1.     Mi trovi su: Homepage #4299426
    Il tecnico del Livorno commenta la sentenza della Disciplinare.

    'Adriano non meritava la squalifica. Mi fa piacere che sia stato assolto'. Lo ha detto l' allenatore del Livorno Carlo Mazzone. 'E' una delle cose belle nel calcio - ha spiegato - poter rivedere qualcosa che non si era capito bene. Penso che sia stato importante anche Grandoni, che si e' comportato da professionista'.
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  2.     Mi trovi su: Homepage #4299427
    Il difensore amaranto se l'è vista brutta: "Il dottore mi ha detto che potevo dire addio al calcio".
    Meno pubblicizzato dai media, nel weekend della manata di Adriano e dell'infortunio di Totti, anche l'intervento di Wome su Balleri ha rischiato di avere conseguenze nefaste.

    Al difensore del Livorno non è andata giù soprattutto una cosa: "Il medico mi ha detto che ho rischiato di dover dire addio al calcio. Sicuramente mi aspettavo una telefonata da parte di Wome. Oppure anche da parte di qualche dirigente dell'Inter. Comunque, l'importante è che tra 35-40 giorni potrò tornare in campo".

    D'altro canto la società nerazzurra ha precisato di aver considerato chiusa la vicenda nel momento in cui il camerunense si è presentato in sala stampa per fare le sue scuse al collega.
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  3.     Mi trovi su: Homepage #4299428
    Per il difensore del Livorno, nel gesto del brasiliano "nessuna cattiveria o arroganza".

    La sua testimonianza è stata se non decisiva per scagionare Adriano - nella sentenza della Disciplinare si legge "e ciò a prescindere dalle dichiarazioni rese dal Grandoni stesso" - quanto meno di supporto alla tesi difensiva del brasiliano.

    Alessandro Grandoni incassa i complimenti per il fairplay dimostrato, e torna sull'episodio incriminato, soffermandosi, quasi con affetto, sulla situazione dell'attaccante nerazzurro: "Nel gesto del campione brasiliano c'era solo disperazione per un momento in cui gli gira tutto storto, non certo cattiveria o arroganza. E poi non mi ha colpito al viso, soltanto sulla mano. Ho inviato la mia testimonianza perché Adriano è un giocatore corretto, che in campo si sacrifica e gioca senza malizia. Posso ben dirlo, perché ormai di attaccanti ne ho incontrati di tutti i tipi e il brasiliano è un buono che vive giorni difficili perché non riesce più a trovare la rete. Dovrà solo calmarsi e verranno tempi migliori, come merita".
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper
  4.     Mi trovi su: Homepage #4299430
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    I miei complimenti alla società Livorno e a Grandoni e ribadisco quello detto su wome: tornatene a casa.


    A casa in Camerun non ci può tornare , lo stanno aspettando per inxxlarselo :asd:
    DALL'ULTIMA VOLTA IL CALCIO E' CAMBIATO , MA ESSER ULTRAS E' ANCORA REATO.

    Memento Audere Semper

  La sportivita' di Carletto: 'Sono contento che Adriano sia stato assolto"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina