1.     Mi trovi su: Homepage #4265737
    Mancini: per vincere contro il Palermo può bastare l'Inter grintosa e determinata che ha superato il Treviso?

    "No. A Treviso dovevamo affrontare la gara in un certo modo perché c'erano delle condizioni sfavorevoli per giocare come piace a noi. Serviva che, anche i giocatori di maggior classe, mettessero da parte le loro migliori qualità e lottassero su tutti i palloni. Per battere il Palermo, invece, ci vorrà una grande prestazione e una grande Inter".

    In che modo il Palermo può mettere in difficoltà l'Inter?

    "Le squadre di Del Neri giocano sempre per vincere, creano sempre molte azioni offensive. Per questo credo che, per battere il Palermo, ci voglia una grande prova. Una partita simile a quella che abbiamo giocato contro la Fiorentina. Loro sono in condizione e saranno motivatissimi, soprattutto nell'affrontare una squadra come l'Inter".

    Per domani sera ha pensato a qualcosa di particolare, soprattutto a centrocampo e in attacco?

    "In attacco mi sembra un po' difficile. Se penso di utilizzare una sola punta? Mi sembra difficile, a meno che domani non vengano fuori probleimi agli attaccanti. In realtà, per la scelta della formazione, sarà importante vedere come hanno recuperato quelli che hanno giocato a Treviso visto che non sono passati neppure tre giorni pieni. Bisogna cercare di recuperare le forze in queste ore, infatti deciderò solo domani pomeriggio".

    Che cosa ricorda della partita del giorne di andata a Palermo?

    "Avevamo iniziato bene la gara, tanto è vero che Adriano aveva avuto un'occasione clamorosa dopo circa dieci minuti. Stavamo giocando anche bene, poi abbiamo inziato a subire sugli esterni e siamo andati in difficoltà. Mi ricordo che c'erano tanti giocatori che erano tornati uno o due giorni prima dalle rispettive nazionali, anche per questo avevamo avuto qualche problema. Comunque non avevamo giocato benissimo e abbiamo meritato la sconfitta. Quando si sbaglia e si perde ci sono delle cose da correggere che possono sempre tornare utile in altre occasioni".

    Quanto manca ad Adriano per tornare al top della condizione?

    " Adriano non sta bene. Probabilmente, dopo l'infortunio nella gara contro l'Empoli, ha perso quella condizione che aveva trovato allenandosi seriamente e duramente. Quei dieci giorni senza allenamenti possono avergli creato qualche problema. Ora deve giocare per forza e non può allenarsi in settimana: speriamo che il fatto di giocare con continuità possa riportarlo un po' in condizione. In questo momento siamo in pochi e giochiamo ogni tre giorni. Qualche volta dovranno anche riposare i calciatori, altrimenti tutto diventa più difficile. Per questo sono un po' preoccupato".

    Dopo la buona prova di Treviso Burdisso può essere confermato titolare?

    "Non credo che far giocare Burdisso o Favalli sulla sinistra per noi cambi molto. È vero che Burdisso è più difensore centrale di Favalli, che è un esterno naturale, ma Nicolas sa ricoprire bene tutti i quattro ruoli della linea arretrata. Favalli ha una spinta offensiva più naturale, però è esperto e anche lui è bravo in marcatura quando serve".

    Pensa di riconfermare Kily sulla sinistra del centrocampo

    "L'unico problema, per quanto riguarda Kily, è il recupero dopo la gara di Treviso. Arrivando da una lunga assenza non bisogna e non mi va di correre rischi. Può giocare lui o anche Solari. Oppure possiamo giocare con due mediani. Vedremo, appunto, domani, in base al recupero dei giocatori più impiegati a Treviso. Non abbiamo molte soluzioni sulle corsie esterne e in attacco".

    Mancini: qualcuno insinua che, forse per la prima volta, gli arbitri vogliono bene all'Inter...

    "Spero che gli arbitri ci abbiano sempre voluto bene e che ci vogliano sempre bene in futuro. Anche noi vogliamo bene a loro. Siamo tutti esseri umani. Se non ci vogliamo bene tra di noi... ".

    Ma si può dire che, almeno in questa stagione, gli arbitri non hanno penalizzato l'Inter?

    "Credo che, sino ad oggi, sia stato tutto abbastanza normale".

    Quindi non trova che l'Inter abbia avuto qualcosa in più dagli arbitri?

    "Assolutamente no".

    Ultimamente le sue dichiarazioni sono un po' strane, come se non potesse dire quello che pensa...

    "Non sono schiavo di nessuno. Chiariamo questo: non sono mai stato schiavo di nessuno, come lo sono stati tanti in questo ambiente. Dico quello che penso sempre con educazione e rispetto. Se invece non mi rispettano, magari non rispetto neppure io. Quindi dico quello che penso e che mi sembra giusto dire".

    Il tecnico Cavasin ha rilasciato delle dichiarazioni forti nel dopo gara a Treviso. Vi siete chiariti?

    "Credo abbia detto delle cose non giuste. Però posso capirlo perché un allenatore, dopo la partita, può essere arrabbiato e dire certe cose. Non sono arrabbiato con lui".


    Mancini: l'Inter è sempre pronta ad intervenire sul mercato?

    "Mancano ancora dieci giorni, vedremo. Giocando sempre c'è anche poco spazio per lavore sul mercato. Vedremo di poter fare qualcosa se ci saranno le situazioni giuste ".

    Le piace Esposito del Cagliari?

    "È sicuramente un bravo giocatore. Ma ce ne sono tanti di bravi calciatori in giro".

    Cesar subito o a giugno?

    "Avremmo dovuto prenderlo l'anno scorso. A giugno si libera a parametro zero, perché dovremmo andare a buttare via i soldi adesso? Ma è solo una mia opinione".

    Ma Cesar le piace?

    "Cesar è un giocatore straordinario. Però, per quanto riguarda la trattativa, non so assolutamente nulla".

    Tra i calciatori che si svincolano a giugno c'è anche il tedesco Ballack. Il suo giudizio tecnico

    "Ora dobbiamo pensare a questi mesi che per noi sono importanti. Abbiamo due obiettivi da raggiungere, Champions League e Tim Cup, e dobbiamo pensare all'attualità. Poi se devo fare un commento tecnico su Ballack, posso dire è un grandissimo giocatore. Però, per quanto riguarda le sue caratteristiche e il suo ruolo, è diverso da Veron".

    È vero che a Roma non andava d'accordo con Simone Inzaghi?

    "Ho suggerito io Simone Inzaghi alla Lazio e, allora, spesero anche tanto per averlo. Abbiamo giocato insieme un paio d'anni, credo di avergli fatto fare anche qualche gol. Inoltre è un bravo ragazzo e un amico, ma questo non vuol dire che arriverà all'Inter".
  2.     Mi trovi su: Homepage #4265738
    Originally posted by pela10
    Mancini: qualcuno insinua che, forse per la prima volta, gli arbitri vogliono bene all'Inter...

    "Spero che gli arbitri ci abbiano sempre voluto bene e che ci vogliano sempre bene in futuro. Anche noi vogliamo bene a loro. Siamo tutti esseri umani. Se non ci vogliamo bene tra di noi... ".

    Ma si può dire che, almeno in questa stagione, gli arbitri non hanno penalizzato l'Inter?

    "Credo che, sino ad oggi, sia stato tutto abbastanza normale".



    Mancini al posto di girarci intorno di le cose come stanno: gli arbitri ci hanno aiutato, ma per recuperare tutto quello che abbiamo subito ce ne vogliono 20 di anni così :asd:
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4265746
    Originally posted by dlhsa
    e uno alla sua sciarpa portafortuna:asd:
    uno alla testata che ha dato a weah:cool:
    e un altro al rigore che non gli han dato contro la giuve o l'inter(mi pare) dove si è fatto sbattere fuori dall'arbitro per proteste...e dopo gli han dato 5 giornate:cool:

    si...un tipo equilibrato direi:cool:
  4.     Mi trovi su: Homepage #4265747
    Originally posted by massituo
    uno alla testata che ha dato a weah:cool:
    e un altro al rigore che non gli han dato contro la giuve o l'inter(mi pare) dove si è fatto sbattere fuori dall'arbitro per proteste...e dopo gli han dato 5 giornate:cool:

    si...un tipo equilibrato direi:cool:

    massi non esagerare.. è un ragaaaaaaaaaaazzzzzzzzzoooooooooo!:asd: :asd:

  intervista a Mancini

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina