1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4327618
    Cari Beppe e Tex,
    vi scrivo per raccontarvi come si possono prendere le lauree in America e di come si possono sottovalutate le laurea italiane in Italia e qualche volta all'estero. Pochi giorni fa ho visto il certificato di laurea di una mia conoscente americana e mi sono scandallizato: ha ottenuto un master in una materia simile a giurisprudenza dopo essersi iscritta e completato un corso di laurea su Internet (inclusi gli esami) fornito dalla sedicente Università di Boston. Il tutto completato in circa un anno mentre inizialmente lavorava a tempo pieno e poi dava alla luce il proprio bambino. Seconda parte della storia: pochi giorni fa, controllando dei documenti riguardanti i mei studi e necessari per cambiare lavoro, ho trovato quello che certificava il mio titolo di laurea e l'equivalente americano. La cosa mi ha fatto andare in bestia perché il mio sudato corso in Ingegneria Elettronica di 5 anni conseguito presso l'Università di Padova nel 1995, era stato dichiarato equivalente ad un bachelor! La cosa mi ha fatto andare ancora più in bestia perché la certificazione era stata fatta da un funzionario dell'Università di Padova stessa. Insomma, non solo negli Stati Uniti chi lo desideri può prendere delle lauree al super discount, ma pure noi italiani ci sforziamo per ridicolizzare i nostri titoli di studio e così alimentare l'assurdo mercato dei master a pagamento per meglio "qualificare" i nostri studi... Quante volte non abbiamo tutti sentito che una laurea non basta più ed è necessario fare pure un master? Ultima nota, alcuni miei colleghi (pure loro laureati in Ingegneria Elettronica a Padova) attraverso un avvocato di New York e un professore della Columbia University hanno potuto certificare che la loro laurea è equivalente ad un master in Ingegneria Elettronica. Allora cos'è la nostra laurea, un bachelor oppure un master? E se anche master fosse la paragoniamo ad una laurea per corrispondenza dell'Università di Boston?


    http://www.corriere.it/solferino/severgnini/06-03-25/08.spm

    Questo è soprattutto per giovi e il discorso di ieri in msn:cool:
  2.     Mi trovi su: Homepage #4327619
    che l'università americana sia quella che è non cambia il fatto che anche l'università italiana NON prepari adeguatamente. Forse per scelta

    Come detto in altro thread, i paesi all'avanguardia economica nel mondo, in questo momento, sono quelli che hanno massicciamente investito in istruzione e ricerca; noi siamo lontani
  3.     Mi trovi su: Homepage #4327620
    Io non crederei perfettamente a quello che dice quella mail, alcuni miei professori ad esempio ne parlano molto bene, specie quelli delle materie tecniche che sono sempre li!
    ...è la natura dell'uomo che spinge a odiare chi sta bene quando è lui a star male...

    [img]http://gif-animate.per-il-mio-sito.com/bandiere_italiane/bandiera-
  4. In questo momento stai...  
        Mi trovi su: Homepage #4327621
    Le nostre universita sono sicuramente tra le piu difficili al mondo, basta vedere l'eta media x renderesene conto, oppure chiedere a chi è andato erasmus a fare gli esami vi dira che nn ha fatto un tubo tutto l anno è a dato 7/8 esami prendendo 30 magari facendo anche tesine mentre da noi erano 1.300 pagine....:rolleyes: infatti dopo un po la mia ex facolta metteva un limite di 3 esami..... La cosa peggiore pero è che come diceva common nonostate questo un ragazzo che esce dalle nostre universita a livello di preparazione teorica è eccellente, ma praticamente nn sa fare nulla! I corsi sono quasi sempre teorici, avulsi dal mondo del lavoro, hanno fatto una riforma che nn serve assolutamente a nulla! I corsi non sono diventati specialistici ma hanno semplicemente cambiato nome!
    quando ho pensato di iniziare a capire le donne ho capito che non avevo capito un caxxo
    :azz:
  5. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4327622
    Sarebbe il caso di controllare tutti gli indicatori forniti dagli enti internazionali che valutano la qualità della formazione delle scuole. Anche in Italia, a università non su Internet ma in palazzoni d'epoca, puoi prendere la laurea con facilità (vedasi le transumanze al sud per giurisprudenza e al nord per lingue orientali, per esempio), questo non cambia il fatto che tutti gli indicatori dicono che la formazione in Italia fa pena, che i formati sono inadeguati e che le università sono ben lontane da quelle americane e francesi.
  6.     Mi trovi su: Homepage #4327624
    Originally posted by ScudettoWeb
    Sarebbe il caso di controllare tutti gli indicatori forniti dagli enti internazionali che valutano la qualità della formazione delle scuole. Anche in Italia, a università non su Internet ma in palazzoni d'epoca, puoi prendere la laurea con facilità (vedasi le transumanze al sud per giurisprudenza e al nord per lingue orientali, per esempio), questo non cambia il fatto che tutti gli indicatori dicono che la formazione in Italia fa pena, che i formati sono inadeguati e che le università sono ben lontane da quelle americane e francesi.


    sono d'accordo, ma siamo sicuri che le Università francesi e americane siano il vero modello ? In questo momento c'è una università Indiana che è la Mecca per tutti i futuri geni, e in genere è proprio l'India che sembra avere imbroccato il modello adatto. Poi non si dovrebbero dimenticare l'Inghilterra, alcuni paesi Scandinavi, il Giappone e qualche paese confinante (anche se non mi auspicherei un modello scolastico come quello giapponese)
  7. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4327625
    Originally posted by beckowen
    sul serio?:confused:


    Pensavo fosse risaputo. Praticamente tutte le classifiche danno nelle prime 10 posizioni 6-7 università USA e 2 UK; in Italia la migliore è La Sapienza (parlo sempre in maniera trasversale: un po' tutti gli enti sono concordi) che, a seconda del tipo di metodo usato, è a ridosso del centesimo posto o del duecentesimo (cambia il tipo di studi preso in considerazione). La cosa più deprimenti in realtà sono i test pratici fatti su studenti in età di scuola media inferiore: ci sono indicatori che danno gli studenti italiani applicati su argomenti pratici al di sotto di quelli di Paesi dell'Africa o del Sud America (e ovviamente non è un problema razziale ma di ricchezza del Paese...).
  8. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4327626
    Originally posted by common
    sono d'accordo, ma siamo sicuri che le Università francesi e americane siano il vero modello ? In questo momento c'è una università Indiana che è la Mecca per tutti i futuri geni, e in genere è proprio l'India che sembra avere imbroccato il modello adatto. Poi non si dovrebbero dimenticare l'Inghilterra, alcuni paesi Scandinavi e il Giappone e qualche paese confinante (anche se non mi auspicherei un modello scolastico come quello giapponese)


    Ho scritto francesi ma in realtà sono quelle inglesi. Per il resto, certo, sono considerazioni giuste. Non sto dicendo che il modello perfetto sia quello americano (anche se è il migliore allo stato delle cose e a occhio, considerati gli indicatori, lo sarà per qualche anno) perché è al di fuori dell'ambito di discussione, dico che in Italia siamo bravissimi a pensare che un nostro limite enorme sia in realtà un grande vanto. Siamo messi male a livello formativo e lo siamo da anni: mettersi a fare i confronti con certe università americane (posto che poi il fatto che siano su Internet possa essere un problema: alcuni istituti, questo lo so per certo soprattutto nel campo criminologo, sono sul Web e sono eccellenti) ha poco senso. Ripeto che alcune università farlocche americane possono più o meno essere accostate e fior di università italiane, mica solo al CEPU (che uso come luogo comune perché francamente non ne conosco l'efficacia).
  9. In questo momento stai...  
        Mi trovi su: Homepage #4327627
    Originally posted by ScudettoWeb
    La cosa più deprimenti in realtà sono i test pratici fatti su studenti in età di scuola media inferiore: ci sono indicatori che danno gli studenti italiani applicati su argomenti pratici al di sotto di quelli di Paesi dell'Africa o del Sud America (e ovviamente non è un problema razziale ma di ricchezza del Paese...).



    Quindi il problema nasce alla base....Ripeto poi che la cosa piu incredibile è: ok hai un univesita non all'altezza quindi dovrebbe essere anche facile, invece no! Oltre a dare una preparazione (pratica) pessima è anche una delle piu difficili (parlo sia x esperienza mia che di amici andati anche all estero). Ma mi spiegate che beeeeeep mi frega a me che faccio economia che sono le rocce vulcaniche? X non parlare della disorganizzazione e dei docenti....assistenti compresi.....:rolleyes:
    quando ho pensato di iniziare a capire le donne ho capito che non avevo capito un caxxo
    :azz:
  10.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4327628
    Originally posted by DYD_1974
    Quindi il problema nasce alla base....Ripeto poi che la cosa piu incredibile è: ok hai un univesita non all'altezza quindi dovrebbe essere anche facile, invece no! Oltre a dare una preparazione (pratica) pessima è anche una delle piu difficili (parlo sia x esperienza mia che di amici andati anche all estero). Ma mi spiegate che beeeeeep mi frega a me che faccio economia che sono le rocce vulcaniche? X non parlare della disorganizzazione e dei docenti....assistenti compresi.....:rolleyes:
    questo discorso è uscito una settimana fa con un mio professore...lui dice(sbagliando secondo me) che la formazione pratica avviene nel lavoro e che l'università serve solo a darti un'infarinatura di tutto perchè non sai cosa andrai a fare....nella pratica mercoledì mi laureo in automazione industriale e in linea teorica (perchè poi so cosa sono almeno io) non ho idea di cosa sono i PLC che sono la base dell'automazione industriale:asd:
  11. In questo momento stai...  
        Mi trovi su: Homepage #4327629
    Originally posted by massituo
    questo discorso è uscito una settimana fa con un mio professore...lui dice(sbagliando secondo me) che la formazione pratica avviene nel lavoro e che l'università serve solo a darti un'infarinatura di tutto perchè non sai cosa andrai a fare....nella pratica mercoledì mi laureo in automazione industriale e in linea teorica (perchè poi so cosa sono almeno io) non ho idea di cosa sono i PLC che sono la base dell'automazione industriale:asd:



    Ecco appunto! è QUESTO il grosso errore delle nostre universita! Uno si laurea in economia è non ha MAI visto un bilancio VERO o una dichiarazione dei redditi! In compenso sa fare le derivate parziali di una funzione o conosce il processo produttivo del latte! Cose che ha me hanno sempre chiesto come requisiti minimi in tutti i colloqui :rolleyes: :mad: !Altro esempio: informatica e inglese! Dovrebbero essere davvero la base per qualsiasi laureato...bhe lasciamo perdere come sono fatte xche davvero rasentiamo il ridicolo.....:rolleyes:
    quando ho pensato di iniziare a capire le donne ho capito che non avevo capito un caxxo
    :azz:
  12.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4327630
    Originally posted by DYD_1974
    Ecco appunto! è QUESTO il grosso errore delle nostre universita! Uno si laurea in economia è non ha MAI visto un bilancio VERO o una dichiarazione dei redditi! In compenso sa fare le derivate parziali di una funzione o conosce il processo produttivo del latte! Cose che ha me hanno sempre chiesto come requisiti minimi in tutti i colloqui :rolleyes: :mad: !Altro esempio: informatica e inglese! Dovrebbero essere davvero la base per qualsiasi laureato...bhe lasciamo perdere come sono fatte xche davvero rasentiamo il ridicolo.....:rolleyes:
    se dovessi dire le cose che mi hanno insegnato in questi 3 anni e mezzo che non mi servono a una mazza penso che un thread non basti:asd:
  13.     Mi trovi su: Homepage #4327631
    leggevo un articolino che potrà anche essere esagerato, ma è di sicuro un indicatore di tendenza :

    Soumitra Kumar Nandy, professore dell'Indian Institute of Science di Bangalore, ha dichiarato: "HArward è la scelta di ripiego per tutti quelli che non sono riusciti ad entrare da noi"

    Si parla di una Università che, a fronte di decine di migliaia di richieste, da tutto il mondo, soprattutto statunitensi, ammette solo 300 candidati ai colloqui e alla fine permette solo a 5 tra questi di frequentare.

    Se a questo aggiungiamo che la silicon Valley è strapiena di ingegneri Indiani e che tante delle maggiori industrie ad alta tecnologia si sono spostate proprio in India, si dovrebbe capire come la scelta indiana di puntare gran parte delle risorse sulla ricerca e la istruzione sia la scelta decisiva per alimentare lo sviluppo economico nazionale e internazionale.
  14. In questo momento stai...  
        Mi trovi su: Homepage #4327632
    Originally posted by massituo
    se dovessi dire le cose che mi hanno insegnato in questi 3 anni e mezzo che non mi servono a una mazza penso che un thread non basti:asd:



    Lo sai qual'è poi un altro problema? Vallo a spiegare poi quando fai un colloquio o, peggio, quando sei sul posto di lavoro che certe cose che loro (proprio xche magari nn sanno quanto non ti forma l uni) danno x scontato tu nn le hai mai fatte...Alcune volte trovi societa che sanno in che condizioni esce un laureato e quindi si adegua facendoti una formazione adeguata, altre volte vogliono (e se l universita funzionasse bene magari avrebbero pure ragione....) una persona bella e pronta x il lavoro.
    quando ho pensato di iniziare a capire le donne ho capito che non avevo capito un caxxo
    :azz:

  La laurea in Italia e negli Stati Uniti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina