1. aaa  
        Mi trovi su: Homepage #4244570
    Il gruppo che arriva da Montepulciano, sforna "La malavita" due anni dopo "La moda del lento", sorprendendo positivamente anche chi di musica italiana ne ascolta poca.

    I testi, che parlano di malavita in tutte le sue forme e sfaccettature, sono poetici, impegnati, melodici e letterati come la loro musica, che mischia il migliore Indie rock newyorkese e la canzone d'autore italiana proposta dai migliori cantautori italiani vissuti.

    L'introduzione "Cronaca nera" apre le danze e già in "La guerra è finita" si capisce con cosa si ha a che fare. Il testo è scritto in terza persona e racconta di una vita persa per scelte sbagliate. La musica aiuta ulteriormente l'ascoltatore, che rimane sorpreso da subito perché riesce a descrivere anch' essa la malinconia e la ricerca di un po’ di luce della vita cantata dal cantante Francesco Bianconi. In "Sergio" la qualità non cala, ed il testo è scritto in terza persona. "Revolver" invece parla di una femme fatale, interpretata magnificamente da Rachele Bastrenghi, accompagnata da una melodia più cupa e costruita principalmente da synth. "I provinciali" ha qualche cosa di meno rispetto ai precedenti brani, ma non delude. "Il corvo Joe" e "Un romantico a Milano" sono i punti più alti dell'intero disco. Il primo è più lento rispetto agli altri pezzi e il secondo è pieno di poesia e citazioni importanti per la città di Milano da antologia: “Tra i Manzoni preferisco quello vero: Piero”.
    "A vita bassa" anticipa un altro bellissimo pezzo "Perché una ragazza d'oggi può uccidersi?", in grado di rapirti e farti capire che questo è un grande gruppo. "Il nulla" e "Cuore di tenebra" chiudono degnamente un grandissimo disco pubblicato dalla band della provincia di Siena, da tenere d'occhio per il futuro della musica italiana in cerca di qualità.
    IO il 25 Agosto 1970 C'ERO :cool:
  2. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4244573
    Originally posted by Torre878
    Il gruppo che arriva da Montepulciano, sforna "La malavita" due anni dopo "La moda del lento", sorprendendo positivamente anche chi di musica italiana ne ascolta poca.

    I testi, che parlano di malavita in tutte le sue forme e sfaccettature, sono poetici, impegnati, melodici e letterati come la loro musica, che mischia il migliore Indie rock newyorkese e la canzone d'autore italiana proposta dai migliori cantautori italiani vissuti.

    L'introduzione "Cronaca nera" apre le danze e già in "La guerra è finita" si capisce con cosa si ha a che fare. Il testo è scritto in terza persona e racconta di una vita persa per scelte sbagliate. La musica aiuta ulteriormente l'ascoltatore, che rimane sorpreso da subito perché riesce a descrivere anch' essa la malinconia e la ricerca di un po’ di luce della vita cantata dal cantante Francesco Bianconi. In "Sergio" la qualità non cala, ed il testo è scritto in terza persona. "Revolver" invece parla di una femme fatale, interpretata magnificamente da Rachele Bastrenghi, accompagnata da una melodia più cupa e costruita principalmente da synth. "I provinciali" ha qualche cosa di meno rispetto ai precedenti brani, ma non delude. "Il corvo Joe" e "Un romantico a Milano" sono i punti più alti dell'intero disco. Il primo è più lento rispetto agli altri pezzi e il secondo è pieno di poesia e citazioni importanti per la città di Milano da antologia: “Tra i Manzoni preferisco quello vero: Piero”.
    "A vita bassa" anticipa un altro bellissimo pezzo "Perché una ragazza d'oggi può uccidersi?", in grado di rapirti e farti capire che questo è un grande gruppo. "Il nulla" e "Cuore di tenebra" chiudono degnamente un grandissimo disco pubblicato dalla band della provincia di Siena, da tenere d'occhio per il futuro della musica italiana in cerca di qualità.



    Ce li ho tutti.....bravi.....solo un po' troppo pesanti da ascoltare secondo me....:approved:
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  3. _________V_________  
        Mi trovi su: Homepage #4244574
    Originally posted by Torre878
    Il gruppo che arriva da Montepulciano, sforna "La malavita" due anni dopo "La moda del lento", sorprendendo positivamente anche chi di musica italiana ne ascolta poca.

    I testi, che parlano di malavita in tutte le sue forme e sfaccettature, sono poetici, impegnati, melodici e letterati come la loro musica, che mischia il migliore Indie rock newyorkese e la canzone d'autore italiana proposta dai migliori cantautori italiani vissuti.

    L'introduzione "Cronaca nera" apre le danze e già in "La guerra è finita" si capisce con cosa si ha a che fare. Il testo è scritto in terza persona e racconta di una vita persa per scelte sbagliate. La musica aiuta ulteriormente l'ascoltatore, che rimane sorpreso da subito perché riesce a descrivere anch' essa la malinconia e la ricerca di un po’ di luce della vita cantata dal cantante Francesco Bianconi. In "Sergio" la qualità non cala, ed il testo è scritto in terza persona. "Revolver" invece parla di una femme fatale, interpretata magnificamente da Rachele Bastrenghi, accompagnata da una melodia più cupa e costruita principalmente da synth. "I provinciali" ha qualche cosa di meno rispetto ai precedenti brani, ma non delude. "Il corvo Joe" e "Un romantico a Milano" sono i punti più alti dell'intero disco. Il primo è più lento rispetto agli altri pezzi e il secondo è pieno di poesia e citazioni importanti per la città di Milano da antologia: “Tra i Manzoni preferisco quello vero: Piero”.
    "A vita bassa" anticipa un altro bellissimo pezzo "Perché una ragazza d'oggi può uccidersi?", in grado di rapirti e farti capire che questo è un grande gruppo. "Il nulla" e "Cuore di tenebra" chiudono degnamente un grandissimo disco pubblicato dalla band della provincia di Siena, da tenere d'occhio per il futuro della musica italiana in cerca di qualità.



    non sono malaccio!

    Ho passato il capodanno con il loro fonico, anzi direi che è decisamente qualcosa di +, ha lavorato e contribuito alla realizzazione del progetto!:cool:


    Già che ci sono ne approfitto per salutare Fabrizio e gli auguro buona fortuna per il tour!;)
  4. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4244575
    Originally posted by wfw
    non sono malaccio!

    Ho passato il capodanno con il loro fonico, anzi direi che è decisamente qualcosa di +, ha lavorato e contribuito alla realizzazione del progetto!:cool:


    Già che ci sono ne approfitto per salutare Fabrizio e gli auguro buona fortuna per il tour!;)


    Miiii che conoscenze.......non è che mi puoi far avere l'ultimo cd autografato????? :rolleyes: :D
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  5. _________V_________  
        Mi trovi su: Homepage #4244576
    Originally posted by razorbladeromance
    Miiii che conoscenze.......non è che mi puoi far avere l'ultimo cd autografato????? :rolleyes: :D


    beh coglievo al volo l'occasione per ricordare un amico!

    Dimenticavo mi sa che li ha proprio prodotti i Baustelle, ora parte in tour con Fossati.

    Conosci i Yo Yo Mundi? beh lui è il chitarrista!

    + che conoscenze, lo invidio perchè lui vive solo di musica e fa un tantino di cose. Ha sempre 40 progetti per la testa e sempre una chitarra accanto!
  6. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4244577
    Originally posted by wfw
    beh coglievo al volo l'occasione per ricordare un amico!

    Dimenticavo mi sa che li ha proprio prodotti i Baustelle, ora parte in tour con Fossati.

    Conosci i Yo Yo Mundi? beh lui è il chitarrista!

    + che conoscenze, lo invidio perchè lui vive solo di musica e fa un tantino di cose. Ha sempre 40 progetti per la testa e sempre una chitarra accanto!


    I Yo Yo non li ho mai sentiti ma li conosco di fama.....

    Lo invidio anche io......per gli stessi motivi che citi.....anche se non lo conosco....:(
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  7. _________V_________  
        Mi trovi su: Homepage #4244578
    Originally posted by razorbladeromance
    I Yo Yo non li ho mai sentiti ma li conosco di fama.....

    Lo invidio anche io......per gli stessi motivi che citi.....anche se non lo conosco....:(


    Fossati almeno lo conosci vero? beh deve essere proprio un onore essere un suo musicista e fare il Tour con lui! In casa aveva solo la locandina del Toru attaccato come riferimetno musicale!


    Ma incredibile ma vero non so perchè parlo con tutti di musica, ma quella sera abbiamo parlato di tutto (e bevuto sopratutto :asd: :asd:) tranne che di musica. Mi petno un pò perchè gli volevo fare i complimenti in cuor mio...ma nn sò perchè non sono riuscito a trovare l'argomento! Ca***!che pilla!:sbam: :sbam:
  8. I'm only happy when it rains  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4244579
    Originally posted by wfw
    Fossati almeno lo conosci vero? beh deve essere proprio un onore essere un suo musicista e fare il Tour con lui! In casa aveva solo la locandina del Toru attaccato come riferimetno musicale!


    Ma incredibile ma vero non so perchè parlo con tutti di musica, ma quella sera abbiamo parlato di tutto (e bevuto sopratutto :asd: :asd:) tranne che di musica. Mi petno un pò perchè gli volevo fare i complimenti in cuor mio...ma nn sò perchè non sono riuscito a trovare l'argomento! Ca***!che pilla!:sbam: :sbam:


    Fossati si...:rolleyes:

    Cmq deve essere proprio bello poter suonare al fianco di mostri sacri della musica.....come lo invidio......:( :( :(

    Beh dai avrai sicuramente la possibilità di farglieli in un secondo momento.....;) :approved:
    Comincio a credere che non conta quanto tu ami qualcuno: forse quello che conta è quello che riesci a essere quando sei con qualcuno.
  9. _________V_________  
        Mi trovi su: Homepage #4244580
    Originally posted by razorbladeromance
    Fossati si...:rolleyes:

    Cmq deve essere proprio bello poter suonare al fianco di mostri sacri della musica.....come lo invidio......:( :( :(

    Beh dai avrai sicuramente la possibilità di farglieli in un secondo momento.....;) :approved:



    già siamo daccordo che quando suona a Milano di dirmelo che vado volentieri!:P
  10. aaa  
        Mi trovi su: Homepage #4244581
    Originally posted by wfw
    non sono malaccio!

    Ho passato il capodanno con il loro fonico, anzi direi che è decisamente qualcosa di +, ha lavorato e contribuito alla realizzazione del progetto!:cool:


    Già che ci sono ne approfitto per salutare Fabrizio e gli auguro buona fortuna per il tour!;)
    :eek: :eek: :eek:
    IO il 25 Agosto 1970 C'ERO :cool:
  11. _________V_________  
        Mi trovi su: Homepage #4244584
    Originally posted by Torre878
    che conoscenze:eek: :eek: :eek:



    hahaha immaggino che sia una presa per il Kiul, mica me la prendo!:sbam: :sbam:


    PEr la precisione il capodanno l'ho fatto proprio a casa sua! E' un grande Fabri.... so che adesso ha in porto un progetto che dovrebbe prendere corpo...potrei anche anticiparvelo in anteprima... ma mi sa ke saprebbe troppo di sbruffagine!:cool:

  Il disco del mese di Gennaio '06: "Baustelle - La malavita"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina