1.     Mi trovi su: Homepage #4341379
    Oltre duemila azioni in 10 paesi
    (ANSA) - ROMA, 4 APR - Sono 2.000, in 10 paesi, le nuove azioni intraprese contro gestori di server di musica illegale diffuse tramite piattaforme peer-to-peer. A renderlo noto e' l'Ifpi. L'industria discografica mondiale ha infatti annunciato una nuova ondata di azioni penali e civili contro il file sharing illegale. Con questi nuovi casi, il totale delle azioni legali intraprese a partire dal 2004 sale ad oltre 5.000, di cui piu' di 200 solo nel nostro Paese.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4341382
    Io sono per i file free. Credo che le Major siano zeppe di soldi e che potrebbero tranquillamente guadagnare su concerti, magliette e tutto ciò che non è CD. I prezzi sono spropositati e quindi nessuno compra più gli originali. Se li portassero a prezzo "tasche di ragazzo" il problema non si porrebbe ;)
    http://community.videogame.it/forum/t/277854/
  3.     Mi trovi su: Homepage #4341383
    Originally posted by SCA-TTANTE
    Io sono per i file free. Credo che le Major siano zeppe di soldi


    Non la vedo una ragione per regalare o svendere i loro prodotti! A maggior ragione loro che magari pubblicano delle canzoni di artisti che predicano tanti bei ideali e poi sono i primi in fase di contrattazione a guardare le loro tasche firmando contratti da capogiro.
    NON LASCIARE MAI CHE LA PAURA DI PERDERE TI IMPEDISCA DI PARTECIPARE!!!
  4.     Mi trovi su: Homepage #4341384
    Originally posted by MaestroZen
    Non la vedo una ragione per regalare o svendere i loro prodotti! A maggior ragione loro che magari pubblicano delle canzoni di artisti che predicano tanti bei ideali e poi sono i primi in fase di contrattazione a guardare le loro tasche firmando contratti da capogiro.
    Ok, liberdi pensare quello che vuoi, naturalmente, io dico solo che dimezzare i prezzi e tagliare alcune produzioni, sarebbe un bene. Ma non rispondetemi, perchè lo sò da me che sono un bacchettone. E' che io credo nella musica, e non come mezzo per arricchirsi ma come strumento di comunicazione ;)
    http://community.videogame.it/forum/t/277854/
  5. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4341386
    Originally posted by SCA-TTANTE
    Ok, liberdi pensare quello che vuoi, naturalmente, io dico solo che dimezzare i prezzi e tagliare alcune produzioni, sarebbe un bene.


    Sono però discorsi separati. :) Se la musica che fanno costa troppo, non la compri, semplicemente. Non è un bene primario e se lo fosse, allora il costo elevato sarebbe giustificato. ;)

    Discorso diverso, e che condivido, quello sulla qualità. Dai primi anni '90 è scattata la commercializzazione selvaggia. Quella che negli anni 60, 70 e 80 era musica commerciale, oggi è diventata quasi d'elite; mentre oggi la musica commerciale è letteralmente robaccia. Pezzi da discoteca che durano circa un paio di settimane e poi spariscono, giustamente. Se vi ricordate bene in quegli anni i distributori avevano i magazzini pieni di questa roba ed era quasi l'unica che andava. Ovviamente il risultato è che con dischi pieni di nulla, la gente ha smesso di comprare: perché spendere un botto per una roba che tanto la radio passa 30 volte all'ora e che fra due settimane non mi interesserà più?

    In compenso le produzioni sono sempre più poveri, i CD sempre più vuoti anche a livello di packaging e il livello medio si è abbassato tantissimo. Si parlava di miglior assolo di chitarra l'altro giorno: ma qualcuno ne sa citare uno scritto negli ultimi 10 anni? O un chitarrista esploso negli ultimi 10? Mah...
  6.     Mi trovi su: Homepage #4341387
    Originally posted by ScudettoWeb
    Sono però discorsi separati. :) Se la musica che fanno costa troppo, non la compri, semplicemente. Non è un bene primario e se lo fosse, allora il costo elevato sarebbe giustificato. ;)

    Discorso diverso, e che condivido, quello sulla qualità. Dai primi anni '90 è scattata la commercializzazione selvaggia. Quella che negli anni 60, 70 e 80 era musica commerciale, oggi è diventata quasi d'elite; mentre oggi la musica commerciale è letteralmente robaccia. Pezzi da discoteca che durano circa un paio di settimane e poi spariscono, giustamente. Se vi ricordate bene in quegli anni i distributori avevano i magazzini pieni di questa roba ed era quasi l'unica che andava. Ovviamente il risultato è che con dischi pieni di nulla, la gente ha smesso di comprare: perché spendere un botto per una roba che tanto la radio passa 30 volte all'ora e che fra due settimane non mi interesserà più?

    In compenso le produzioni sono sempre più poveri, i CD sempre più vuoti anche a livello di packaging e il livello medio si è abbassato tantissimo. Si parlava di miglior assolo di chitarra l'altro giorno: ma qualcuno ne sa citare uno scritto negli ultimi 10 anni? O un chitarrista esploso negli ultimi 10? Mah...


    non sarà a livello di quelli da te citati, ma Tom Morello merita il mio voto :approved:
  7.     Mi trovi su: Homepage #4341388
    Originally posted by ScudettoWeb
    Sono però discorsi separati. :) Se la musica che fanno costa troppo, non la compri, semplicemente. Non è un bene primario e se lo fosse, allora il costo elevato sarebbe giustificato. ;)

    Discorso diverso, e che condivido, quello sulla qualità. Dai primi anni '90 è scattata la commercializzazione selvaggia. Quella che negli anni 60, 70 e 80 era musica commerciale, oggi è diventata quasi d'elite; mentre oggi la musica commerciale è letteralmente robaccia. Pezzi da discoteca che durano circa un paio di settimane e poi spariscono, giustamente. Se vi ricordate bene in quegli anni i distributori avevano i magazzini pieni di questa roba ed era quasi l'unica che andava. Ovviamente il risultato è che con dischi pieni di nulla, la gente ha smesso di comprare: perché spendere un botto per una roba che tanto la radio passa 30 volte all'ora e che fra due settimane non mi interesserà più?

    In compenso le produzioni sono sempre più poveri, i CD sempre più vuoti anche a livello di packaging e il livello medio si è abbassato tantissimo. Si parlava di miglior assolo di chitarra l'altro giorno: ma qualcuno ne sa citare uno scritto negli ultimi 10 anni? O un chitarrista esploso negli ultimi 10? Mah...
    Condivido praticamente tutto quello che hai scritto ;) Credo che bisognerebbe semplicemente evitare di produrre un po' di spazzatura varia, e già saremmo un po' più a posto. Credo però che il sistema di produzione- commercializzazione, vada rivisto e rimesso a regime su nuove basi che saltino il concetto obsoleto della produzione singola. Il CD non è più attuale, e meno che meno il suo costo ;)
    http://community.videogame.it/forum/t/277854/
  8.     Mi trovi su: Homepage #4341389
    Originally posted by SCA-TTANTE
    Ok, liberdi pensare quello che vuoi, naturalmente, io dico solo che dimezzare i prezzi e tagliare alcune produzioni, sarebbe un bene. Ma non rispondetemi, perchè lo sò da me che sono un bacchettone. E' che io credo nella musica, e non come mezzo per arricchirsi ma come strumento di comunicazione ;)


    Parto dal presupposto che le aziende discografiche, come tutte le altre aziende, lavorino per produrre un utile.
    Presumo, visto il volume di affari che sviluppano, che conoscano il loro mercato molto bene e che siano ben coscenti del fatto che i prezzi sono notevolmente superiori alle esigenze degli utenti a cui si rivolgono.... che sono soprattutto giovani, mai come ora, squattrinati.
    Presumo inoltre che siano ben coscenti che mantenendo i prezzi a tali livelli favoriscono il mercato nero se così vogliamo chiamarlo che oramai penso abbia raggiunto l'80 % (sparata lì a caso) di tutto il mercato discografico.

    Deduco pertanto che se continuano a vendere a questi prezzi sia esclusivamente perchè non ci stiano dentro con i costi e i margini necessari a far vivere tutti e che quindi preferiscano vendere poco ma al giusto prezzo.

    Dopotutto un cd farlocco si acquista tranquillamente a 5/6 euro anche meno.... quindi anche dimezzando i prezzi il sommerso la farebbe tranquillamente da padrona.

    :approved: :approved: :approved:
    NON LASCIARE MAI CHE LA PAURA DI PERDERE TI IMPEDISCA DI PARTECIPARE!!!
  9.     Mi trovi su: Homepage #4341390
    Originally posted by ScudettoWeb
    Sono però discorsi separati. :) Se la musica che fanno costa troppo, non la compri, semplicemente. Non è un bene primario e se lo fosse, allora il costo elevato sarebbe giustificato. ;)

    Discorso diverso, e che condivido, quello sulla qualità. Dai primi anni '90 è scattata la commercializzazione selvaggia. Quella che negli anni 60, 70 e 80 era musica commerciale, oggi è diventata quasi d'elite; mentre oggi la musica commerciale è letteralmente robaccia. Pezzi da discoteca che durano circa un paio di settimane e poi spariscono, giustamente. Se vi ricordate bene in quegli anni i distributori avevano i magazzini pieni di questa roba ed era quasi l'unica che andava. Ovviamente il risultato è che con dischi pieni di nulla, la gente ha smesso di comprare: perché spendere un botto per una roba che tanto la radio passa 30 volte all'ora e che fra due settimane non mi interesserà più?

    In compenso le produzioni sono sempre più poveri, i CD sempre più vuoti anche a livello di packaging e il livello medio si è abbassato tantissimo. Si parlava di miglior assolo di chitarra l'altro giorno: ma qualcuno ne sa citare uno scritto negli ultimi 10 anni? O un chitarrista esploso negli ultimi 10? Mah...




    Ben Harper.... ma forse non è un chitarrista... boh... :confused:

  Musica:operazione anti file-sharing

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina