1.     Mi trovi su: Homepage #4309931
    I catalani partono dal 2-1 dell'andata

    Grande attesa e toni molto alti per la sfida di ritorno degli ottavi di Champions League tra Barcellona e Chelsea. Una partita molto sentita con rivalità accessissime, dopo il confronto dell'anno scorso e la gara d'andata. I catalani sono favoriti dopo il 2-1 conquistato in trasferta a Stamford Bridge, ma Mourinho crede nell'impresa. Nell'altro ottavo, il Villarreal ospita i Rangers forte del 2-2 dell'andata.

    Una finale anticipata, la partita dell'anno, la sfida d'Europa: in tanti modi è stata chiamata la doppia partita tra Barcellona e Chelsea, ora è arrivata la resa dei conti. Novanta minuti per decidere chi andrà avanti e chi, invece, dovrà salutare i propri sogni e rimandare all'anno prossimo le speranze di vincere la Champions League. Entrambe le squadre, infatti, primeggiano incontrastate nei rispettivi campionati e il vero obiettivo stagionale è la coppa europea. I campioni di Spagna, però, hanno un doppio vantaggio: il 2-1 dell'andata e il Camp Nou, dove 100.000 persone sono pronte a spingere i blaugrana.
    Mourinho, "accolto" con insulti e sputi all'arrivo all'aeroporto, è convinto di poter compiere l'impresa: "Rimango convinto che se fossimo rimasti in undici, quel match (la gara d'andata, ndr) sarebbe finito diversamente. Fermare Messi è possibile ma bisogna essere ad armi pari, ovvero undici contro undici, in modo che due possano marcarlo, uno in prima battuta e l'altro 'a chiudere', altrimenti è immarcabile". Il tecnico, quindi, continua a polemizzare sull'espulsione dello spagnolo Del Horno, cacciato dal campo col rosso diretto per un fallo sul talento argentino.

    Ovviamente, di diversa opinione è l'ambiente catalano. I tifosi sognano la vendetta dopo l'eliminazione dello scorso anno, che portò in dote numerosissime polemiche per un gol contestato ma assegnato dall'italiano Collina, e una storica doppietta, campionato-Champions League. Il primo passo è il passaggio del turno a spese del Chelsea e del "grande nemico" Mourinho, che torna a Barcellona dopo aver mosso i primi passi da allenatore come "traduttore" di Robson, all'epoca tecnico dei blaugrana.

  Barça-Chelsea, la sfida al veleno è servita

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina