1.     Mi trovi su: Homepage #4312144
    Ai quarti Arsenal, Benfica e Lione

    Niente da fare per il Real Madrid, che non riesce ad andare oltre lo 0-0 ad Highbury contro l'Arsenal ed è costretto a dire addio alla Champions League. Antonio Cassano è entrato solo al 73'. La sorpresa più grande, però, viene da Anfield Road: i campioni d'Europa del Liverpool sono stati eliminati dal Benfica, che ha vinto per 2-0. Splendido il secondo gol di Miccoli. Nessun problema per il Lione (4-0 al Psv).

    Nessun blasone, nessun nome che tenga, nè i giocatori talentuosi e neppure le tanto paventate "grandi" se non si gioca al massimo, la Champions è cinica, spietata, non guarda in faccia a nessuno. Questo è il responso per la seconda tranche degli ottavi di finale della manifestazione più importante del continente. A farne le spese sono state il tanto decantato Real Madrid e il Liverpool campione d'Europa in carica, che arrestano la propria corsa appena agli ottavi e rimandano velleità di vittoria a tra un anno quando sarà di nuovo battaglia europea. Passano e con pieno merito Arsenal, Benfica e Lione che entrano a buon diritto nel novero delle formazioni più forti d'Europa.

    L'Arsenal, dopo la bella prestazione e la vittoria ottenuta al "Bernabeu" nella gara di andata, tiene botta al cospetto di un Real Madrid, logorato da problemi dirigenziali e lotte intestine, poco squadra e molto talento che non serve a capovolgere lo 0-1 rimediato in terra di Spagna. Gli inglesi, più squadra, conquistano il passaggio del turno meritatamente nel doppio confronto. Non serve alle "merengues" recriminare per un palo colpito da Raul, troppo poco, come troppo poco il tempo concesso da Lopez Caro a Cassano, circa venti minuti, per una squadra tutta da rifondare. La sorpresa è il Benfica del "nostro" Miccoli, autore di uno splendido gol, in rovesciata, nel 2-0 (di Simao il vantaggio) rifilato ad Anfield a quelli che furono (a questo punto) i campioni d'Europa 2005, il Liverpool. Gli uomini di Benitez escono a testa bassa da una competizione che troppo generosa si era rivelata nella scorsa stagione e che ha chiesto il pedaggio, con gli interessi, quest'anno con i "Reds" che non sono sembrati all'altezza, con il solo Gerrard dimostratosi giocatore di un certo valore. Festeggia, invece, il Lione che si sta ritagliando una fetta importante nel palcoscenico europeo. Lo dimostra la roboante vittoria per 4-0 rifilata al Psv (doppio Thiago, Wiltord e Fred i marcatori), notoriamente avversario ostico per tutti, in quella che è stata la rivincita del quarto di finale della passata stagione. Lione qualificato, "vendetta" consumata.

  Liverpool-Real, ciao Champions

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina