1. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4327237
    Oramai sempre più violento e più aspro è lo scontro per i diritti tv, problema considerato da molti il solo male del calcio. Ma siamo proprio sicuri che sia questo il vero problema e non è solo una semplice scusa per coprire le lacune dirigenziali-imprenditoriali dei vari presidenti? Beh, di sicuro quello dei diritti tv è un tema scottante del calcio moderno che non deve essere sottovalutato però non si può negare e nascondere un’incapacità chiara ed evidente di chi gestisce le squadre. Prendiamo ad esempio il presidente Spinelli. Era proprio necessario il licenziamento di un allenatore giovane come Donadoni ma capace di infondere grandi stimoli a quei giocatori di certo non abituati a giocare per grandi obiettivi? Per ora i risultati di sicuro non danno ragione al presidente amaranto. E cosa dire di un certo Preziosi che licenzia l’allenatore quando la squadra è prima in classifica nonostante avesse giocato una partita in meno delle avversarie dirette e una penalizzazione di 3 punti? E ancora, il fatto che un presidente cambi 3 o 4 allenatori a stagione (come nel caso di Lecce, Treviso e Cagliari) è veramente un fattore di grande competenza e attaccamento alla squadra? Si ricordi che questi allenatori non lavorano gratis e i loro stipendi pesano molto nei bilanci delle piccole società.Forse se ci fosse meno superficialità e i presidenti dimostrassero maggiore competenza nelle proprie scelte il calcio italiano ne guadagnerebbe molto...

    The bosss


    I numeri non sono opinioni : se date al Livorno 200 milioni come alla Juve, puo' abche cambiare 400 allenatori all' anno che non li spende tutti ...
    Ergo : il VERO male del calcio italiano son proprio i DIRITTI TV dati solo alle BIG e non anche alle altre !
    Firma troppo lunga e con offese.
  2. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4327238
    Originally posted by maxubs
    I numeri non sono opinioni : se date al Livorno 200 milioni come alla Juve, puo' abche cambiare 400 allenatori all' anno che non li spende tutti ...
    Ergo : il VERO male del calcio italiano son proprio i DIRITTI TV dati solo alle BIG e non anche alle altre !


    Credo che l'Udinese sia la dimostrazione di come i soldi non siano il vero problema. Date i soldi della qualificazione in Champions, di 6 partite giocate più preliminari, a una squadra, e questa venderà a destra e a manca e finirà in fondo alla classifica.
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4327239
    Originally posted by ScudettoWeb
    Credo che l'Udinese sia la dimostrazione di come i soldi non siano il vero problema. Date i soldi della qualificazione in Champions, di 6 partite giocate più preliminari, a una squadra, e questa venderà a destra e a manca e finirà in fondo alla classifica.
    :clap:
  4.     Mi trovi su: Homepage #4327243
    Originally posted by ScudettoWeb
    Credo che l'Udinese sia la dimostrazione di come i soldi non siano il vero problema. Date i soldi della qualificazione in Champions, di 6 partite giocate più preliminari, a una squadra, e questa venderà a destra e a manca e finirà in fondo alla classifica.
    :asd:
  5.     Mi trovi su: Homepage #4327244
    Originally posted by ScudettoWeb
    Credo che l'Udinese sia la dimostrazione di come i soldi non siano il vero problema. Date i soldi della qualificazione in Champions, di 6 partite giocate più preliminari, a una squadra, e questa venderà a destra e a manca e finirà in fondo alla classifica.
    l'udinese è l'eccezione che conferma la regola casomai è stata fortunata negli anni precedenti dove investendo poco aveva sempre trovato alchimie particolari tra giocatori e tecnici che le avevano fatto fare campionati al di sopra delle proprie reali possibilità.
    Io per dare un giudizio completo sulla questione vorrei che prima ci fosse una condizione pur se non di parita' perlomeno di piu' equilibrio nella divisione delle ricchezze, poi a quel punto cadrebbe ogni alibi per certi presidenti e dirigenti in circolazione ora e si potrebbe dare un giudizio equo.
    :cool:
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te
  6. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4327245
    Originally posted by lallo
    l'udinese è l'eccezione che conferma la regola casomai è stata fortunata negli anni precedenti dove investendo poco aveva sempre trovato alchimie particolari tra giocatori e tecnici che le avevano fatto fare campionati al di sopra delle proprie reali possibilità.
    Io per dare un giudizio completo sulla questione vorrei che prima ci fosse una condizione pur se non di parita' perlomeno di piu' equilibrio nella divisione delle ricchezze, poi a quel punto cadrebbe ogni alibi per certi presidenti e dirigenti in circolazione ora e si potrebbe dare un giudizio equo.
    :cool:


    Non vedo perché dovremmo distribuire in maniera equa le ricchezze, onestamente. I più forti vincono, i più deboli perdono e retrocedono; i più forti prendono più soldi e i più deboli meno.
  7. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4327247
    Originally posted by The bosss
    :asd: :asd: :asd: :yy: :yy:


    Scherzi a parte, abbiamo un sistema sportivo meritocratico, seguiamo quello. Oppure facciamo come negli USA e creiamo un sistema autosostenuto con un numero ridotto di squadre e nessuna promozione o retrocessione. Però mi sembra la morte del nostro calcio.
  8.     Mi trovi su: Homepage #4327248
    Originally posted by ScudettoWeb
    Non vedo perché dovremmo distribuire in maniera equa le ricchezze, onestamente. I più forti vincono, i più deboli perdono e retrocedono; i più forti prendono più soldi e i più deboli meno.
    perche' i piu' forti guadagnano perche' ci sono i piu' deboli ...un campionato a 3 squadre non credo generi interesse e soldi ;)
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te
  9.     Mi trovi su: Homepage #4327249
    Originally posted by ScudettoWeb
    Scherzi a parte, abbiamo un sistema sportivo meritocratico, seguiamo quello. Oppure facciamo come negli USA e creiamo un sistema autosostenuto con un numero ridotto di squadre e nessuna promozione o retrocessione. Però mi sembra la morte del nostro calcio.
    una via di mezzo no eh ?:asd:
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te
  10.     Mi trovi su: Homepage #4327250
    Originally posted by ScudettoWeb
    Non vedo perché dovremmo distribuire in maniera equa le ricchezze, onestamente. I più forti vincono, i più deboli perdono e retrocedono; i più forti prendono più soldi e i più deboli meno.


    questi discorsi così semplicistici non ti fanno tanto onore

    questa possibilità sarebbe più accettabile se non fossero quelle stesse Società forti che si scrivono e rigirano le regole, e il discorso è sempre quello, anche la più forte delle squadre ha bisogno di un avversario

    e Lallo ha perfettamente ragione, uno o due o tre esempi non cancellano certo il difetto, magari ci sono tante società attente ai bilanci e quelle dovrebbero essere premiate.

    Poi si dovrebbe cercare di non cambiare o sviare il discorso, pretendere una equa ripartizione delle risorse possibili non vuol dire che l'Ascoli dovrebbe prendere la stessa somma della Juve.

    Il sistema inglese,che dovrebbe essere quello più collaudato, è un ibrido che ripartisce il 50 % delle risorse in parti uguali, e l'altro 50 per cento a seconda della posizione in classifica delle società

  I mali del calcio secondo the bosss ...

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina