, anzi` . La sentenza di appello ha escluso il reato, e non la non assunzione di farmaci. E proprio questo fattore rafforza la convinzione di Zeman di avere ragione: `Se l`obiettivo non era curare ma cambiare le prestazioni, erano tecnicamente illecitici` .

    L`attacco di Zeman, in questo caso, viaggia a senso unico anche se l`ex allenatore tra gli altri di Napoli, Foggia e Roma sottolinea, poco convincente: `Io non ce l`ho con la Juventus, fa parte della storia del calcio mondiale, ma con gli attuali dirigenti e con il loro modo di lavorare che, secondo me, non fa bene al calcio` .

    Una battuta viene dedicata anche al dottor Agricola, che dopo la sentenza di assoluzione ha commentato che gli sono stati tolti sette anni di vita: `Spero che un giorno non debbano fare certi calcoli tutti quei giocatori che hanno preso troppi farmaci. Il sonno tranquillo di certi medici e` legato alla salute di quei giocatori` .
  2.     Mi trovi su: Homepage #4235345
    Originally posted by lucafiQo
    Mar 20 Dic, 9:35 AM

    L`assoluzione di Antonio Giraudo e Riccardo Agricola nel processo per doping non ferma Zdenek Zeman: `Avevo ragione`. Il tecnico boemo che, invocando l`uscita del calcio dalle farmacie, aveva dato il via all`inchiesta che ha coinvolto il medico sociale e l`amministratore delegato della Juventus, non sente di avere torto neanche dopo la sentenza di appello. In un`intervista al Corriere della Sera, infatti, ribadisce: `Anche in secondo grado mi e` stata data ragione` . Scendendo nel dettaglio Zeman spiega: `Se c`e` una certezza inequivocabile, evidenziata in entrambi i gradi di questo processo, e` che si abusava di farmaci` .

    E a proposito dei 281 tipi di farmaci diversi rinvenuti negli armadietti delle medicine di casa Juventus, aggiunge: `Il 75% di questi necessitava di ricette mediche che non erano state compilate [...] Farmaci per gravi problemi neurologici, altri che si usano in sala operatoria, altri per gravi disfunzioni cardiache, altri per malati terminali... Roba da cronicario, ma in campo quelli della Juve non sembravano malati, anzi` . La sentenza di appello ha escluso il reato, e non la non assunzione di farmaci. E proprio questo fattore rafforza la convinzione di Zeman di avere ragione: `Se l`obiettivo non era curare ma cambiare le prestazioni, erano tecnicamente illecitici` .
    L`attacco di Zeman, in questo caso, viaggia a senso unico anche se l`ex allenatore tra gli altri di Napoli, Foggia e Roma sottolinea, poco convincente: `Io non ce l`ho con la Juventus, fa parte della storia del calcio mondiale, ma con gli attuali dirigenti e con il loro modo di lavorare che, secondo me, non fa bene al calcio` .
    Una battuta viene dedicata anche al dottor Agricola, che dopo la sentenza di assoluzione ha commentato che gli sono stati tolti sette anni di vita: `Spero che un giorno non debbano fare certi calcoli tutti quei giocatori che hanno preso troppi farmaci. Il sonno tranquillo di certi medici e` legato alla salute di quei giocatori` .



    non ricordo che nel processo alla juve ci fosse un magistrato di nome ZEMAN .....:confused:
    comunque....contento lui....:cool:

    Ma lo sa' il significato della frase "IL FATTO NON SUSSISTE" ?!?!?!??!?!?!? :cool: ......:dunno:
  3.     Mi trovi su: Homepage #4235346
    Originally posted by Vittore
    non ricordo che nel processo alla juve ci fosse un magistrato di nome ZEMAN .....:confused:
    comunque....contento lui....:cool:

    Ma lo sa' il significato della frase "IL FATTO NON SUSSISTE" ?!?!?!??!?!?!? :cool: ......:dunno:


    Il fatto non sussiste era riferito all'Epo. Per quanto riguarda l'abuso di farmaci non esiste una correlazione tra l'abuso e il miglioramento delle prestazioni sportive.
  4.     Mi trovi su: Homepage #4235348
    Originally posted by Giovanni1982
    Il fatto non sussiste era riferito all'Epo. Per quanto riguarda l'abuso di farmaci non esiste una correlazione tra l'abuso e il miglioramento delle prestazioni sportive.


    appunto....
    Non credo sia un reato se la farmacia della juve fosse fornita.....

    e sono sempre più convinto che anche le altre squadre abbiamo una farmacia all'altezza.
    Il reato è tale quando vengono usati alcuni farmaci non consentiti....

    Poi non capirò mai perchè SOLO la juve ha subito un processo per doping (più o meno), nonostante negli ultimi 10 anni ci sono stati molti altri casi, tra cui ricordo solo 1 della juve (davids)...
    La differenza sostanziale è che noi siamo finiti sotto processo e additati (male) già molto prima della sentenza di assoluzione, invece altri non sono stati neanche nominati...:yy:

    Daccordo con la moda che la squadra che vince spesso è antipatica, ma farne una crociata contro mi è sembrato troppo...!!!!! :yy:
  5. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4235349
    Originally posted by Giovanni1982
    Il fatto non sussiste era riferito all'Epo. Per quanto riguarda l'abuso di farmaci non esiste una correlazione tra l'abuso e il miglioramento delle prestazioni sportive.


    Questa è la cosa che è stata volutamente, secondo me, ignorata dalla stampa. La sentenza non dice che la Juventus è pulita, come ha titolato a 9 colonne la Gazzetta. La sentenza dice una serie di cose straovvie (tanto ovvie che non capisco come si sia potuto sceglie la condanna in primo grado) ma non smentisce di certo una consuetudine poco sana di uso di farmaci al di fuori del loro contesto naturale.

    Personalmente non posso unirmi al coro di gente che ha trovato sollievo nella sentenza. Anzitutto è stato sancito per giurisprudenza che o le pratiche usate modificano notoriamente le prestazioni sportive o non sono punibili (leggasi: il più furbo vince). Inoltre si è disgiunta, in primo grado, la responsabilità della società da quella del medico. La cosa è evidentemente assurda: nel momento in cui il medico sociale viene condannato la società non può non essere connivente. Non trovare la connivenza allora dovrebbe essere motivo di riflessione sulla condanna in assoluto (che ragione avrebbe un medico dipendente, nel bene e nel male, per operare al di fuori dei dettami societari?).

    Comunque alla fine sta a ognuno di noi giudicare moralmente. Io, che non ho nulla contro la Juventus e spero sia chiaro, resto a una serie di interrogatori e perizie che dicono che:
    - I giocatori della Juventus assumevano *sistematicamente* farmaci di diverso tipo anche quando non giocavano. Alla domande, in aula, sul perché prendessero farmaci senza giocare alcuni risposero che li prendevano sempre e comunque, altri che li prendevano per gli allenamenti.
    - Alcuni giocatori della Juventus ricordano effetti collaterali evidenti che gli altri giocatori non ricordano. Quando aumenti di due chili in due settimane facendo lo sportivo per colpa di un farmaco o stai mentendo o mentono quelli che non ricordano. La terza non c'è.
    - L'elenco dei farmaci normalmente somminstrati comprendeva farmaci contro le cardiopatie croniche, le turbe cerebrali, l'etilismo e la malnutrizione (!). Da sentenza mancherà la correlazione e rispetto ovviamente il giudizio. Quindi la Juventus dava farmaci contro la malnutrizione, le cardiopatie croniche e le turbe cerebrali per... nessuno motivo. Se il mio medico mi dà un medicinale contro le turbe cerebrali senza alcun motivo lo porto in tribunale e mi faccio ricco.
    Come dicevo, ognuno poi giudichi e soprattutto capisca, dal semplice elenco dei fatti, cosa gira nel mondo del calcio e come stanno in piedi sti giocatori.
  6.     Mi trovi su: Homepage #4235350
    Originally posted by Vittore
    appunto....
    Non credo sia un reato se la farmacia della juve fosse fornita.....

    e sono sempre più convinto che anche le altre squadre abbiamo una farmacia all'altezza.
    Il reato è tale quando vengono usati alcuni farmaci non consentiti....

    Poi non capirò mai perchè SOLO la juve ha subito un processo per doping (più o meno), nonostante negli ultimi 10 anni ci sono stati molti altri casi, tra cui ricordo solo 1 della juve (davids)...
    La differenza sostanziale è che noi siamo finiti sotto processo e additati (male) già molto prima della sentenza di assoluzione, invece altri non sono stati neanche nominati...:yy:

    Daccordo con la moda che la squadra che vince spesso è antipatica, ma farne una crociata contro mi è sembrato troppo...!!!!! :yy:



    1) perchè una squadra di calcio deve avere tutte quei medicinali che, in alcuni casi, non hanno
    nessuna relazione con l'attività sportiva???
    il dubbio rimane
    (cmq credo che la juve non sia l'unica)

    2) il processo è stato fatto alla Juve perchè Zeman ha parlato esplicitamente di doping alla
    Juve.... nessuno ha mai parlato in quei termini riferendosi ad altre squadre.. ed è per
    questo motivo che non c'è nessun altro processo
  7.     Mi trovi su: Homepage #4235351
    Originally posted by pela10
    1) perchè una squadra di calcio deve avere tutte quei medicinali che, in alcuni casi, non hanno
    nessuna relazione con l'attività sportiva???
    il dubbio rimane
    (cmq credo che la juve non sia l'unica)
    [/QUOTE]

    Appunto...
    Se si deve punire il fatto che si abbia o meno una farmacia fornita, bisogna tirare in causa TUTTI, e non solo la JUVE, perchè difronte alla giustizia si è tutti uguali (ci credo poco, però..... :asd: )

    [QUOTE]Originally posted by pela10
    2) il processo è stato fatto alla Juve perchè Zeman ha parlato esplicitamente di doping alla
    Juve.... nessuno ha mai parlato in quei termini riferendosi ad altre squadre.. ed è per
    questo motivo che non c'è nessun altro processo


    durante questi ultimi 7/10 anni si sono scoperti diversi casi di doping, e quindi il discorso era da fare in generale...
    Al limite non doveva essere un processo contro la Juve, ma contro il gioco del calcio, o perlomeno ciò che è diventato.....
    ...invece si è trasformato per una battaglia contro la signora....(persa) :yy:
  8.     Mi trovi su: Homepage #4235352
    Originally posted by Vittore
    Appunto...
    Se si deve punire il fatto che si abbia o meno una farmacia fornita, bisogna tirare in causa TUTTI, e non solo la JUVE, perchè difronte alla giustizia si è tutti uguali (ci credo poco, però..... :asd: )



    durante questi ultimi 7/10 anni si sono scoperti diversi casi di doping, e quindi il discorso era da fare in generale...
    Al limite non doveva essere un processo contro la Juve, ma contro il gioco del calcio, o perlomeno ciò che è diventato.....
    ...invece si è trasformato per una battaglia contro la signora....(persa) :yy:



    quello che scrivi è condivisibile però la magistratura per poter procedere ha bisogno di denunce e l'unica denuncia è arrivata da Zeman che ha "tirato in ballo" la juve
  9.     Mi trovi su: Homepage #4235353
    Originally posted by ScudettoWeb
    Questa è la cosa che è stata volutamente, secondo me, ignorata dalla stampa. La sentenza non dice che la Juventus è pulita, come ha titolato a 9 colonne la Gazzetta. La sentenza dice una serie di cose straovvie (tanto ovvie che non capisco come si sia potuto sceglie la condanna in primo grado) ma non smentisce di certo una consuetudine poco sana di uso di farmaci al di fuori del loro contesto naturale.

    Personalmente non posso unirmi al coro di gente che ha trovato sollievo nella sentenza. Anzitutto è stato sancito per giurisprudenza che o le pratiche usate modificano notoriamente le prestazioni sportive o non sono punibili (leggasi: il più furbo vince). Inoltre si è disgiunta, in primo grado, la responsabilità della società da quella del medico. La cosa è evidentemente assurda: nel momento in cui il medico sociale viene condannato la società non può non essere connivente. Non trovare la connivenza allora dovrebbe essere motivo di riflessione sulla condanna in assoluto (che ragione avrebbe un medico dipendente, nel bene e nel male, per operare al di fuori dei dettami societari?).

    Comunque alla fine sta a ognuno di noi giudicare moralmente. Io, che non ho nulla contro la Juventus e spero sia chiaro, resto a una serie di interrogatori e perizie che dicono che:
    - I giocatori della Juventus assumevano *sistematicamente* farmaci di diverso tipo anche quando non giocavano. Alla domande, in aula, sul perché prendessero farmaci senza giocare alcuni risposero che li prendevano sempre e comunque, altri che li prendevano per gli allenamenti.
    - Alcuni giocatori della Juventus ricordano effetti collaterali evidenti che gli altri giocatori non ricordano. Quando aumenti di due chili in due settimane facendo lo sportivo per colpa di un farmaco o stai mentendo o mentono quelli che non ricordano. La terza non c'è.
    - L'elenco dei farmaci normalmente somminstrati comprendeva farmaci contro le cardiopatie croniche, le turbe cerebrali, l'etilismo e la malnutrizione (!). Da sentenza mancherà la correlazione e rispetto ovviamente il giudizio. Quindi la Juventus dava farmaci contro la malnutrizione, le cardiopatie croniche e le turbe cerebrali per... nessuno motivo. Se il mio medico mi dà un medicinale contro le turbe cerebrali senza alcun motivo lo porto in tribunale e mi faccio ricco.
    Come dicevo, ognuno poi giudichi e soprattutto capisca, dal semplice elenco dei fatti, cosa gira nel mondo del calcio e come stanno in piedi sti giocatori.
    mi hai letto nel pensiero anche quotare sarebbe poco :approved:
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te
  10.     Mi trovi su: Homepage #4235354
    Originally posted by ScudettoWeb
    Questa è la cosa che è stata volutamente, secondo me, ignorata dalla stampa. La sentenza non dice che la Juventus è pulita, come ha titolato a 9 colonne la Gazzetta. La sentenza dice una serie di cose straovvie (tanto ovvie che non capisco come si sia potuto sceglie la condanna in primo grado) ma non smentisce di certo una consuetudine poco sana di uso di farmaci al di fuori del loro contesto naturale.

    Personalmente non posso unirmi al coro di gente che ha trovato sollievo nella sentenza. Anzitutto è stato sancito per giurisprudenza che o le pratiche usate modificano notoriamente le prestazioni sportive o non sono punibili (leggasi: il più furbo vince). Inoltre si è disgiunta, in primo grado, la responsabilità della società da quella del medico. La cosa è evidentemente assurda: nel momento in cui il medico sociale viene condannato la società non può non essere connivente. Non trovare la connivenza allora dovrebbe essere motivo di riflessione sulla condanna in assoluto (che ragione avrebbe un medico dipendente, nel bene e nel male, per operare al di fuori dei dettami societari?).

    Comunque alla fine sta a ognuno di noi giudicare moralmente. Io, che non ho nulla contro la Juventus e spero sia chiaro, resto a una serie di interrogatori e perizie che dicono che:
    - I giocatori della Juventus assumevano *sistematicamente* farmaci di diverso tipo anche quando non giocavano. Alla domande, in aula, sul perché prendessero farmaci senza giocare alcuni risposero che li prendevano sempre e comunque, altri che li prendevano per gli allenamenti.
    - Alcuni giocatori della Juventus ricordano effetti collaterali evidenti che gli altri giocatori non ricordano. Quando aumenti di due chili in due settimane facendo lo sportivo per colpa di un farmaco o stai mentendo o mentono quelli che non ricordano. La terza non c'è.
    - L'elenco dei farmaci normalmente somminstrati comprendeva farmaci contro le cardiopatie croniche, le turbe cerebrali, l'etilismo e la malnutrizione (!). Da sentenza mancherà la correlazione e rispetto ovviamente il giudizio. Quindi la Juventus dava farmaci contro la malnutrizione, le cardiopatie croniche e le turbe cerebrali per... nessuno motivo. Se il mio medico mi dà un medicinale contro le turbe cerebrali senza alcun motivo lo porto in tribunale e mi faccio ricco.
    Come dicevo, ognuno poi giudichi e soprattutto capisca, dal semplice elenco dei fatti, cosa gira nel mondo del calcio e come stanno in piedi sti giocatori.


    :approved:
  11.     Mi trovi su: Homepage #4235356
    Originally posted by ScudettoWeb
    Questa è la cosa che è stata volutamente, secondo me, ignorata dalla stampa. La sentenza non dice che la Juventus è pulita, come ha titolato a 9 colonne la Gazzetta. La sentenza dice una serie di cose straovvie (tanto ovvie che non capisco come si sia potuto sceglie la condanna in primo grado) ma non smentisce di certo una consuetudine poco sana di uso di farmaci al di fuori del loro contesto naturale.

    Personalmente non posso unirmi al coro di gente che ha trovato sollievo nella sentenza. Anzitutto è stato sancito per giurisprudenza che o le pratiche usate modificano notoriamente le prestazioni sportive o non sono punibili (leggasi: il più furbo vince). Inoltre si è disgiunta, in primo grado, la responsabilità della società da quella del medico. La cosa è evidentemente assurda: nel momento in cui il medico sociale viene condannato la società non può non essere connivente. Non trovare la connivenza allora dovrebbe essere motivo di riflessione sulla condanna in assoluto (che ragione avrebbe un medico dipendente, nel bene e nel male, per operare al di fuori dei dettami societari?).

    Comunque alla fine sta a ognuno di noi giudicare moralmente. Io, che non ho nulla contro la Juventus e spero sia chiaro, resto a una serie di interrogatori e perizie che dicono che:
    - I giocatori della Juventus assumevano *sistematicamente* farmaci di diverso tipo anche quando non giocavano. Alla domande, in aula, sul perché prendessero farmaci senza giocare alcuni risposero che li prendevano sempre e comunque, altri che li prendevano per gli allenamenti.
    - Alcuni giocatori della Juventus ricordano effetti collaterali evidenti che gli altri giocatori non ricordano. Quando aumenti di due chili in due settimane facendo lo sportivo per colpa di un farmaco o stai mentendo o mentono quelli che non ricordano. La terza non c'è.
    - L'elenco dei farmaci normalmente somminstrati comprendeva farmaci contro le cardiopatie croniche, le turbe cerebrali, l'etilismo e la malnutrizione (!). Da sentenza mancherà la correlazione e rispetto ovviamente il giudizio. Quindi la Juventus dava farmaci contro la malnutrizione, le cardiopatie croniche e le turbe cerebrali per... nessuno motivo. Se il mio medico mi dà un medicinale contro le turbe cerebrali senza alcun motivo lo porto in tribunale e mi faccio ricco.
    Come dicevo, ognuno poi giudichi e soprattutto capisca, dal semplice elenco dei fatti, cosa gira nel mondo del calcio e come stanno in piedi sti giocatori.


    Secondo te perchè l'ordine dei medici non è intervenuto?
  12. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4235358
    Originally posted by Giovanni1982
    Secondo te perchè l'ordine dei medici non è intervenuto?


    Onestamente non so, anche perché dubito che l'ordine dei medici abbia interesse a segnalare un dottore della Juventus... Ma dico Juventus per dire una qualsiasi società di vertice: dubito fortemente che le altre società siano molto meno piene di farmaci. Una cosa è certa: Zeman disse che la Juventus era una farmacia, in sostanza. Così è. Che piaccia o no lo Zeman-pensiero, la sentenza scagiona la Juventus ed è giusto che sia così, però ciò che diceva il tecnico è assolutamente vero. E mi sembra strano che la sua segnalazione fosse livoroso a tal punto da tacere su altre società.

  Processo Juventus: Zeman `Avevo ragione io`

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina