1. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4344347
    Milioni di euro, comproprietà, diritti di riscatto, diritti televisivi e chi più ne ha più ne metta. Il calcio di oggi non è più come il calcio di una volta, quello della domenica pomeriggio in patronato, quello fatto tra amici prima di una pizza, quello che non sanciva un vincitore e un vinto ma solo una giornata passata insieme col sorriso sulle labbra, quello che racchiudeva dentro di sé il piacere di vivere e divertirsi, quello per cui la nazionale era il sogno di una vita. Adesso tutto questo non c’è più; i soldi prevalgono sui valori, la nazionale è diventata solo una scocciatura che riduce solo le vacanze, il desiderio di gloria e fama supera quello della soddisfazione personale che una volta e tutt’ora spinge milioni di bambini a decidere di far parte del mondo del calcio. Quest'ultimo negli ultimi anni ha subito un’evoluzione radicale, in peggio purtroppo. Pochi sono quelli che giocano per divertirsi, poche sono le bandiere, pochi sono i momenti in cui il divertimento vero e proprio supera quell’alone di interessi economici e politici che lo caratterizzano. Ed è per questo che è importante avere coscienza di questa situazione, non per essere in grado di determinare un cambiamento di tendenza(cosa che nel nostro piccolo non potremmo mai fare) ma per mantenere in vita almeno il ricordo di un altro calcio, il Calcio.
    Firma troppo lunga e con offese.
  2. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #4344348
    Originally posted by maxubs
    Milioni di euro, comproprietà, diritti di riscatto, diritti televisivi e chi più ne ha più ne metta. Il calcio di oggi non è più come il calcio di una volta, quello della domenica pomeriggio in patronato, quello fatto tra amici prima di una pizza, quello che non sanciva un vincitore e un vinto ma solo una giornata passata insieme col sorriso sulle labbra, quello che racchiudeva dentro di sé il piacere di vivere e divertirsi, quello per cui la nazionale era il sogno di una vita. Adesso tutto questo non c’è più; i soldi prevalgono sui valori, la nazionale è diventata solo una scocciatura che riduce solo le vacanze, il desiderio di gloria e fama supera quello della soddisfazione personale che una volta e tutt’ora spinge milioni di bambini a decidere di far parte del mondo del calcio. Quest'ultimo negli ultimi anni ha subito un’evoluzione radicale, in peggio purtroppo. Pochi sono quelli che giocano per divertirsi, poche sono le bandiere, pochi sono i momenti in cui il divertimento vero e proprio supera quell’alone di interessi economici e politici che lo caratterizzano. Ed è per questo che è importante avere coscienza di questa situazione, non per essere in grado di determinare un cambiamento di tendenza(cosa che nel nostro piccolo non potremmo mai fare) ma per mantenere in vita almeno il ricordo di un altro calcio, il Calcio.


    Sempre PEGGIO !
    Firma troppo lunga e con offese.

  Tutta colpa dei falsi tifosi mercenari !

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina