1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4273466
    MILANO, 30 gennaio 2006 - Alberto Gilardino è stato il fiore all’occhiello dell’ultima campagna acquisti del Milan: a livello economico, visto che è stato pagato 24 milioni di euro; e a livello tecnico, visto che tra i vari Jankulovski, Vogel, Vieri, e poi Amoroso, è l’unico nuovo titolare al di sopra di ogni dubbio. O meglio dovrebbe esserlo, perché in realtà non è così. Malgrado fosse reduce da due grandi stagioni con il Parma, durante le quali aveva segnato lo stesso, altissimo, numero di gol in campionato (23), Gilardino è partito dalla panchina nelle prime due gare importanti del Milan a San Siro: contro la Juventus nel trofeo Luigi Berlusconi; e poi contro il Fenerbahçe nel debutto in Champions League. In entrambe le occasioni gli è stato preferito il declinante Vieri, che poi ha puntualmente dimostrato con i fatti di meritare la panchina, o meglio la tribuna, naturalmente d’onore visto che lui si considera più uomo di tutti noi. Il tempo ha così dato ragione a Gilardino, abituato alle partenze lente alle quali ha sempre fatto seguire stagioni in crescendo, come ha dimostrato a Parma segnando, a metà giugno, i gol della salvezza nello spareggio contro il Bologna.
    E le cifre, che non ingannano mai, confermano anche quest’anno che Gilardino non è stato un acquisto sbagliato, come quello di Vieri, o inutile come quelli di Vogel e Jankulovski, rivelatisi semplici comparse fin qui. Al contrario di Shevchenko, che ha segnato quattro gol su dodici dal dischetto, le dodici reti di Gilardino in campionato sono arrivate tutte su azione e quindi valgono più di quelle dell’ucraino, che tra l’altro ha sempre goduto di una maggiore fiducia da parte di Ancelotti. In 22 giornate, infatti, malgrado non sia mai stato frenato da infortuni, al contrario di Shevchenko bloccato per quattro gare consecutive, Gilardino è rimasto in campo dall’inizio alla fine soltanto 9 volte, 4 in meno dell’ultimo capitano rossonero. Come non bastasse questo indiretto, ma molto significativo, termometro di fiducia, dopo aver vinto alla distanza la velleitaria concorrenza di Vieri, Gilardino è stato successivamente scavalcato in più di un’occasione anche dal recuperato Inzaghi, esaltato dai tre gol, tutti decisivi, e tutti a San Siro, contro il Palermo, il Lecce e l’Ascoli.
    Ma come si è visto l’altra sera contro la Sampdoria, quando il suo ingresso nel finale ha potenziato l’attacco rossonero, Gilardino oltre a essere l’attaccante più concreto del Milan si è dimostrato anche il meno egoista. E qui passiamo dall’aspetto psicologico legato alla fiducia part-time di Ancelotti, a quello tattico legato invece alle qualità tecniche, o meglio al carattere, dei suoi compagni, a cominciare da Kakà. Proprio il brasiliano, l’uomo di maggior classe, dovrebbe essere il primo a mettersi al servizio della squadra. Invece, mai come quest’anno, Kakà in realtà gioca più per sè che per gli altri, puntando la porta avversaria con le sue pericolose accelerazioni in verticale, prima di pensare a smarcare gli attaccanti come un vero fantasista, con o senza il 10 sulle spalle. Lo stesso discorso, però, vale anche per Seedorf e per Shevchenko spesso troppo individualisti, anche se poi i loro gol cancellano questo difetto. E così Gilardino subisce prima il danno psicologico della concorrenza alimentata a torto da Ancelotti, e poi la beffa dell’isolamento tattico provocato dall’egoismo dei suoi compagni. Ma in questo modo si rischia di rovinare Gilardino, invece di valorizzarlo in campo e fuori. Nell’interesse del Milan di oggi e di domani.
    ----------------------


    certo che la gazza ne spara di stronxxate....si guardassero le partite una buona volta
  2.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4273468
    Originally posted by lucafiQo
    Ma dai.....per un turno di riposo tutte ste storie!!! Sheva ha riposato la scorsa......questa gilardino!! se il Milan vinceva nessuno apriva bokka!! Ma per piacere!!!
    ma soprattutto direi che gilardino ha giocato tipo 60 partite consecutive in campionato:cool: e soprattutto era una mezza palla al piede nell'ultimo mese...ma nessuno lo dice:rolleyes:
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4273469
    Originally posted by massituo
    ma soprattutto direi che gilardino ha giocato tipo 60 partite consecutive in campionato:cool: e soprattutto era una mezza palla al piede nell'ultimo mese...ma nessuno lo dice:rolleyes:
    dai palla al piede.....capita un periodo no! contro la samp appena è entrato ha fatto + lui ke sheva-pippa messi insieme! allora Adriano di questo periodo dovrebbero fucilarlo! :rolleyes:
  4.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4273470
    Originally posted by lucafiQo
    dai palla al piede.....capita un periodo no! contro la samp appena è entrato ha fatto + lui ke sheva-pippa messi insieme! allora Adriano di questo periodo dovrebbero fucilarlo! :rolleyes:
    no no...proprio una palla al piede....ovvio che è un periodo così...ma infatti dico da un bel pezzo che deve giocare di meno....
    adriano è da inizio stagione che dovete fucilarlo:asd: :asd:

  Così si rovina Gilardino

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina