1.     Mi trovi su: Homepage #4310587
    Sebastien Frey è tornato a Firenze. Dopo i giorni trascorsi nella clinica di St Raphael il portiere viola, infortunatosi lo scorso 10 gennaio, è rientrato in Toscana e qui inizierà la seconda fase del recupero (obiettivo: la ripresa del tono muscolare). Rigidi turni di lavoro, si comincia la mattina alle 8 con la fisioterapia, si continua nel pomeriggio con sedute di scarico e massaggi: "Mi mancavano i compagni, li sentivo quotidianamente al telefono, ma volevo tornare a vivere lo spogliatoio. Ho conosciuto Lobont, gli dico che può contare su di me nel caso avesse bisogno".
    Pensabile allora un Frey versione Totti, spettatore a bordo campo durante le partite della sua squadra? "Meglio la tribuna, mi verrebbe voglia di mettere i tacchetti ed entrare in campo". Il numero uno francese ripensa alla dinamica dell'infortunio, lanciando un appello contro il calcio violento: "Ho visto troppi portieri infortunati, non solo in Italia ma anche in Francia e in Germania, qualcuno ha addirittura dovuto smettere di giocare. Dobbiamo essere protetti maggiormente, specialmente nelle uscite. La paura potrebbe compromettere le nostre prestazioni. Se sono arrivate le scuse di Zalayeta? Purtroppo no, non ho avuto segnali né da lui né dalla Juventus".

  Frey: "Dalla Juve niente scuse"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina