1.     Mi trovi su: Homepage #4341587
    Milano, 5 aprile - I vertici della societa` nerazzurra si sarebbero riuniti con Roberto Mancini per parlare del momento della squadra. Il patron dell`Inter Massimo Moratti, deluso per l`eliminazione della propria squadra dalla Champions League, avrebbe convocato un vertice dirigenziale in uno dei suoi uffici per esaminare la difficile situazione venutasi a creare dopo il ko con il Villarreal.

    Alla riunione avrebbero partecipato il presidente Giacinto Facchetti, il direttore dell`area tecnica Marco Branca e il tecnico Roberto Mancini. Da parte della societa` di via Durini non e` stato emessa nessuna comunicazione ufficiale al riguardo ma sembra che il primo dirigente interista abbia voluto far luce su quello che sta succedendo ai giocatori e sui presunti malumori all`interno dello spogliatoio. Nella riunione Massimo Moratti ha cercato di fare quadrato attorno alla squadra e avrebbe deciso di continuare con l`allenatore marchigiano fino alla fine della stagione, in attesa di tirare le somme a maggio e iniziare a programmare la nuova annata.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4341588
    Milano, 5 aprile - L`eliminazione dalla Champions League ha causato un vero e proprio terremoto in casa Inter. L`ennesima delusione potrebbe portare Massimo Moratti a fare `piazza pulita` e cercare una nuova rifondazione. Il primo a `pagare` dovrebbe essere Roberto Mancini che a Villarreal si e` reso protagonista di alcune decisioni molto discutibili.

    A parlare e' Gigi Simoni, attuale tecnico della Lucchese che in passato ha guidato l`Inter (dal 1997 al 1999) alla conquista della Coppa Uefa nell`edizione 1997/98. Quella e` stata l`ultima coppa europea vinta dalla squadra meneghina nella sua storia: `E` la solita storia - spiega Simoni - Ogni volta che l`Inter esce dalle Coppe tutti vogliono sapere cosa ne penso. Spero che un giorno i nerazzurri possano trionfare. Lo dico perche` provo affetto per Moratti e per i tifosi e perche` voglio poter stare piu` tranquillo`.

    Simoni parla con il cuore: `Non e` facile parlare. Se fossi troppo sincero sarei sicuramente troppo cattivo, quindi e` sempre una brutta situazione. Mancini? Io sono contrario ai cambiamenti, ripartendo da zero tante volte si cancellano anche le cose buone. Ci sono sicuramente delle cose positive da salvare, comunque la situazione deve essere analizzata da dentro. Quello che dico io vale poco`.

    Ogni volta che l`Inter viene eliminata dalla Champions League inizia un vero e proprio processo. Milan e Juventus sanno gestire meglio queste situazioni: `E` logico, perche` quelle due squadre vincono con continuita`. Quando bucano un traguardo ne ottengono un altro. I periodi senza vittoria durano molto poco. Per l`Inter e` diverso. Il tifoso interista non vince nulla da troppo tempo nonostante la societa` faccia sforzi non indifferenti, forse anche superiori a Milan e Juventus`.

    Pero` lo scorso anno e` arrivata una Coppa Italia che potrebbe essere bissata: `Quella Coppa e` il campionato delle riserve, non conta. In passato il mercoledi` veniva giocato il campionato delle riserve, adesso si gioca la Coppa Italia. L`Inter vince perche` ha l`organico piu` ampio. Se non gioca Veron c`e` Pizarro, quando sta fuori Adriano c`e` Cruz e cosi` via. Vanno in campo formazioni composte da seconde linee e il club nerazzurro e` sicuramente il piu` forte sotto questo punto di vista. La Coppa Italia e` snobbata da tutti, anche in B e in C. Tutti i club schierano le riserve. Vince chi ha il gruppo piu` ampio dal quale pescare, non chi ha i giocatori piu` forti`.

    Insomma neanche la Coppa Italia potra` riportare il sorriso sul volto dei tifosi nerazzurri? `Io dico solo che meritano una grande gioia. Ripeto, spero per loro che l`Inter vinca una coppa importante. Per me tra l`altro sarebbe la fine di un incubo`. Anche per loro Gigi, anche per loro...
  3.     Mi trovi su: Homepage #4341590
    Questa qui sotto e` l'Inter di Cuperone. Adriano alle prime armi. Ronaldo presente solo 10 volte, 7 gol, distribuiti fra Brescia, Verona, Chievo e Piacenza.
    Nel girone di andata Cuperone comandava schierando Ventola e Kallon davanti, Gresko a sinistra. Anche Cuperone subi` la presenza di Recoba e l'amore di Moratti per il Chino.
    E` stato l'ultimo dei Mister. Venne dopo Tardelli e trovo` il disastro.
    Porto` l'Inter a lottare per due anni in Coppa e Campionato, fino alla fine.
    Aveva un sistema di gioco. Brutto, forse. Ma efficace.
    Poco introdotto in certi ambienti....e mai supportato dalla stampa.
    Un grande Mister. Senza ali (di ruolo per il suo 4-4-2).

    O il suo Retorno, o l'accoppiata Zenga-Orrico...o Walterone da solo.

    Cosi` il prossimo sara`, ancora una volta, l'anno dell'Inter... :cool:




    INTER 2001/02
    ADRIANO L.
    BEATI N.
    CONCEIÇAO S.
    CORDOBA I.
    DALMAT S.
    DI BIAGIO L.
    EMRE B.
    FARINOS F.
    FONTANA A.
    GEORGATOS G.
    GRESKO V.
    GUGLIELMINPIETRO A.
    KALLON M.
    MATERAZZI M.
    MOREAU M.
    OKAN B.
    PADALINO P.
    RECOBA A.
    RONALDO L.
    SEEDORF C.
    SERENA M.
    SIMIC D.
    SORONDO G.
    TOLDO F.
    VENTOLA N.
    VIERI C.
    VIVAS N.
    ZANETTI C.
    ZANETTI J.
  4.     Mi trovi su: Homepage #4341591
    Contestano Moratti, Mancini, giocatori e anche le maglie

    MILANO, 5 APR - 'Ci siamo proprio rotti le palle' scrive un sito di tifosi interisti. E' un sentimento diffuso di una delusione che sconfina in rabbia. L'eliminazione dalla Champions scatena i sostenitori nerazzurri, che se la prendono persino con le maglie, quelle grigine a righe orizzontali ('brutte e portano sfiga'), ma anche con il patron Moratti, che in un messaggio su www.interisti.org viene definito 'altamente incompetente'. Criticati anche giocatori, allenatori e manager.

  Inter: per ora Mancini resta al suo posto

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina