1. Stramazzarri torna  
        Mi trovi su: Homepage #4355786
    "Domenica primo maggio 1994 alle ore 14.17 la Williams di Ayrton Senna colpisce il muro di cemento all'esterno della curva del Tamburello con un angolo di impatto di circa 22 gradi e una velocità compresa tra i 213 (stima dei periti dell'accusa al processo) e i 186 km/h (ipotizzati dalla Sagis, ente che gestisce l'autodromo di Imola). Nel violento urto il lato destro della vettura è devastato, le due ruote, i triangoli delle sospensioni e le ali volano in aria mentre la vettura rimbalza verso la pista, esaurisce la sua energia strisciando e impuntandosi nella fascia d'erba fino a fermarsi, a pochi metri dall'asfalto. L'elicottero riprende impietoso, sotto il sole battente il casco giallo è reclinato a destra, immobile. Poi, per due volte, si muove, come per raddrizzarsi. E' un lampo di speranza per tutti, ma dura pochissimo per i primi uomini del servizio di soccorso che raggiungono di corsa la monoposto. Il pilota non è cosciente, anzi, il casco è letteralmente pieno di sangue. Senna viene estratto dall'auto e disteso sul cemento a fianco, il suo cuore batte ancora e i medici operano velocemente una tracheotomia per liberare le vie respiratorie, sotto di lui si espande una macchia rossa inequivocabile. L'elicottero del servizio medico di emergenza atterra in pista sul rettilineo dopo il tamburello, per accelerare il trasferimento all'ospedale di Bologna. Il mondo spera. Ayrton va ripetutamente in arresto cardiaco, i medici riescono a mantenere in attività il cuore fino al ricovero, ma è tutto completamente inutile. Il primo bollettino diramato dall'ospedale è inappellabile, l'encefalogramma del pilota è completamente piatto, solo le macchine tengono il suo cuore in attività. Alle ore 18:40 Ayrton Senna viene ufficialmente dichiarato morto."


    Per me è sempre il più GRANDE di tutti :rulez:
  2.     Mi trovi su: Homepage #4355787
    Originally posted by TonyManero
    "Domenica primo maggio 1994 alle ore 14.17 la Williams di Ayrton Senna colpisce il muro di cemento all'esterno della curva del Tamburello con un angolo di impatto di circa 22 gradi e una velocità compresa tra i 213 (stima dei periti dell'accusa al processo) e i 186 km/h (ipotizzati dalla Sagis, ente che gestisce l'autodromo di Imola). Nel violento urto il lato destro della vettura è devastato, le due ruote, i triangoli delle sospensioni e le ali volano in aria mentre la vettura rimbalza verso la pista, esaurisce la sua energia strisciando e impuntandosi nella fascia d'erba fino a fermarsi, a pochi metri dall'asfalto. L'elicottero riprende impietoso, sotto il sole battente il casco giallo è reclinato a destra, immobile. Poi, per due volte, si muove, come per raddrizzarsi. E' un lampo di speranza per tutti, ma dura pochissimo per i primi uomini del servizio di soccorso che raggiungono di corsa la monoposto. Il pilota non è cosciente, anzi, il casco è letteralmente pieno di sangue. Senna viene estratto dall'auto e disteso sul cemento a fianco, il suo cuore batte ancora e i medici operano velocemente una tracheotomia per liberare le vie respiratorie, sotto di lui si espande una macchia rossa inequivocabile. L'elicottero del servizio medico di emergenza atterra in pista sul rettilineo dopo il tamburello, per accelerare il trasferimento all'ospedale di Bologna. Il mondo spera. Ayrton va ripetutamente in arresto cardiaco, i medici riescono a mantenere in attività il cuore fino al ricovero, ma è tutto completamente inutile. Il primo bollettino diramato dall'ospedale è inappellabile, l'encefalogramma del pilota è completamente piatto, solo le macchine tengono il suo cuore in attività. Alle ore 18:40 Ayrton Senna viene ufficialmente dichiarato morto."


    Per me è sempre il più GRANDE di tutti :rulez:


    quel giorno piansi molto.....Ayrton, grande Ayrton....mai più nessuno come lui :(
  3. aaa  
        Mi trovi su: Homepage #4355788
    io ho conosciuto la F1 il 1° Maggio 1994
    e le prime parole in assoluto sentite riguardanti la F1 è sono state:"è Morto Ayrton!!!"
    chiamano un pilota con il suo nome???
    allora è stato un mito
    successivamente ho scoperto questo Ayrton Senna incuriosito da questo uomo.
    Al posto di piangere subito per la sua morte, lo feci dopo
    R.I.P. :(


    Il mio nome è Ayrton e faccio il pilota
    e corro veloce per la mia strada
    anche se non è più la stessa strada
    anche se non è più la stessa cosa
    anche se qui non ci sono piloti
    anche se qui non ci sono bandiere
    anche se qui non ci sono sigarette e birra
    che pagano per continuare
    per continuare poi che cosa
    per sponsorizzare in realtà che cosa.
    E come uomo io ci ho messo degli anni
    a capire che la colpa era anche mia
    a capire che ero stato un poco anch'io
    e ho capito che era tutto finto
    ho capito che un vincitore vale quanto un vinto
    ho capito che la gente amava me
    potevo fare qualcosa
    dovevo cambiare qualche cosa.
    E ho deciso una notte di maggio
    in una terra di sognatori
    ho deciso che toccava forse a me
    e ho capito che Dio mi aveva dato
    il potere di far tornare indietro il mondo
    rimbalzando nella curva insieme a me
    mi ha detto "chiudi gli occhi e riposa"
    e io ho chiuso gli occhi.
    Il mio nome è Ayrton e faccio il pilota
    e corro veloce per la mia strada
    anche se non è più la stessa strada
    anche se non è più la stessa cosa
    anche se qui non ci sono i piloti
    anche se qui non ci sono bandiere
    anche se forse non è servito a niente
    tanto il circo cambierà città
    tu mi hai detto "chiudi gli occhi e riposa"
    e io adesso chiudo gli occhi...
    IO il 25 Agosto 1970 C'ERO :cool:
  4.     Mi trovi su: Homepage #4355792
    Sinceramente non mi era tanto simpatico, forse perchè vinceva sempre e la sete di vittoria della ferrari era grande. Un po' come era antipatico (con i suoi atteggiamenti) ma ugulamente grande, Gilles Villeneuve...

    La F1 putroppo ha spesso perso i suoi grandi protagonisti e la qualità, e lo spettacolo, ne hanno risentito.


    :approved:
  5.     Mi trovi su: Homepage #4355793
    Originally posted by Torre878
    io ho conosciuto la F1 il 1° Maggio 1994
    e le prime parole in assoluto sentite riguardanti la F1 è sono state:"è Morto Ayrton!!!"
    chiamano un pilota con il suo nome???
    allora è stato un mito
    successivamente ho scoperto questo Ayrton Senna incuriosito da questo uomo.
    Al posto di piangere subito per la sua morte, lo feci dopo
    R.I.P. :(


    Il mio nome è Ayrton e faccio il pilota
    e corro veloce per la mia strada
    anche se non è più la stessa strada
    anche se non è più la stessa cosa
    anche se qui non ci sono piloti
    anche se qui non ci sono bandiere
    anche se qui non ci sono sigarette e birra
    che pagano per continuare
    per continuare poi che cosa
    per sponsorizzare in realtà che cosa.
    E come uomo io ci ho messo degli anni
    a capire che la colpa era anche mia
    a capire che ero stato un poco anch'io
    e ho capito che era tutto finto
    ho capito che un vincitore vale quanto un vinto
    ho capito che la gente amava me
    potevo fare qualcosa
    dovevo cambiare qualche cosa.
    E ho deciso una notte di maggio
    in una terra di sognatori
    ho deciso che toccava forse a me
    e ho capito che Dio mi aveva dato
    il potere di far tornare indietro il mondo
    rimbalzando nella curva insieme a me
    mi ha detto "chiudi gli occhi e riposa"
    e io ho chiuso gli occhi.
    Il mio nome è Ayrton e faccio il pilota
    e corro veloce per la mia strada
    anche se non è più la stessa strada
    anche se non è più la stessa cosa
    anche se qui non ci sono i piloti
    anche se qui non ci sono bandiere
    anche se forse non è servito a niente
    tanto il circo cambierà città
    tu mi hai detto "chiudi gli occhi e riposa"
    e io adesso chiudo gli occhi...



    bellissima la canzone di dalla (il cantante non il consiglio) su Ayrton....

    Anch'io piansi parecchio quel giorno.....anche se quando correva lo "odiavo" perchè tifavo ferrari ed invece vinceva sempre lui. Era un grande...con gli anni ho visto parecchi documentari o speciali su di lui....alcuni veramente bellissimi. Un grande......

    Nel '97 quando fui ospite della marlboro a imola andai a vedere il muretto... faceva una certa impressione sapere che lì si era spento un mito!

    Pensare che grazie ad un tema su di lui ho preso pure una sufficienza in italiano! Cosa più unica che rara... infatti tale evento si è ripetuto solo un'altra volta quando feci un tema pieno di lodi sui professori!
    NON LASCIARE MAI CHE LA PAURA DI PERDERE TI IMPEDISCA DI PARTECIPARE!!!
  6. aaa  
        Mi trovi su: Homepage #4355796
    Originally posted by Vittore
    Se si ricorda (giustamente) Senna per quella morte, bisognerebbe ricordare anche Ratzenberger, che morì in un incidente il giorno prima, durante le prove....


    :yy:
    è la prima foto di zan:)

    pensate che anche barrichello ha rischiato di brutto

    la sua jordan(se non mi sbaglio) è decollata in prova:yy:
    IO il 25 Agosto 1970 C'ERO :cool:

  GP di San Marino 12 anni fa

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina