1.     Mi trovi su: Homepage #4354768
    Al Mondiale si rischia il contraccolpo

    A poco meno di un mese dalla presentazione della lista dei ventitrè giocatori che parteciperanno ai Mondiali, il borsino delle condizioni dei papabili azzurri appare in netto calo. Molti infatti i giocatori fuori forma a cominciare da Pirlo, faro del centrocampo, per continuare con Camoranesi e Gattuso. In attacco le precarie condizioni di Totti e di Vieri, reduci da infortuni, non fanno dormire sonni tranquilli.

    Il finale di stagione non porta buone nuove per il ct della nazionale Marcello Lippi. L'esclusione di Juventus ed Inter dalla Champions League e la semifinale di andata persa dal Milan in casa sono la fotografia di una condizione approssimativa dei nazionali impegnati nelle grandi squadre. E se in campionato non se la passano bene neanche gli "azzurrabili" delle piccole allora la situazione rischia di diventare allarmante. A preoccupare il ct, la scarsa forma dimostrata specie dai centrocampisti, in particolar modo da Pirlo, l'unico giocatore a non avere controfigure tecniche nè nel Milan nè tantomeno in nazionale. Emblematiche in questo senso le due sostituzioni rimediate dal centrocampista, nelle ultime due gare di Champions, quando il Milan doveva cercare il pareggio. Non se la passano bene neanche Diana, Gattuso e Camoranesi, con quest'ultimo in preda ad una crisi di nervi (vedi espulsioni contro Arsenal e squalifica contro il Cagliari) che stenta a terminare. Il solo De Rossi, con Perrotta infastidito da una fascite, ma comunque in recupero, e Barone in stato di grazia non possono bastare.

    Non è migliore lo stato dei difensori con i soli Nesta e Cannavaro a sembrare in condizioni di forma decenti ma con il resto tutto da decifrare: i tanto apprezzati baluardi difensivi del Palermo Barzagli, Zaccardo e Grosso pagano dazio ad una stagione giocata tra alti e bassi ed appaiono in netto calo, così come Materazzi, molto stimato dal ct, è nervosissimo (vedi colpo da ko rifilato a Sorin). In attacco la situazione è piuttosto complicata con il solo Toni a dare garanzie più che sufficienti. Del Piero, dopo l'infortunio che non gli ha permesso di giocare contro l'Arsenal, deve ritrovare la migliore condizione, ma sull'affidabilità del capitano bianconero non dovrebbero esserci dubbi. Totti e Vieri, reduci dai rispettivi infortuni, sono delle incognite. Gilardino ha dimostrato quanto sia difficile imporsi a livello internazionale mentre Inzaghi, bloccato dalla tonsillite con il Barcellona, dovrebbe essere uno tra i più in forma. Iaquinta paga anche lui la stagione poco felice della sua sqaudra.

    Le uniche certezze vengono dai portieri dove la scelta è ampia: Buffon, Abbiati, Peruzzi, Amelia, De Sanctis danno tutti buona affidabilità. C'è chi sostiene che la cattiva condizione degli azzurri sia un bene ora per garantire il meglio dopo, in Germania, quando ci sarà da lottare ed avere molte armi a disposizione sarà necessario.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4354773
    Nell'album Mondiale i due infortunati

    Anche se gli infortuni ne mettono in dubbio la partecipazione, Totti e Vieri per la Panini saranno regolarmente ai prossimi Mondiali. Nell'album dedicato a Germania 2006, i due figurano nella rosa azzurra. "Le nostre convocazioni iniziano a gennaio - spiega il direttore commerciale Umberto Leone - e utilizzaimo un metodo statistico, che considera i più convocati negli ultimi due anni". Assenti invece Cassano e Inzaghi.

    I medici e soprattutto Marcello Lippi sono col fiato sospeso per conoscere il destino di Francesco Totti e Christian Vieri: ci saranno o no al Mondiale tedesco? Ce la faranno a recuperare dai rispettivi infortuni? Domande cui solo il tempo potrà rispondere. Non per la Panini, però. Perchè la nota casa editrice, specializzata nella creazione di album di figurine, ha già stilato parte dei convocati per Germania 2006. E nella rosa azzurra Totti e Vieri ci sono.
    Nell'album "World Cup 2006", che raccoglie le 32 nazioni partecipanti, fra le figurine numero 323-339, quelle dedicate alla squadra azzurra, i due infortunati illustri sono regolarmente presenti fra i 17 faccioni degli uomini di Lippi. Ma i convocati non sono 23? Sì, ma c'è sempre un margine di "probabilità". "E' una scelta fatta per due motivi - spiega Umberto Leone, direttore commerciale Panini -. Uno è lasciare un certo margine alle effettive convocazioni e l'altro è di ragione commerciale, legata ai consumatori. L'album è già voluminoso e allargare la rosa avrebbe comportato un aumento dei costi di vendita".

    E così, la squadra Panini è di seguito composta: Buffon, Cannavaro, Materazzi, Nesta, Zambrotta, Grosso, Zaccardo, Camoranesi, De Rossi, Gattuso, Pirlo, Perrotta, Del Piero, Gilardino, Toni, Totti, Vieri. E che fine hanno fatto Antonio Cassano e Filippo Inzaghi? Purtroppo per loro, nessuna foto ufficiale. Ma Leone spiega anche perchè il perchè della scelta: "Le nostre convocazioni iniziano a gennaio e vengono fatte contemporaneamente per le 32 nazionali che partecipano. Il metodo utilizzato è statistico. Vengono inseriti i giocatori più convocati negli ultimi due anni. Questo ci dà un buon margine sugli effettivi che andranno al Mondiale. C'è stata una piccola eccezione per Totti, infortunato. Abbiamo una certa convinzione che venga e gli ultimi miglioramenti del giocatore confermano la scelta che abbiamo fatto. C'è Vieri e non Inzaghi, ad esempio, perchè nel nostro periodo di riferimento è stato più utilizzato". Ora la parola spetta a Lippi....ma anche lui farà la raccolta di figurine?

  Condizione in calo, allarme azzurri

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina