1.     Mi trovi su: Homepage #4350002
    L'amara denuncia di Jean Tigana

    Se Jean Tigana non è il ct della Francia, è anche per motivi razziali. A rivelarlo è lo stesso Tigana nel corso di una intervista concessa a "France Football": "Non sono stato scartato perchè ritenuto non all'altezza - ha detto Tigana, attuale tecnico del Besiktas - ma anche per il colore della mia pelle". Claude Simonet, l'ex presidente della federcalcio, "non avrebbe mai voluto nominare un allenatore di colore".

    "Non sono stato eliminato per le mie qualità - spiega l'attuale allenatore del Besiktas nell'intervista che uscirà venerdì - Lo sono stato in rapporto al mio processo con Al Fayed, ma non ho mai ricevuto le scuse e anche in ragione del mio colore". "L'ho saputo diversi giorni dopo - aggiunge - quando Claude Simonet (presidente della Federcalcio francese in quel periodo, ndr) è rientrato da un pranzo organizzato per l'addio di Jean-Claude Darmon. Quella sera, ha detto a una persona molta importante nel calcio francese che conosco da più di trent'anni che: 'Oggi ci sono troppi neri nella nazionale francese, non si può mettere in più un selezionatore nero'. Una frase terribile, anche se sono intimamente convinto che Simonet non è razzista".

    Di certo le vicende giudiziarie con Al-Fayed, il presidente del suo ex club, il Fulham, hanno giocato contro la sua candidatura. Il tecnico era accusato dal miliardario egiziano di aver percepito delle commissioni su delle trasferte di cui avrebbe aumentato l'ammontare. Tigana è stato assolto in primo e seconda istanza. Il tecnico conclude amaramente: "Non sarò mai candidato per la nazionale francese. E' una questione chiusa per me". Claude Simonet, interrogato da France Football, "smentisce formalmente" di aver detto quelle frase. "Questo modo di fare è vergognoso. Si vuole danneggiarmi".

  "Non sono ct perchè sono nero"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina