1.     Mi trovi su: Homepage #4308838
    ''L’UNITA’ ''- Sondaggi -1-
    L'UNIONE IN VANTAGGIO. PRODI : ''SONO TRANQUILLO''


    I sondaggi lo danno in netto vantaggio e il leader dell'Unione, Romano Prodi commenta: «Io sono tranquillo, vado alle elezioni tranquillo». Resta infatti sostanzialmente costante il vantaggio del centrosinistra sul centrodestra nei due sondaggi pubblicati oggi da Abacus-Sky Tg24 e da Swg-Espresso. Le intenzioni di voto del centrosinistra sono viste in aumento di due decimi di punto rispetto alla settimana precedente mentre calano leggermente, di un decimo di punto, quelle per il centrodestra nel sondaggio Swg. Il sondaggio Abacus invece conferma i dati di coalizione della precedente settimana.
    Ma è anche sulla sfida in tv che Prodi vuole parlare: «Con la parità io ci sto, senza è ridicolo e non dignitoso». Insomma: senza regole niente faccia a faccia in tv. Il giorno dopo l’ennesimo show mediatico di Berlusconi (stavolta con l’occasione del discorso al Congresso americano) il leader dell’unione Romano Prodi torna a parlare della necessità di rispettare la par condicio. In particolare sul “duello tv” con il premier, Prodi ribadisce la necessità di «regole paritarie» e sprona la Cdl: «È ora che rispondano loro», rilancia dai microfoni di Radio Montecarl.
    Il confronto televisivo sta diventando un tormentone? Insiste il giornalista. «Quale tormentone - ribadisce Prodi - ho detto chiaramente che lo voglio fare con regole paritarie, ma loro- protesta il leader dell'Unione- mi ribattono con la conferenza stampa finale di Berlusconi... ma che parità è questa?».
    Intanto lo stesso presidente della commissione di Vigilanza sulla Rai, Paolo Gentiloni, frena sul cosiddetto “lodo” che porta il suo nome: l’ipotesi di una conferenza stampa anche per Prodi, in quanto rappresentante delle liste dell'Ulivo in corsa alla Camera, che potrebbe andare in onda sugli schermi della tv pubblica nella stessa serata della conferenza del premier, il 7 aprile. «Non c'è nessun lodo che possa ricucire lo strappo sostanziale alla par condicio costituito dall'aver imposto a maggioranza la conferenza stampa finale del presidente del Consiglio – spiega Gentiloni - L'unico modo per ricucire quello strappo è non farla».
    Mentre Giuseppe Giulietti, capogruppo dei Ds in commissione di Vigilanza Rai, rilancia: «Visto che Silvio Berlusconi dice di essere il più fervente “americano” dichiari di accettare il protocollo per i faccia a faccia televisivi che hanno accettato alla vigilia della campagna per le presidenziali Usa George W.Bush e John Kerry».
    ...è la natura dell'uomo che spinge a odiare chi sta bene quando è lui a star male...

    [img]http://gif-animate.per-il-mio-sito.com/bandiere_italiane/bandiera-
  2.     Mi trovi su: Homepage #4308839
    ''IL GIORNALE''- Sondaggi -2-
    BERLUSCONI RICONQUISTA GLI INDECISI. E QUASI PARITÀ
    Gli istituti di ricerca vedono in costante recupero la Casa delle libertà che ora sarebbe sotto soltanto di due punti: ‘’Gli incerti stanno scegliendo il Polo’’


    Francesca Angeli

    Il distacco tra l'Unione e la Casa delle libertà si riduce: il Mississippi è diventato un ruscelletto. Gli incerti, quelli in bilico tra l'astensione e il voto, quando escono dall'indecisione si orientano verso il centrodestra.
    L'Unione è sempre in testa, ma il sondaggista Renato Mannheimer indica una forbice che va da un minimo di tre ad un massimo di cinque punti. Nicola Piepoli calcola una media generale tra tutti i sondaggi condotti la scorsa settimana ed arriva così ad un divario di appena due punti tra centrodestra e centrosinistra. Una rimonta che ha quasi dell'incredibile, visto che a settembre la coalizione di governo era dieci-dodici punti sotto. Maurizio Crozza, l'effervescente comico di Rockpolitik, spiega così la risalita: «Berlusconi ha affidato i sondaggi alla Banda Bassotti di Boston, che lo dà vincente anche nelle isole Cayman». Battuta divertente, ma la politica ha bisogno di spiegazioni più complesse, anche perché non ci sono soltanto i sondaggi della «Banda Bassotti» a segnalare la ripresa, ma anche quelli di Tns Abacus, Swg e Ipr Marketing presi per l'appunto in considerazione da Piepoli insieme con i risultati dell'indagine commissionata dal presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, all'istituto americano Psb, Penn, Schoen & Berland Associated Inc. Piepoli li mette tutti assieme, fa la media ed arriva ad un 49,9 per cento per l'Unione contro un 47,9 per la Casa delle libertà.
    «Siamo in una cruciale fase di passaggio - spiega il sociologo Carlo Buttaroni -. Nelle ultime settimane la forbice tra le due coalizioni si è ridotta perché gli incerti, quelli che ancora non hanno deciso se votare o no, man mano prendono posizione, e questo movimento sta favorendo il centrodestra». Anche per Buttaroni come per Piepoli la partita resta ancora aperta, ma per poco. «Tutte le esperienze passate ci insegnano che questa è la fase di campagna elettorale in cui ci si gioca il tutto per tutto - prosegue Buttaroni -. Il mese che precede le elezioni è decisivo». Ecco perché sarebbe fondamentale che il faccia a faccia tra Prodi e Berlusconi avvenisse al più presto. «A ridosso del voto un confronto non avrebbe più alcun valore: a una settimana dalle elezioni i giochi sono già fatti - spiega Buttaroni -. È adesso che si può ancora muovere qualcosa».
    L'aria che tira, però, non è favorevole a Prodi, che infatti temporeggia davanti all'ipotesi del faccia a faccia e punta i piedi, avanzando richieste di nuove garanzie. Anche se, dice Buttaroni, un confronto televisivo non è mai decisivo per la vittoria. «Conta quello che si fa e si dice lungo tutta la campagna elettorale - sostiene il sociologo -. Un confronto non sposta neppure consensi da uno schieramento all'altro. Può però indurre un indeciso a uscire di casa e andare a votare per il partito verso il quale era già orientato». Ed è proprio questo il punto probabilmente che accresce l'insicurezza di Prodi: anche i suoi alleati gli rimproverano di essere poco convincente. Ma il faccia a faccia, osserva il sociologo, fa parte del gioco democratico e non è proficuo tirarsi indietro.
    Anche in tv contano carisma e leadership. Mannheimer valuta la forza di quella di Berlusconi come un punto in meno per la Cdl.
    Secondo Mannheimer, infatti, il prestigio del premier «rischia di penalizzare i suoi alleati». La pensa esattamente al contrario il sociologo Buttaroni. «Il problema è la debolezza di Prodi, certamente non la forza di Berlusconi - dice Buttaroni -. Prodi ha troppi leader intorno. Mentre per un elettore l'icona Berlusconi è facilmente riconoscibile, l'elettore orientato a sinistra di fronte a quel ventaglio di scelte e di leader forti rischia di entrare in cortocircuito».
    Se su questo punto Buttaroni dissente da Mannheimer, su un altro è invece in pieno accordo. «Si va verso l'ingovernabilità», ha detto ieri Mannheimer ad Affaritaliani. «Il rischio di una maggioranza molto debole al Senato, di destra o di sinistra, è praticamente inevitabile - conferma Buttaroni -, il che non può che significare ingovernabilità».
    ...è la natura dell'uomo che spinge a odiare chi sta bene quando è lui a star male...

    [img]http://gif-animate.per-il-mio-sito.com/bandiere_italiane/bandiera-
  3.     Mi trovi su: Homepage #4308843
    Originally posted by massituo
    bravo npj,mi piaci quando sei neutrale:D


    Grazie massi!!!;) :asd: :cool:
    ...è la natura dell'uomo che spinge a odiare chi sta bene quando è lui a star male...

    [img]http://gif-animate.per-il-mio-sito.com/bandiere_italiane/bandiera-
  4.     Mi trovi su: Homepage #4308844
    Originally posted by Giovanni1982
    Stai entrando in conflitto di compentenze. Vai a scrivere in altri 3d.:cool:
    :asd: :asd: :asd:
    ...è la natura dell'uomo che spinge a odiare chi sta bene quando è lui a star male...

    [img]http://gif-animate.per-il-mio-sito.com/bandiere_italiane/bandiera-
  5.     Mi trovi su: Homepage #4308846
    Originally posted by Giovanni1982
    Piccola critica. Non credo che postare due articoli faziosi voglia dire essere neutrale. Penso sia più un modo per dare un contentino a tutti e finisce che ognuno si legge quello che gli pare.
    Avrei preferito altre fonti.


    Sono le uniche che ho trovato, i giornali non faziosi non esistono:asd: :asd:
    ...è la natura dell'uomo che spinge a odiare chi sta bene quando è lui a star male...

    [img]http://gif-animate.per-il-mio-sito.com/bandiere_italiane/bandiera-
  6.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4308847
    Originally posted by Giovanni1982
    Piccola critica. Non credo che postare due articoli faziosi voglia dire essere neutrale. Penso sia più un modo per dare un contentino a tutti e finisce che ognuno si legge quello che gli pare.
    Avrei preferito altre fonti.
    secondo me invece è produttiva come cosa...su un argomento comune vengon sentite le ambedue le fazioni...uno legge tutte e due e trae le sue conclusioni...dovrebbe esser sempre così...
  7.     Mi trovi su: Homepage #4308850
    Originally posted by massituo
    secondo me invece è produttiva come cosa...su un argomento comune vengon sentite le ambedue le fazioni...uno legge tutte e due e trae le sue conclusioni...dovrebbe esser sempre così...


    No. Che conclusioni trai da L'Unità che titola "vinciamo noi" e il Giornale che titola "vinciamo noi"? Nessuna.
    E' un problema italiano questo. C'è pluralismo, ma ci sono poche fonti indipendenti o attendibili.
  8. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4308852
    Originally posted by massituo
    secondo me invece è produttiva come cosa...su un argomento comune vengon sentite le ambedue le fazioni...uno legge tutte e due e trae le sue conclusioni...dovrebbe esser sempre così...


    Se dovessi giudicare un calcio di rigore di Inter-Juventus senza vedere le immagini preferiresti sentire il parere di un fiorentino o di un tifoso sfegatato di Inter o Juventus? :)

    Comunque www.sondaggielettorali.it è la migliore fonte di informazioni a riguardo, senza articoli di commento che possono sviare.

  L'unione In Vantaggio. Prodi : ''sono Tranquillo''

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina