1. aaa  
        Mi trovi su: Homepage #4356228
    Il 34enne terzino nerazzurro a fine stagione firmerà un contratto biennale con i rossoneri: arriverà a parametro zero, come Coppola dall'Ascoli
    MILANO, 22 aprile 2006 - Beppe Favalli per due stagioni al Milan. Siamo ai dettagli. E la notizia ormai fatica a rimanere un segreto. Tanto più che nelle scorse ore in via Durini è giunta la lettera con cui il club rossonero chiede l’autorizzazione a trattare con il trentaquattrenne fluidificante di Orzinuovi in scadenza di contratto con l’Inter. Dunque anche la forma è salva, ma evidentemente questo caso è differente da quello di Cristiano Zanetti, passato alla Juve in circostanze fatalmente simili. Ma con modalità completamente differenti.
    ORA LE VISITE - Adesso, però, il mancino dovrà sottoporsi alle visite mediche (e lo farà presto) per passare dalla parole ai fatti. Da settimane ormai all’Inter s’erano abituati all’idea che Favalli non avrebbe rinnovato il contratto. Gli incontri con il suo agente, Tiberio Cavalleri, erano stati sempre infruttuosi a causa della divergenza di idee sulla lunghezza del contratto. Il giocatore, infatti, chiedeva un biennale, mentre la società non andava oltre l’impegno per dodici mesi.
    BIENNALE PRONTO - Evidentemente in casa rossonera questo problema è meno sentito, ma c’è anche una concomitanza tecnica particolare. I nerazzurri hanno appena ingaggiato il brasiliano Cesar e stanno per accogliere anche Maxwell. Dunque su quella fascia c’è abbondanza senza dimenticare peraltro la disponibilità di Burdisso.
    VUOTI A SINISTRA - Il Milan, invece, ha ormai preso atto dello spostamento di Kaladze al centro della difesa con l’ormai stabile utilizzazione di Paolo Maldini con quella mansione. E’ vero che Serginho è tornato ad offrire un rendimento eccellente, ma nel contempo Jankulovski è stato sempre più utilizzato da centrocampista più che da difensore. Così a Favalli toccherebbe il compito istituzionale del vice-Serginho.
    I PRECEDENTI - L’estate scorsa il Milan s’è assicurato Bobo Vieri solo dopo pochi giorni che il centravanti aveva risolto il contratto con i nerazzurri. All’atto pratico anche in quel caso i rossoneri sono stati lesti ad inserirsi dopo che Moratti ed i suoi collaboratori avevano scelto di separarsi da Bobo. In quei momenti non mancarono gli sfottò, anche se i dirigenti dei due club non hanno mai polemizzato. Né per Favalli ci si aspetta qualcosa di differente. I due club hanno fatto scelte differenti su un giocatore che in carriera ha comunque dato grandi dimostrazioni d’affidabilità. La differenza evidentemente è che il Milan conta sulla sua efficienza fisica anche per il prossimo futuro.
    SVINCOLATI - E’ questo il secondo ingaggio a parametro zero del Milan, senza contare il congelamento di quel Michael Poulsen con cui un mese fa i rossoneri avevano raggiunto un accordo di massima proprio in concorrenza con l’Inter. Ora quella pratica è stata accantonata, mentre è stato finalizzato, invece, l’ingaggio di Carmine Coppola dall’Ascoli. Il ventottenne portiere napoletano s’è impegnato per un triennale e la scelta è caduta su di lui dopo che Valerio Fiori ha deciso d’abbandonare. E in rosa serve un portiere italiano alla luce delle nuove norme Uefa.


    così ringiovaniscono il reparto:asd: :cool:
    IO il 25 Agosto 1970 C'ERO :cool:

  Derby Favalli, dall'Inter al Milan

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina