1.     Mi trovi su: Homepage #4354132
    Videogame, pericolo o opportunità?
    In America, mentre si propongono leggi per vietare i giochi violenti, alcuni li usano a scopi medici


    L’America teme i videogiochi? Così almeno sembra di capire da una serie di proposte di legge che vari esponenti politici di primo piano stanno avanzando negli Stati Uniti. Dal governatore repubblicano della California, Arnold Schwarzenegger, alla senatrice democratica Hillary Clinton, sono in molti a sostenere soluzioni che di fatto mettano al bando o almeno censurino i videogiochi “violenti”, ritenuti veri e propri incitamenti alla trasgressione della legge.

    Ma è davvero così? I sostenitori della “linea dura” affermano di voler agire sulla base di studi scientifici. In particolare, si cita spesso una recente ricerca in campo neurologico che dimostrerebbe come la reazione del cervello agli stimoli di violenza virtuale sia uguale al comportamento di fronte alla violenza reale. Forti di questo presupposto accademico (la cui mancanza, in passato, aveva già impedito l’applicazione di leggi anti-videogame, bocciate dai giudici perché non giustificabili scientificamente), varie amministrazioni locali si sono lanciate a spada tratta contro quella che ritengono una vera e propria piaga sociale.

    In California, per esempio, è stata emanata una normativa che vieta la vendita o il noleggio ai minori di videogiochi violenti o sessualmente espliciti (letteralmente, che "mostrino lesioni a esseri umani in maniera brutale, atroce o crudele"). Per i trasgressori, si rischiano sanzioni fino a mille dollari. La legge riprende norme già in vigore in Illinois e Michigan, ma il suo impatto è sicuramente maggiore, data la grandezza del mercato californiano. Una minaccia a cui l’industria dei videogame – concentrata appunto in California – non poteva non reagire. E infatti i produttori intendono far ricorso, ritenendo incostituzionale la legge in quanto, a loro avviso, violerebbe il diritto alla libera espressione.

    Tuttavia, non tutti i videogame finiscono sul banco degli imputati. Anzi, sempre negli Stati Uniti numerosi studi medici sembrano riconoscerne una certa efficacia addirittura in campo sanitario. In particolare, i videogiochi risulterebbero utili nella cura dei problemi neurologici come il deficit di attenzione. Addirittura, in alcune cliniche vengono sperimentate soluzioni di questo tipo per migliorare i riflessi e la concentrazione dei malati, ma anche per combattere angoscia e timori durante la degenza.


    Fonte: http://tin.virgilio.it/detail.aspx?lml_language_id=0&trs_id=1404000&ID=2164
    :rolleyes: :sbam: :muhehe:
    Ovviamente, il link dalla homepage mostra un'anteprima di Legend che porta a questo articolo...
  2.     Mi trovi su: Homepage #4354133
    Scusate ma che senso ha tutto questo? Io quando sono nervoso per qualcosa accendo Legend, carico il livello in Perù e ammazzo i mercenari di Amanda nelle maniere più brutali che mi vengano in mente. E quando spengo la PS2 mi sento talmente rilassato che potrei galleggiare nell'aria. Non vorrei generalizzare ma la violenza nei videogiochi mi fa da surrogato alla violenza vera, che è scientificamente provato che scarica la tensione e distende i nervi.
    Ovviamente se una persona è nervosa non è che deve andare in giro a picchiare la gente per calmarsi ma esistono mille altri modi per calmarsi... Il mio è essere violento nei videogiochi per poi essere un pezzo di burro nella vita vera. Da qualche parte la propria ira repressa uno la dovrà pur sfogare, no? :muhehe:
    Se poi ci levano i videogiochi (vabè a me non più perchè ormai sono maggiorenne :mmh: ma penso di parlare un pò per tutti) magari va a finire che davvero aumenta la violenza nella vita vera perchè non c'è più modo di sfogare i propri istinti neanche per finta... :asd:


    [COLOR=seagreen]Membro del Legend Rescue Team[/COLOR]
  3.     Mi trovi su: Homepage #4354134
    Originally posted by The_Archeologist
    Scusate ma che senso ha tutto questo? Io quando sono nervoso per qualcosa accendo Legend, carico il livello in Perù e ammazzo i mercenari di Amanda nelle maniere più brutali che mi vengano in mente. E quando spengo la PS2 mi sento talmente rilassato che potrei galleggiare nell'aria. Non vorrei generalizzare ma la violenza nei videogiochi mi fa da surrogato alla violenza vera, che è scientificamente provato che scarica la tensione e distende i nervi.
    Ovviamente se una persona è nervosa non è che deve andare in giro a picchiare la gente per calmarsi ma esistono mille altri modi per calmarsi... Il mio è essere violento nei videogiochi per poi essere un pezzo di burro nella vita vera. Da qualche parte la propria ira repressa uno la dovrà pur sfogare, no? :muhehe:
    Se poi ci levano i videogiochi (vabè a me non più perchè ormai sono maggiorenne :mmh: ma penso di parlare un pò per tutti) magari va a finire che davvero aumenta la violenza nella vita vera perchè non c'è più modo di sfogare i propri istinti neanche per finta... :asd:


    Sono d'accordissimo!:approved:

    Anch'io quando ho voglia di spaccare la faccia a qualcuno (chissà chi, eh Fil? :asd: ;) ), mi sfogo con i vari TR. Se non ci fossero, credo che il nervosismo aumenterebbe e mi porterebbe ad essere acido e scontroso... :D
  4.     Mi trovi su: Homepage #4354135
    Pazzesco!!! :eek: Ma parlano proprio loro che vendono le armi come le patatine fritte? :eek: In America tutti possono essere armati senza alcun permesso e testimonianza ne è che sono quasi all'ordine del giorno uccisioni e stragi anche nelle scuole e negli istituti di specializzazione frequentati da adolescenti! E molte volte sono proprio gli adolescenti a metterli in atto! Non credo che i videogiochi possano evocare da soli un tale istinto di violenza.. semmai un insieme di cose che unite a giochi troppo violenti lo scatenano. :(

    Semmai potrebbero eliminare i videogiochi del tipo sparatutto o picchiatutti dove la violenza la fa da padrona! :rolleyes: Per quanto riguarda Tomb Raider o Prince of Persia certamente non rientrano nella categoria. :)

    Il discorso sarebbe lunghissimo.. troppi genitori mollano i figli davanti al computer o alla televisione perchè troppo impegnati e i ragazzi, lasciati in balia di simili immagini e messaggi continui di violenza e soprusi imparano in maniera del tutto sbagliata l'atteggiamento da tenere nelle relazioni sociali e di fronte alle vicissitudini quotidiane. Se i genitori li seguissero spiegando loro il motivo di certi messaggi e la "filosofia" di alcuni videogame (eliminando dai loro interessi i più cruenti con violenza gratuita e del tutto immotivata) certamente i bambini ed i ragazzi imparerebbero a distinguere fra i vari comportamenti nel quotidiano e ad escludere i più assurdi e violenti.

    E' troppo facile colpevolizzare i videogame così, di punto in bianco, per scaricarsi la coscienza... :muhehe:

    E comunque una cosa è certa... Per quanto possa sembrare giusto, il proibire determinati videogiochi non fa altro che accrescere l'attenzione verso gli stessi e favorire un mercato clandestino e perverso molto più dannoso di quello legale. :(
    [url=http://www.tombraidercast.com/Podcast/Podcast.html][/url]
  5.     Mi trovi su: Homepage #4354136
    Originally posted by lucy
    E' troppo facile colpevolizzare i videogame così, di punto in bianco, per scaricarsi la coscienza...

    La storia è sempre quella: quando uscirono i primi numeri di Dylan Dog la colpa della violenza dei giovani era dei fumetti horror (ma quali "fumetti" horror se c'era solo Dylan? :asd: ), poi venne la TV e infine oggi i videogiochi...
    Speriamo che in un futuro non troppo lontano venga vietata la scuola perchè travia i giovani a comportamenti violenti e scorretti per ottenere voti alti! :cool:


    [COLOR=seagreen]Membro del Legend Rescue Team[/COLOR]
  6.     Mi trovi su: Homepage #4354137
    Originally posted by The_Archeologist
    La storia è sempre quella: quando uscirono i primi numeri di Dylan Dog la colpa della violenza dei giovani era dei fumetti horror (ma quali "fumetti" horror se c'era solo Dylan? :asd: ), poi venne la TV e infine oggi i videogiochi...
    Speriamo che in un futuro non troppo lontano venga vietata la scuola perchè travia i giovani a comportamenti violenti e scorretti per ottenere voti alti! :cool:


    Ahahahah, LOOOOL!!! :lol: :lol: :lol:

    Quoto lucy, troppo facile gettare il sasso e nascondere la mano...:rolleyes:
  7.     Mi trovi su: Homepage #4354138
    Il fatto è che gli psikopatici esistono e se giocano un vg e ne rimangono ispirati, è solo contingente: se avessero visto un film dell'horror in quel momento, per loro sarebbe lo stesso.

    Chi mette al bando, in realtà non videogioca e non sa che il videogioco (a parte gli esempi riportati da voi, cioè scaricate la rabbia) in realtà rilassano, fanno passare bei momenti, emozionano, aggiungono l'interattività a tutto ciò che è il cinema, sono la forma d'arte più completa.

    Che si dica (SCIENTIFICAMENTE!) che l'ira e lo spavento per un mostro siano "reali", identici all'ira provata verso esseri umani veri, e che questo dimostri che i VG siano nocivi, mi sa di idiozia PURA! ma mi dite come si può distinguere lo spavento per un mostro di VG da quello che ti fa uno con BUH da dietro le spalle? o vedendo un coccodrillo nel proprio giardino? :D

    cosa credono, che lo spavento diventa "virtuale" perché è in un VG? e che ne dicono degli spaventi guardando un film dell'horror? ma che cosa diavolo vanno blaterando?
    io non sento impulso ad uccidere perché stermino eserciti in un VG... non ho fantasia di sangue perché lo vedo in uno splatter! e semmai meglio in un VG che in un horror, che mi disgusta!

    Cavolo un discorso complesso, ma lì, (dalle stesse persone che accettano la condanna a morte) si dà per scontato che la mente malata di una persona vada punita con quella, e che il VG influisca in quel senso... ma siamo pazzi?
    La mente fuorviata merita la morte "scientifica", e tutto questo è in realtà SENZA coerenza con il pensare che una mente possa essere influenzata da un VG!
    Se una persona va uccisa, secondo quello che credono, ed è influenzabile in stragi estreme da un VG, allora è influenzabile anche al contrario, SENZA soluzioni DEFINITIVE come la pena di morte! Insomma QUELLE STESSE PERSONE o credono nella mente che può essere sistemata e riportata alla ragione o NON ci credono! Se un VG ha tale potere su una mente solo perché fa provare emozioni, che facciano giocare a chi sbaglia dei VG rilassanti! avrebbe senso tutto questo? per me no, ma molto più che ammettere l'inguaribilità di qualcuno e ucciderlo, seppure la pazzia genetica "esiste".
    La cosa terribile, infine è che le storie da raccontare dovrebbero poi essere cambiate per venire incontro agli eventuali che spizzano ma che spizzati erano da prima.
    Non c'entra la libertà di parola, su cui nessuno credo, vorrà metter limitazioni, ma il fatto che si crede che se uno è schizzato "trova la scusa" del VG per "iniziare la sua opera di morte", quando, la schizzofrenia aspetta un momento scatenante e uno qualsiasi potrebbe esserlo. Non certo l'emulazione di doom, ma pure un bicchiere che cadendoti dalle mani di rompe il pollicione! e che faranno, il processo alla forza di gravità?
    quanti "pazzi inspiegabili" ci sono? e quante "spiegazioni facili" ci sono state perché s'è scoperto che poco prima di stragi il tizio ha giocato ad un VG? Anche per ammissione di alcuni assassini: "volevo imitare un FPS" ma quando si ha una visione della realtà così travisata, perché si crede che quella frase sia sensata, da un pazzo "scientifico"?
    Io ho fiducia nella scienza, non di chi la strumentalizza per supportare opinioni proprie. Il cervello.... che non se lo dimentichino nella stanza delle censure per usarlo appena si nomina qualcosa che gli dà fastidio a priori.

    Quel cog... di Schwarzy, che faccia ammenda su tutti i film che ha girato. Dire "nei quali ha recitato" è troppo. E la faccia di per sé, sia per tutte le stragi che ha ispirato, sia per la strage all'arte del grande schermo. Che si crocifigga da solo.
  8.     Mi trovi su: Homepage #4354140
    Senza quotare tutto, sono pienamente d'accordo con te psiko!!!

    Io gioco con i videogiochi da quando ho 6 anni più o meno, ho giocato praticamente con tutto...dai platform ai picchiaduro ai survival horror, anche a quelli definiti "violentissimi"...ma non ho manie omicide o altro...credo di essere perfettamente normale, e chi mi conosce credo possa confermarlo!
  9.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4354141
    :asd: :asd: Anche per me Swarzy mi e' sempre stato simpatico , lui non va cosi' male come governatore , ma per la facenda dei videogiochi stavolta ha toppato , come dice giustamente Psiko , tempo fa ne stavo parlando su un negozio di viedeogame con il titolare di questa cosa , abbiamo detto la stessa cosa ; ma come lui ha fatto i peggio films violenti , e ora vuole condannare i game violenti .....mio caro Swarzy ....stavolta vai a cuocere le uova :asd: :asd:
    Ma poi sono tutte stronzate , la violenza in un bambino o una persona puo' essere stimolata da molteplici fattori della nostra societa' , in base all'educazione , i traumi , il passato , chi freguenti ecc , e' sempre stata la quotidiana realta' dei nostri giorni a scatenare la peggior violenza che esiste , miei cari politici americani ....pensate a fermare le guerre , quella si che e' uno dei gravi esempi di violenza quotidiana , inoltre e' vero anche come dite voi , uno dei tanti modi per calmarmi quando mi capita di essere in collera o nervoso , sono i videogiochi che mi rilassano parecchio , oltre allo sport , un libro , la musica ecc ;)
    A proposito , anche il mio caro forum con tutti noi Lariani ha un potere calmente , e' rilassante leggere cio che diciamo sulla nostra amata Croft :approved:
    La leggendaria Lara Croft ora e' una leggenda eterna
    Lara Croft Global Staff
  10.     Mi trovi su: Homepage #4354142
    Originally posted by Darkfil
    Senza quotare tutto, sono pienamente d'accordo con te psiko!!!

    Io gioco con i videogiochi da quando ho 6 anni più o meno, ho giocato praticamente con tutto...dai platform ai picchiaduro ai survival horror, anche a quelli definiti "violentissimi"...ma non ho manie omicide o altro...credo di essere perfettamente normale, e chi mi conosce credo possa confermarlo!


    Ecco, Fil è uno dei migliori esempi esistenti che dimostrano che quando un ragazzo è equilibrato e saggio di per se non viene affatto abbindolato o coinvolto ne da videogame ne da altro... Distinguiamo la realtà dalla finzione scenica e/o virtuale, diamine! ;)
    [url=http://www.tombraidercast.com/Podcast/Podcast.html][/url]
  11.     Mi trovi su: Homepage #4354144
    Originally posted by Darkfil
    Senza quotare tutto, sono pienamente d'accordo con te psiko!!!

    Io gioco con i videogiochi da quando ho 6 anni più o meno, ho giocato praticamente con tutto...dai platform ai picchiaduro ai survival horror, anche a quelli definiti "violentissimi"...ma non ho manie omicide o altro...credo di essere perfettamente normale, e chi mi conosce credo possa confermarlo!


    Lo confermo... :yy:

    Certo, ogni tanto in chat impazziamo tutti e due :asd: , ma Fil è normalissimo!:D
  12.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4354146
    Ricordate che nell'articolo si parla dell'America e là sono tutti un pò suonati governatori e popolo (senza offesa per gli USA):D :unpazzo: :unpazzo:
    Questa volta è una leggendaaaaa!!
    :yuppi::yuppi::yuppi:

    :shocked:
    :D:DVenite numerosi nel mio forum possiamo parlare di informatica cellulari e giochi [URL=http://www.superdb

  Videogame, pericolo o opportunità?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina