1.     Mi trovi su: Homepage #4338540
    Nedved avrebbe accusato i compagni

    A due giorni dalla difficile sfida con l'Arsenal, in casa Juve i nervi sono a fior di pelle. Per accedere alle semifinali di Champions serve un'impresa ma il clima fra i giocatori di Capello non sembra proprio sereno. Ibrahimovic, multato dopo l'exploit di Treviso, è parecchio nervoso, Del Piero è in forte dubbio e Nedved avrebbe accusato alcuni compagni dopo la gara di Highbury. Parole poi smentite dalla società.

    Quella contro l'Arsenal sarà una sfida proibitiva per la Juventus, una gara dove a fare la differenza dovranno essere grinta e carattere, supportati però da una grossa dose di calma e concentrazione. Perchè se gli uomini di Fabio Capello si faranno prendere dalla frenesia, difficilmente riusciranno a tenere il pallino del gioco.
    Ma a due giorni dalla delicatissima gara di ritorno, in casa bianconera i nervi sono parecchio scoperti, quasi a fior di pelle. Tre sono i motivi che agitano i sonni del Capello: il nervosismo di Ibrahimovic, le condizioni di Del Piero e, da ultima, una presunta intervista rilasciata da Pavel Nedved al "Sunday Mirror", nella quale il ceco se la sarebbe presa contro alcuni compagni di squadra.

    Secondo il tabloid inglese, infatti, Nedved sarebbe entrato in tackle duro contro alcuni compagni dopo la batosta di Highbury: "L' Arsenal non ha fatto vedere nulla di eccezionale ma dobbiamo ringraziare Buffon se siamo ancora in gara. Alcuni miei compagni dovrebbero farsi un bell'esame di coscienza e vergognarsi". Immediata, tramite comunicato, è arrivata la smentita della società: "La Juventus e Pavel Nedved dichiarano che la presunta intervista attribuita al giocatore non è mai stata rilasciata". Ma a questo dubbio, si sommano le certezze Ibrahimovic e Del Piero.
    Lo svedese è nervoso, anzi parlare di nervosismo è quasi un eufemismo. Dopo la sostituzione di Treviso è scoppiato con alcuni vaffa all'indirizzo del tecnico che ha preferito sorvolare sull'argomento, limitandosi a dire che sono cose che capitano. Ma Ibra non segna, ormai sembra aver dimenticato come si gonfia la rete e in una gara dove i bianconeri devono fare almeno 3 reti, la situazione non incoraggia. Se poi si considera l'incognita Del Piero, incertezza va con ansia. Il capitano è ottimista, vuole vedere il bicchiere mezzo pieno: "Non è un infortunio grave. Non conta se è una settimana che non tocco il pallone. Ho lavorato bene in questi giorni e lo considero un segnale positivo". E per l'impresa contro l'Arsenal serve il massimo ottimismo.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4338541
    "Così smetteranno di criticarci"

    Nonostante pochi siano pronti a scommettere sulla qualificazione della Juve alla semifinale di Champions, Luciano Moggi è convinto che i bianconeri venderanno cara la pelle: "La Juve batterà l'Arsenal. Ci inventeremo qualcosa e, vedrete, ci saranno delle sorprese". Sulle critiche: "Noi le critiche le abbiamo sempre accettate perchè ci stimolano. Elimineremo l'Arsenal anche per far ricredere i nostri critici".

    Nella Juve che affronterà l'Arsenal nell'impresa di conquistare la semifinale di Champions dopo il 2-0 di Highbury serve ottimismo e determinazione e Luciano Moggi, anche per caricare l'ambiente, assicura che i bianconeri non sono affatto spacciati e a Torino, mercoledì sera, venderanno cara la pelle.
    "Renderemo la vita dura all'Arsenal. Non dateci per finiti già adesso, ancora prima di scendere in campo. Ho vaghi ricordi di partite che si siano concluse al novantesimo". Ma l'ottimismo del direttore generale pian piano si trasforma in un vero e proprio inno alla riscossa: "La Juve batterà l'Arsenal. Da qui a mercoledì ci inventeremo qualcosa, anche come cambi. Vedrete, ci saranno delle sorprese".

    Dopo Londra, la Juve è rimasta ferita e il dolore è ancora forte. Questo potrebbe essere un ottimo stimolo per cercare di riscattarsi ma, stando a Moggi, sono soprattutto le critiche a dare determinazione a tutto l'ambiente bianconero: "Abbiamo sbagliato la partita a Londra ma abbiamo la possibilità di rifarci. A Torino vinceremo. Noi le critiche le abbiamo sempre accettate, siamo delle spugne. Le critiche ci stimolano. La Juve eliminerà l'Arsenal anche per far dire ai nostri critici: ci siamo sbagliati".
    E poco conta che Vieira, Zebina e Camoranesi debbano stare ai box per squalifica e Del Piero sia ancora un'incognita. Moggi ci crede, nonostante anche a Treviso l'attacco bianconero sia apparso piuttosto impreciso e mercoledì sera serviranno almeno tre reti. Comunque le premesse positive ci sono, l'importante è che sul campo i giocatori sappiano metterle in pratica.
  3.     Mi trovi su: Homepage #4338542
    Milano, 3 aprile - Alessandro Del Piero suona la carica in vista dell`Arsenal: `Gli inglesi non cantino vittoria troppo presto`. Il capitano della Juventus, alle prese con un fastidioso infortunio muscolare che potrebbe impedirgli di giocare anche mercoledi` sera nel ritorno dei quarti di finale, e` convinto che la sua squadra non ripetera` la brutta prova di una settimana fa a Highbury (sconfitta per 0-2 e due espulsioni): `A casa nostra sara` un`altra musica...`.

    Del Piero, dalle pagine del suo sito ufficiale, e` tornato anche sullo 0-0 di sabato a Treviso: `Un pareggio a casa dei veneti e la contemporanea sconfitta del Milan sul campo del Lecce ci hanno regalato l`allungo di un punto sui rossoneri in classifica, portando il nostro vantaggio a piu` nove. Un risultato che, anche se non completamente soddisfacente, rappresenta comunque un ulteriore passo avanti per il tricolore`.

  Juve, nervi tesi per l'Arsenal

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina