1.     Mi trovi su: Homepage #4354163
    MILANO, 19 aprile 2006 - Adriano spara a zero contro l'Inter. Il malessere del brasiliano era latente, e aveva fatto capolino dalle parole pronunciate dall'attaccante dopo il derby perso contro il Milan. "Se i tifosi non mi vogliono più sono pronto ad andarmene". Adesso il brasiliano rincara la dose, ribadendo il concetto, ma cambiando il destinatario delle sue critiche. Che diventa la società, rea di non tutelarlo dalle critiche e dalle invenzioni giornalistiche. Ma svela anche che non parla con Veron, pupillo di Mancini, e si limita al "buongiorno e buonasera" con gli argentini. In più critica il tecnico, colpevole di averlo fatto giocare da punta unica quando non era al massimo della condizione. Adriano ribadisce che è disposto a partire (un'intervista del genere non aiuterà la sua permanenza), ma che sarebbe disposto a rimanere per rispetto di Moratti, e per vincere qualcosa.
    Galeotta fu la (presunta: noi traiamo le conclusioni partendo dal fatto che sia veritiera) telefonata del portale brasiliano "UOL Esporte", che lo ha intervistato. Sarà stata la lingua madre, o l'assenza degli insidiosi cronisti italiani, fatto sta che il brasiliano si è lasciato andare ad un j'accuse durissimo.
    L'ADRIANO PENSIERO - "C'è stata sicuramente una mancanza di rispetto da parte dell'Inter, un giocatore va difeso sulla stampa. Non che io lo pretenda, ma quando la squadra non andava bene e io invece ero in forma mi hanno chiesto di parlare bene del gruppo coi giornalisti. E l'ho fatto. Ma adesso sto vedendo una cosa diversa, non c'è nessun dirigente che prende le mie difese. Io non ce l'ho con i miei compagni - prosegue Adriano - ma con il club. Ci dovrebbe essere una struttura migliore per sopportare questo tipo di critiche, perchè quando la squadra perde è facile dare la colpa a un giocatore. I giornalisti criticano solo i giocatori ed è difficile giocare in queste condizioni. Non è che col Brasile le cose siano facili e all'Inter no. È che all'Inter tutto pesa su di me. Sfortunatamente la società non ha una struttura per cercare di cambiare le cose e devono trovare un capro espiatorio. Che divento io".
    Parlando della relazione con gli altri compagni, Adriano parla di "Un rapporto normale. Ci diciamo buongiorno e buonasera. Non parlo con Veron, ma per il resto sto bene con tutti. La difficoltà, come ho detto, è che addossano tutte le responsabilità su di me. Adesso si stanno anche inventando che non andrò ai Mondiali, ma Parreira non lo ha mai detto. Sono queste le cose su cui l'Inter dovrebbe intervenire e darmi appoggio, chiarendo con i giornalisti. Con Ronaldo abbiamo parlato di questa situazione che esiste all'Inter, in cui i grandi giocatori sono lasciata in balia delle pressioni esterne". Adriano non risparmia qualche stilettata a Roberto Mancini. "Rispetto e cerco di capire quando ti criticano, ma non sono d'accordo quando ce l'hanno solo con un giocatore - spiega l'attaccante brasiliano -. Eppure tutti hanno visto i miei sforzi. Nelle ultime due partite (contro Villarreal e Milan, ndr) non stavo benissimo, sentivo ancora male, ma l'allenatore mi ha lasciato da solo a giocare in attacco. Se un giocatore non sta bene fisicamente, come fai a decidere una cosa del genere?".
    A questo punto il futuro in nerazzurro di Adriano non sembra assolutamente certo. "Ho detto chiaramente che se sono un problema per l'Inter non posso rimanere ancora - ha sottolineato l'Imperatore -. Se sono qua è per Moratti, una persona che mi ha sempre aiutato. E poi c'è un'altra ragione che è diventata una questione d'orgoglio, e cioè fare in modo che l'Inter vinca lo scudetto. È una cosa che mi dà la forza di rimanere e provare a vincere".
    "Xchè? Xchèèè? 3-1, 3-2, 3-3 !!!"
  2.     Mi trovi su: Homepage #4354164
    facile prendersi i meriti quando va tutto bene e quando fai schifo dare colpe a tutti. Adriano ora sembra il cugino scarso di Amauri, con la differenza che Amauri usa entrambi i piedi. Io l'ho sempre difeso, ma ora dovrebbe solamente tenere la bocca CHIUSA e segnare per minimo 10 partite consecutive, forse poi ne riparliamo :mad:

    ah, e per inciso, se fa così e vuole andarsene che se ne vada, ma che vada anche a fan...lo, non è ronaldo e mi prendo pure henry coi soldi che guadagno con lui
  3.     Mi trovi su: Homepage #4354166
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    facile prendersi i meriti quando va tutto bene e quando fai schifo dare colpe a tutti. Adriano ora sembra il cugino scarso di Amauri, con la differenza che Amauri usa entrambi i piedi. Io l'ho sempre difeso, ma ora dovrebbe solamente tenere la bocca CHIUSA e segnare per minimo 10 partite consecutive, forse poi ne riparliamo :mad:

    ah, e per inciso, se fa così e vuole andarsene che se ne vada, ma che vada anche a fan...lo, non è ronaldo e mi prendo pure henry coi soldi che guadagno con lui



    Diglielo! Vattene.. che tanto l'anno prossimo abbiamo altri 10 nuovi stranieri, mezzi brasiliani e mezzi argentini :cool:









    :asd:

  Adriano sparla troppo

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina