1.     Mi trovi su: Homepage #4322457
    "La nostra corsa comincia adesso"

    Uno dei segnali più importanti nella vittoria dell'Inter sulla Lazio è l'ottima prova di Recoba, autore di una doppietta: "Ogni tanto mi sveglio anch'io- ammette candidamente - Sono stato costretto a saltare un pezzo di campionato per infortunio, ma la nostra corsa comincia adesso. La Juve sarebbe stata irraggiungibile anche se avessi giocato". Gli viene fatto notare che segna soprattutto a marzo: "Io cerco di fare gol sempre".

    E' il giocatore che, per definizione, da sempre divide maggiormente il popolo nerazzurro, tra chi lo considera un eterno talento inespresso e chi un attaccante tutto fumo e poco arrosto. Il problema principale di Alvaro Recoba, comunque, è stato sempre trovare spazio in campo con i vari mister che si sono succeduti nel corso della sua carriera in nerazzurro. Ora che Mancini, forse, sembra deciso a dare qualche opportunità in più all'uruguaiano, arrivano finalmente i primi risultati.

    Contro la Lazio, dopo un primo tempo impalpabile, il "Chino" è stato bravo e fortunato ad approfittare dell'errore di Oddo, per poi riuscire a festeggiare il suo 30° compleanno con una doppietta: "Nel primo tempo abbiamo giocato abbastanza bene, ma siamo andati meglio nel secondo - ha commentato - Io devo fare il meglio della squadra, lotto, e ci sta di litigare anche con il mister. Fa parte del gioco, della tensione dei 90 minuti". Con 65 punti a questo punto della stagione, qualsiasi squadra lotterebbe per lo scudetto: l'Inter, così come il Milan, è invece costretta da tempo a guardare soltanto al secondo posto. "La Juve sarebbe stata comunque irraggiungibile anche se avessi giocato io: praticamente le hanno vinte tutte". Non è la prima volta che Recoba esce a marzo da un lungo "letargo": "Segno tanto soprattutto a marzo? Io cerco di far gol sempre, a gennaio, a dicembre, ma forse quando i campi migliorano si può giocare meglio". Recoba fissa l'obiettivo principale di questo finale di stagione: "Abbiamo l'opportunità di andare avanti in Champions: mi auguro di fare due mesi alla grande per togliermi le soddisfazioni che finora non mi sono potuto togliere".
    E Roberto Mancini lo sprona ad essere più continuo: "Non è ancora il miglior Recoba - ha spiegato il tecnico interista - può fare molto di più di quanto ha fatto vedere. Ha grandi qualità e deve sfruttarle sempre, non in una partita sì e in quattro no".

  Recoba: "Mi sono svegliato"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina