1.     Mi trovi su: Homepage #4332315
    Milan contro i fantasmi d'oltralpe

    Va in scena questa sera alle 20.45 l'andata dei quarti di finale tra Lione e Milan. Al "Gerland" i rossoneri scendono in campo per scacciare i fantasmi delle cadute passate contro Marsiglia, Bordeaux e Psg e si affidano al tandem d'attacco Gilardino-Shevchenko. In difesa quasi certa la presenza dal 1' di Billy Costacurta, mentre Maldini partirà dalla panchina. Il Lione si affida al tridente Wiltord-Fred-Malouda.

    Fatto fuori il Bayern Monaco senza troppi patemi d'animo, il Milan, dunque, si prepara a sferrare l'attacco al Lione. "Andiamo in Francia per vincere" ha tagliato corto Ancelotti, che, vuole sfatare la tradizione non troppo positiva dei rossoneri contro le francesi. Lo spettro del Velodrome e dell'Olympique Marsiglia rappresenta il punto di partenza delle sventure rossonere in terra francese. Nello stadio dell'OM, stagione 1990-1991, finì l'epopea di Arrigo Sacchi. Due stagioni dopo, con Capello in panchina, i rossoneri si fermarono in finale a Monaco ancora contro l'Olimpique Marsiglia, in una sfida su cui serpeggia tuttora il dubbio dopo le recenti dichiarazioni di Eydelie. Poi fu la volta del Bordaux in Coppa Uefa (1995-96) e del Psg, di nuovo in Champions, nel 2000-2001.

    Per scacciare i fantasmi, i rossoneri schierano Gilardino accanto a Shevchenko, con Inzaghi pronto a subentrare in corsa. In difesa, out Stam e Cafu, toccherà probabilmente a un incredibile Costacurta partire dal 1' sulla corsia di destra, con Nesta e Kaladze centrali e Serginho a sinistra. Confermato il centrocampo titolare Gattuso, Pirlo, Seedorf e Kakà ad agire dietro le punte. Il Lione deve rinunciare alla stella brasiliana Juninho, squalificata, e si affida al tridente formato da Wiltord, Carew e Malouda.




    LE PAROLE DEI MISTER

    Houllier (Lione): "Sappiamo di potercela giocare alla pari. Credo proprio che la prima partita sarà la più importante, perché è difficile a questi livelli che ci siano clamorosi rovesciamenti. I miei ragazzi sono consapevoli della situazione e sono fiduciosi, oltretutto hanno già giocato grandi partite quest'anno, per esempio contro il Real e il PSV Eindhoven. Il risultato ideale? L'importante è non prendere gol".

    Ancelotti (Milan): "Sarà una gara delicata, ma siamo in buone condizioni. Loro sono un avversario temibile ma il Milan deve avere forza e coraggio per giocarsela al meglio. Cercheremo di vincere e sarebbe importante segnare ma quando il Milan gioca al meglio di solito fa sempre bene. Finora è stato un cammino difficile e lo sarà altrettanto anche in futuro, a partire da mercoledì sera. Quella con il Lone sarà una partita delicata contro una squadra forte, il Milan, però, arriva alla sfida in buone condizioni, speriamo di far bene. Se Costacurta recupera gioca, Maldini invece non sarà in campo dal primo minuto".




    LE PROBABILI FORMAZIONI

    Lione (4-3-3): 1 Coupet, 31 Clerc, 3 Cris, 5 Cacapa, 20 Abidal, 21 Tiago, 7 Diarra, 26 Pedretti, 14 Govou, 11 Fred, 10 Malouda. (30 Vercoutre, 24 Monsoreau, 12 Reveillere, 4 Muller, 6 Clement, 9 Carew, 22 Wiltord). All. Houllier.

    Milan (4-3-1-2): 1 Dida, 5 Costacurta, 4 Kaladze, 13 Nesta, 27 Serginho, 8 Gattuso, 21 Pirlo, 21 Seedorf, 22 Kaka', 9 Shevchenko, 11 Gilardino. (16 Kalac, 17 Simic, 3 Maldini, 18 Jankulovski, 14 Vogel, 10 Rui Costa, 9 Inzaghi). All. Ancelotti.
    Arbitro: Plautz (Austria).
  2.     Mi trovi su: Homepage #4332316
    Inter, in Europa con il nodo Adriano

    La corsa europea dell'Inter riparte dalla gara di andata dei quarti con il Villarreal. Il grande dubbio per Mancini riguarda Adriano, che potrebbe rimanere fuori visto il suo momento di crisi: vista anche l'assenza di Figo, il tecnico potrebbe utilizzare il tridente con Recoba, Martins e Cruz. Tra i pali confermato Toldo, in difesa Samuel-Cordoba con Wome a sinistra. Per gli spagnoli coppia d'attacco Forlan-Josè Mari.

    Nella notte di Champions League contro il Villarreal, l'Inter cercherà di sfruttare il fattore campo per mettere al sicuro il passaggio alle semifinali. A San Siro, Mancini sembra intenzionato a dare ancora una volta fiducia ad Adriano, nonostante il periodo di forma non troppo incoraggiante del brasiliano. L'Imperatore dovrebbe far coppia con Recoba, sempre che il tecnico, vista l'assenza di Figo, non decida di schierare l'uruguaiano alle spalle della coppia Cruz-Martins, relegando il brasiliano in panchina.
    A centrocampo, senza Figo, Stankovic verrà dirottato a destra mentre Cesar agirà sulla corsia di sinistra. L'altro grosso dubbio riguarda la corsia esterna difensiva, ma alla fine sembra proprio che Mancini sia intenzionato a confermare Wome, nonostante l'errore di Parma. Coppia centrale formata da Cordoba e Samuel, con capitan Zanetti nel suo solito ruolo di laterale destro. Ancora Toldo tra i pali.
    Fra le fila degli spagnoli, che dovranno rinunciare agli squalificati Tacchinardi, Arruabarrena e Josico, nonchè all'indisponibile Josemi, la coppia d'attacco sarà formata da Forlan e l'ex rossonero Josè Mari, con l'argentino Riquelme che agirà alle loro spalle.




    LE PAROLE DEI MISTER

    Mancini (Inter): "Quando c'è di mezzo una partita così importante, anche se un giocatore è un po' giù deve lo stesso riuscire a dare tutto quello che ha", riferendosi robabilmente alla condizione di Adriano. "Spero che il Villarreal si difenda meno bene di quanto fa di solito e che l'Inter attacchi meglio. Loro sono un'ottima squadra e noi dobbiamo cercare di fare bene, sicuramente molto meglio di quanto fatto nelle ultime partite. Comunque non voglio sentir parlare di turno facile, mi sembra troppo semplice che tutti dicano che per l'Inter sarà una sfida facile. Abbiamo il 50 per cento delle possibilità di passare, esattamente come loro. Il
    Villarreal non ha ancora perso una partita in questa Champions League, nella fase a gironi è arrivata al primo posto e ha fatto fuori il Manchester United".

    Pellegrini (Villarreal): "L'Inter è favorita sulla carta, ma noi quest'anno siamo imbattuti in Champions League. Per questo non ci sentiamo inferiori: non conta il nome o il blasone, a decidere sarà il campo. Anche la maggiore esperienza internazionale dei nerazzurri non mi preoccupa, perchè negli ultimi tre anni abbiamo raggiunto una volta i quarti e una volta le semifinali di Coppa Uefa, e quindi anche noi ne abbiamo. E poi nessuno ci dava qui a questa altezza del torneo, eppure ci siamo".




    PROBABILI FORMAZIONI:

    Inter (4-4-2): 1 Toldo, 4 Zanetti, 2 Cordoba, 25 Samuel, 33 Wome, 5 Stankovic, 14 Veron, 19 Cambiasso, 31 Cesar, 10 Adriano, 20 Recoba (12 J. Cesar, 23 Materazzi, 6 C. Zanetti, 8 Pizarro, 18 Kily Gonzalez, 30 Martins, 9 Cruz). All. Mancini.

    Villareal (4-3-1-2): 13 Viera, 17 Javi Venta, 16 Alvarez, 2 Gonzalo, 12 Sorin, 19 Senna, 33 Pegna, 14 Font, 8 Riquelme, 5 Forlan, 23 Jose' Mari (25 Barbosa, 26 Arzo, 33 Rubio, 21 Cazorla, 10 Roger, 11 Calleja, 9 Franco). All.: Pellegrini.

    Arbitro: Alain Sars (Francia).
  3.     Mi trovi su: Homepage #4332317
    OLYMPIQUE LIONE: 1 Coupet; 2 Clerc, 3 Cris, 5 Cacapa, 20 Abidal; 21 Tiago, 7 Diarra, 26 Pedretti, 10 Malouda; 22 Wiltord, 9 Carew. All. Houllier

    MILAN: 1 Dida; 5 Costacurta, 13 Nesta, 4 Kaladze, 27 Serginho; 8 Gattuso, 21 Pirlo, 22 Kaka, 20 Seedorf; 11 Gilardino, 7 Shevchenko. All. Ancelotti

    ARBITRO: Konrad Plautz (Austria)

    ------------------------------------------------------------

    INTER: 1 Toldo; 4 J. Zanetti, 2 Cordoba, 25 Samuel, 33 Wome; 5 Stankovic, 14 Veron, 19 Cambiasso, 31 Cesar; 20 Recoba, 10 Adriano. All. Inter

    VILLARREAL: 13 Viera; 17 Venta, 2 Rodriguez, 22 Pena, 12 Sorin; 8 Riquelme, 4 Arzo, 19 Senna, 11 Calleja; 23 Jose Mari, 5 Forlan. All. Pellegrini

    ARBITRO: Alain Sars (Francia)
  4.     Mi trovi su: Homepage #4332324
    Lione (FRA), 29 marzo - Il primo tempo di Lione-Milan, andata dei quarti di finale di Champions League, e` terminata 0-0. Prima vera occasione per il Milan al 12’ con Kaka` che calcia fuori misura dalla distanza. Al 13’ Shevchenko servito da un colpo di tacco fortunoso di Kaka’ spara su Coupet. Al 26’ spavento per i milanisti: Clerc batte una punizione che Carew riesce a sfiorare. Ci vuole un grande Dida per evitare la rete dei francesi. Allo scadere Shevchenko si presenta al limite dell`area e calcia addosso a Coupet, poco dopo Carew impegna Dida di testa. Buon primo tempo di Gattuso e Thiago. In ombra Gilardino.
  5.     Mi trovi su: Homepage #4332327
    Originally posted by ScudettoWeb
    Invado il tuo thread, tanto siamo in due... :asd: Milan che avrebbe dovuto segnare nel primo tempo con tante occasioni, ora forse rifiata un po', che dici?
    :asd:

    assolutamente d'accordo, mi e' sembrato un po' di rivedere la partita del barca :)

    il lione almeno per ora si e' reso temibile solo sui calci piazzati, ma il milan va calando.

  Milano, sfida all'europa

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina