1.     Mi trovi su: Homepage #4331306
    "Ho venduto gare,mi vogliono morto"
    Confessione choc di allenatore belga

    Il belga Gilbert Bodart, ex portiere del Brescia e ora allenatore dimissionario del La Louviere, si è confessato in una drammatica intervista, in cui ha confessato di avere venduto delle partite: "Professionalmente sono morto, ma anche fisicamente per me ogni giorno può essere l'ultimo. Temo di morire perchè non eseguito gli ordini della mafia cinese, credo che abbiano perso ingenti somme nelle scommesse a causa mia".

    Bodart sostiene di avere, "sotto minaccia", venduto solo l'incontro Bruges-La Louviere, del 27 novembre scorso, conclusosi con un netto 4-0, e di aver trasgredito agli ordini della mafia cinese che, a suo parere, ha pertanto perso molto denaro nelle scommesse sulla squadra da lui allenata e per questo potrebbe volersi vendicare. "E' la sola partita che ho truccato e l'ho fatto perchè mi hanno minacciato dicendo che mia moglie ed i miei figli avrebbero ricevuto una pallottola in testa", ha raccontato.

    L'indagine è partita dopo l'arresto di Ye Zheyun, un uomo d'affari cinese sospettato di aver organizzato un giro di partite truccate. Sono stati fermati e poi rimessi in libertà provvisoria Filippo Gaone, imprenditore discendente di italiani, presidente della squadra La Louviere, il legale della stessa società Laurent Denis ed il procuratore di origini siciliana Pietro Allatta. La Louviere, secondo quanto riportato dalla stampa belga, da mesi sarebbe stata presa di mira dalla "mafia cinese" al centro di diversi fatti di corruzione per partite vendute e comprate nei campionati 2004-2005 e 2005-2006. Le altre squadre coinvolte sono il Saint-Trond ed il Lierse.

    tgcom

  "Ho venduto gare,mi vogliono morto"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina