1.     Mi trovi su: Homepage #4305007
    Giraudo: "Saprete tutto entro giugno"

    E' ancora tutto da decidere il futuro della dirigenza della Juventus e della Triade. Lo ha annunciato Antonio Giraudo: "In questo momento non abbiamo ancora definito il futuro della Juventus - ha annunciato l'ad bianconero - Abbiamo lavorato molto bene come tipo di clima e come tipo di approccio. Ci sarà un momento in cui si chiarirà la situazione, lo comunicheremo e credo accadrà entro giugno".

    Se in campionato il futuro della Juventus si tingerà (almeno di ribaltoni clamorosi) nuovamente di tricolore, è tutto da definire quello per la prossima stagione, almeno a livello dirigenziale. Sembrava abbastanza scontata la permanenza di Antonio Giraudo, Luciano Moggi e Roberto Bettega al vertice del club, invece le parole dell'ad bianconero lasciano spazio a più di un dubbio.
    "Ci sarà un giorno in cui comunicheremo. C'è un azionista, Ifil, che ha il 60% della società e in questo momento non abbiamo ancora definito il futuro della Juventus. Abbiamo lavorato molto bene - ha osservato - come tipo di clima e come tipo di approccio. Il lavoro è cominciato 12 anni fa con Umberto e Giovanni Agnelli".

    Non si è parlato solamente di questo, ma anche dei rapporti con l'Inter. Una società con cui ci sono state spesso polemiche, anche pepate. Giraudo cerca di stemperare i toni: "Con Moratti - ha detto - abbiamo ottimi rapporti al di là della normale dialettica. Il nostro obiettivo non è essere amati dai tifosi interisti, ma essere amati da quelli della Juve. Con l'Inter e Moratti i rapporti sono ottimi e gli auguro ogni fortuna".
    Tornando a Torino, uno degli elementi più in forma del momento è Alessandro Del Piero: "E' sempre stato un super campione - ha osservato l'ad bianconero - un fuoriclasse di cui gli infortuni, in passato, hanno fatto emergere anche le sue qualita' e lo spessore umano. E' stato molto intelligente in questi due anni, ha accettato il turnover e Capello lo ha gestito benissimo". Gli elogi conclusivi sono tutti per il tecnico: "E' un fuoriclasse. Non si discute. Ha vinto ovunque ed è una garanzia assoluta per la Juve attuale e del futuro". Ma se la Triade se ne andrà, Capello resterà in bianconero?
  2.     Mi trovi su: Homepage #4305008
    Possibile ruolo di allenatore o dt

    Se a giugno si dovesse concretizzare il più volte ipotizzato addio della "triade" alla Juventus, nel futuro del club bianconero un ruolo di primo piano potrebbe essere affidato a Gianluca Vialli. L'ex attaccante potrebbe essere investito del ruolo di responsabile dell'area tecnica, oppure di allenatore nel caso che Fabio Capello decidesse di ascoltare le sirene che lo chiamano al Real o alla guida della nazionale inglese.

    Uomo immagine e commentatore televisivo sono ormai i suoi interessi consolidati nell'ultimo periodo, in attesa di tornare ad essere un uomo di campo soltanto per una chiamata importante, quella della Juventus. Gianluca Vialli, secondo quanto riferito dal "Corriere dello Sport", potrebbe essere il volto nuovo dei bianconeri che, tra certezze tecniche e turbolenze societarie, hanno ancora da definire il proprio futuro.

    Questo fa sì che in seno alla Juventus possano aprirsi diversi scenari, ma tutto ruota intorno alla conferma di Giraudo, Moggi e Bettega alla guida del club. Nel caso ci fosse il "rompete le righe" per la triade, l'idea Vialli diventerebbe più concreta di una mera ipotesi potendo, l'ex attaccante, aspirare a due collocazioni in bianconero. Nel caso Antonio Giraudo rimanesse alla Juve con la possibilità di essere collocato all'Ifil, timone di comando della società bianconera, accanto a Gabetti, Vialli potrebbe soltanto ambire, a medio termine, alla panchina, ma ciò dipende anche dai piani tecnici di Capello che potrebbe cedere alle lusinghe del Real o della federazione inglese. Nel caso in cui, invece, gli uomini della triade dovessero dileguarsi totalmente, l'ex bomber potrebbe rientrare in società per altre vie, magari ricoprendo il ruolo di direttore tecnico o qualche altra carica dirigenziale.

    Vialli non hai mai fatto mistero di ambire alla panchina bianconera: "Allenare la Juventus è il massimo al mondo", ha sempre dichiarato, invece, la carica di dirigente lo potrebbe affascinare anche se lui a domande in questo senso ha risposto di non averci mai pensato. Dunque, con la frenetica attesa di sapere se farà parte del futuro-Juve, Vialli spera nel grande sogno.
  3.     Mi trovi su: Homepage #4305009
    Originally posted by Pezzotto
    Giraudo: "Saprete tutto entro giugno"

    E' ancora tutto da decidere il futuro della dirigenza della Juventus e della Triade. Lo ha annunciato Antonio Giraudo: "In questo momento non abbiamo ancora definito il futuro della Juventus - ha annunciato l'ad bianconero - Abbiamo lavorato molto bene come tipo di clima e come tipo di approccio. Ci sarà un momento in cui si chiarirà la situazione, lo comunicheremo e credo accadrà entro giugno".

    Se in campionato il futuro della Juventus si tingerà (almeno di ribaltoni clamorosi) nuovamente di tricolore..


    UP di buon natale a tutti :asd: :rotfl: :dance: :lol2: :lol:
    "Xchè? Xchèèè? 3-1, 3-2, 3-3 !!!"
  4.     Mi trovi su: Homepage #4305012
    la giuve ha perso centinaia di milioni di € dato che la tamoil ha rescisso il contratto di sponsorizzazione.... bella mazzata per le casse della giuve... altro che la triade... ci vorrebbe un miracolo per farli tornare grandi.... quel che mi rode è che adesso venderanno trezeguet al lione ad esempio... come se i francesi non fossero già abbastanza forti :eek:
  5.     Mi trovi su: Homepage #4305014
    Originally posted by massituo
    beh, partendo dall'anno prossimo..nel giro di massimo 3 anni lotteranno per lo scud
    è un luogo comune questo.... la giuve si autofinanziava con la mafia comprando i giocatori migliori a 1000 lire grazie ai magheggi della triade e della gea... ora invece la barca sta affondando, sono scappati quasi tutti e sono rimasti solo i debiti... i media non ne parlano perchè è scomodo dire che la tamoil si sia tirata indietro, ma con questa mossa rischiano davvero il crac finanziario...
  6.     Mi trovi su: Homepage #4305015
    io l'ho sentito la settimana scorsa alla radio che la Tamoil ha rescisso il contratto quindi posso dare la mia testimonianza che ciò che dice Lab è vero.

    Però Lab c'è da mettere anche in conto il fattore "blasone", che non porta sicuramente solo campioni, però se uno deve scegliere 15 alla juve o 20 al catania, con tutto il rispetto per i siciliani, ma...con le squadre entrambe in serie A credo che più della metà decidano Juve....
  7.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4305016
    boh considera che l'attuale rosa potrebbe arrivare tranquillamente in uefa, un paio di innesti in difesa e uno a centrocampo gli permetterebbero di lottare per il quarto posto...non la vedo così tragica...in fondo la roma sta vivendo con la spada di damocle sopra la testa da 3-4 anni eppure è sempre li...e poi...vendere trezeguet a 20-25 mln di euro sarebbe un affarone che permetterebbe di metter via qualcosa da spendere nel prossimo mercato di giugno
    bisognerà vedere anche(ovviamente) se nedved si ritira e se buffon lo tengono...per il resto credo che in un anno arrivano in champions, in 3 iniziano a farsi vedere nei posti alti della classifica
  8.     Mi trovi su: Homepage #4305017
    Originally posted by massituo
    boh considera che l'attuale rosa potrebbe arrivare tranquillamente in uefa, un paio di innesti in difesa e uno a centrocampo gli permetterebbero di lottare per il quarto posto...non la vedo così tragica...in fondo la roma sta vivendo con la spada di damocle sopra la testa da 3-4 anni eppure è sempre li...e poi...vendere trezeguet a 20-25 mln di euro sarebbe un affarone che permetterebbe di metter via qualcosa da spendere nel prossimo mercato di giugno
    bisognerà vedere anche(ovviamente) se nedved si ritira e se buffon lo tengono...per il resto credo che in un anno arrivano in champions, in 3 iniziano a farsi vedere nei posti alti della classifica
    nedved ha le ginocchia a pezzi e a quant'è arrivato ? 33 anni ? dubito che possa essere ancora a lungo il salvatore della patria... anche del piero inizia ad avere una certa età... valli a sostituire questi con giocatori di pari valore senza monetizzare in alcun modo la loro perdita... per buffon è differente invece... potrebbero magari monetizzare il più possibile per rinforzarsi di almeno 3 o 4 elementi non da pallone d'oro come lui, ma che cmq garantiscano di "restare a galla" (un po come fece la roma quando vendette emerson comprando perrotta ad esempio)
  9.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4305018
    Originally posted by LaBiRiNtO
    nedved ha le ginocchia a pezzi e a quant'è arrivato ? 33 anni ? dubito che possa essere ancora a lungo il salvatore della patria... anche del piero inizia ad avere una certa età... valli a sostituire questi con giocatori di pari valore senza monetizzare in alcun modo la loro perdita... per buffon è differente invece... potrebbero magari monetizzare il più possibile per rinforzarsi di almeno 3 o 4 elementi non da pallone d'oro come lui, ma che cmq garantiscano di "restare a galla" (un po come fece la roma quando vendette emerson comprando perrotta ad esempio)
    esatto, è quello che intendo io, con un mercato intelligente la giuve può tirarsi su tranquillamente, vendere trezeguet che ha 30 anni non farebbe soffrire e permetterebbe di comprare 2 elementi buoni a centrocampo, vendere buffon ti permetterebbe di rifarti la difesa...insomma...basta un po di intelligenza...vedremo:)
  10.     Mi trovi su: Homepage #4305020
    Originally posted by massituo
    del piero come totti può fare ancora il suo giocando alla "baggio" ovvero dietro un'unica punta, nedved bisogna vedere, se si ritira sarà difficile sostituirlo
    del piero è un 74 e totti è un 76

    c'è cmq differenza.... tra i 2 indubbiamente quello prossimo a chiudere la carriera e maggiormente in fase calante è del piero...

    guarda vieri... da oggetto del desiderio di ogni squadra d'italia in breve è diventato un panchinaro qualsiasi... quando superi abbontantemente i 30 è così... la fase calante arriva tutta insieme...
  11.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4305021
    Originally posted by LaBiRiNtO
    del piero è un 74 e totti è un 76

    c'è cmq differenza.... tra i 2 indubbiamente quello prossimo a chiudere la carriera e maggiormente in fase calante è del piero...

    guarda vieri... da oggetto del desiderio di ogni squadra d'italia in breve è diventato un panchinaro qualsiasi... quando superi abbontantemente i 30 è così... la fase calante arriva tutta insieme...
    dipende...dipende...il milan ha si una squadra vecchia...ma per anni avendo una squadra vecchia è stata la migliore d'europa(coefficienti fifa intendo) questo perchè...perchè aveva dalla sua giocatori che non basavano troppo della loro forza sul fisico(come può essere per l'inter per esempio)...del piero ha un rendimento costante da anni,deficitario per il campione che dipingono e che oramai vedono solo gli giuventini, ma buono per una squadra che punta al quarto posto...non basa la sua forza sul fisico ma sulla tecnica...credo che invecchiando del piero possa dare ancora molto, mentre totti secondo me calerà drasticamente(pur essendo molto piu forte di del piero)...insomma..dipende da calciatore a calciatore...kaka sarà uno che a 31-32 anni farà un po skif, ronaldo a magnare formaggio tutto il giorno resta ancora uno dei migliori..dipende:)

  Juve-Triade, futuro in bilico

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina