1.     Mi trovi su: Homepage #4362653
    Kobe Bryant!!!!


    Gara 4 Lakers–Suns: KOBE, KOBE, KOBE!
    01.05.2006. 11:10

    7.9 secondi al termine del quarto quarto, Phoenix avanti 90-88 e palla in mano. Diaw è pronto per la rimessa e consegna il pallone al miglior tiratore di liberi della squadra, Steve Nash. Basta tenere il possesso della sfera, la partita è quasi vinta. Non se però giochi contro i Lakers, non se li allena uno dei più grandi coach della storia, non se in campo c’è l’erede designato di MJ. “Smush” Parker, fino ad allora in difficoltà in difesa nella serie su Nash, ruba palla a Steve, misteriosamente scivolato, e passa a George che conduce il contropiede servendo Kobe Bryant, che penetra dall’ala destra, si fa beffe semplicemente del miglior difensore avversario, Raja Bell, e con un semi-gancio arcobaleno la mette evitando la stoppata di Diaw: OVERTIME ALLO STAPLES CENTER.
    I Lakers si erano portati a -2 grazie ad una tripla incredibile di Parker, che fino ad allora aveva messo a segno 1 solo canestro su 11 tentativi.
    Tempo supplementare, Bryant attacca il canestro e mette il lay-up del -1, 97-98; rimessa per Nash, il quale, raddoppiato da Odom e Walton, non potendo chiamare time-out, si rifugia nella palla contesa a 6.1 secondi dalla fine, vinta facilmente dal figlio del grande Bill (visto dal vivo a Las Vegas, veramente grosso...). Gli dei del basket sono con Kobe perchè la palla, destinata ad uscire, cade nelle mani di Bryant che penetra verso l’area dei Suns, colpevolmente lasciato libero di farlo, nemmeno raddoppiato, e dai 6 metri sul post alto, invano poi marcato da Bell e Diaw, lascia partire il morbido tiro sulla sirena: CANESTRO E VITTORIA LAKERS, 99-98 e ora avanti 3-1 nella serie. Pandemonio totale a Downtown LA, con i tifosi che a gran voce hanno gridato M-V-P, non a caso, perchè a Nash verrà assegnato il titolo probabilmente già martedì sera in gara 5 a Phoenix.
    “If you don’t like that, you don’t like NBA basketball”, afferma un noto telecronista sportivo americano. ”Only in the NBA”, aggiungiamo noi.

    La gara finora agonisticamente più bella della serie, è stata anche quella più equilibrata, con le squadre che avevano chiuso il primo tempo sul 41 pari e il terzo quarto sul 67-64 Phoenix, con ben 12 parità e 14 cambi di conduzione della gara, con uno scarto che non ha mai superato la doppia cifra.
    Nei Suns, Nash ha chiuso con 22 punti e 11 assists, ma un orrendo 9-22 dal campo. Diaw ha disputato la sua miglior gara con 21 punti 8 rimbalzi e 7 assists, ma 5 palle perse, mentre Shawn Marion registra una doppia-doppia da 20 punti e 12 rimbalzi, uscendo tuttavia per falli a 2:37 dal termine del 4° quarto.


    Anche nelle cifre le due squadre si sono equivalse. La chiave della partita per LA? La difesa sul perimetro (solo 7-20 da tre per i Suns), i pochi contropiedi concessi, gli 8 assist di Kobe.

    Infatti, Bryant ancora una volta si sacrifica per la squadra, elevando poi il livello di gioco solo nei finali di gara, dove il suo uno-contro-uno immarcabile, usato troppo in regular season, poteva fare e e ha fatto la differenza. Top scorer della partita è Odom. 25 punti, 8 rimbalzi, 5 assists e una serie strepitosa. Phil Jackson è riuscito dove gli altri avevano fallito: motivare Lamar, il quale sta dettando legge soprattutto in difesa, capace con le sue lunghe leve di marcare sia i lunghi che i piccoli, memore dei suoi trascorsi di playmaker alla Christ the King High School del Queens.
    KB8 chiude con 24 punti e, appunto 8 assistenze, massimo nella serie, finora. Lakers meno belli ma più concreti rispetto alla partita precedente. Quando si vince non giocando benissimo, questo è un segnale...

    Per i Suns ora si fa dura, solo 7 volte su 160 serie di playoffs una squadra è riuscita a rimontare e passare il turno sotto 1-3. In realtà, la serie, sia dal punto di vista tattico che morale soprattutto, è saldamente nelle mani dei Lakers. Pensavamo che l’esperienza in campo e una migliore chimica contassero più di ogni altra cosa. E invece si sta rivelando fondamentale l’esperienza del coaching staff. Phil Jackson è il vero artefice di questi successi. Sta leggendo le gare con una sagacia tattica che solo grandi coach del passato come Auerbach e Red Holzman (maestro di cach “Zen”) hanno dimostrato di avere. Ma soprattutto sta trasmettendo questo ai suoi giocatori in campo. E Kobe non è, come per incanto, più egoista, ma si sta sacrificando per il bene comune. Il basket è uno sport di squadra.

    Basketnet MVP of the Game: Kobe, Kobe, Kobe! No-one but you. VF


    Nella foto: Il jump shot con cui bryant ha dato la vittoria a LA... notare che manca 1" alla fine! :D
    NON LASCIARE MAI CHE LA PAURA DI PERDERE TI IMPEDISCA DI PARTECIPARE!!!
  2.     Mi trovi su: Homepage #4362656
    E' da quando ho visto gli higlights della partita che sto aspettando questo 3d non potevo toglierti la soddisfazione di aprirlo :asd: :asd: :asd:
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te
  3.     Mi trovi su: Homepage #4362657
    Riassunto...

    a 12" dai regolamentari LA sotto di 5. Tripla di Parker e -2. Palla a Nash recupero di Parker palla a KB e pareggio con meno di un secondo da giocare. Si va all'overtime.

    Suns avanti di 3 e palla in mano a 20 " dalla fine..... Bryant va a realizzare 2 rapidi (-1). Suns battono la rimessa e danno palla a Nash il quale viene pressato da Walton .... si arriva ad una dubbia palla a due. I 2 saltano da schifo... la palla casualmente arriva in mano a Bryant nella metà campo lakers. Questo avanza fino ai 6 metri e si alza realizzando il canestro allo scadere....

    Pandemonio alla KobeArena... meglio conosciuta come Staples Center.


    Ho visto gli highlights su SI basket ieri sera... impressionanti!!!!
    NON LASCIARE MAI CHE LA PAURA DI PERDERE TI IMPEDISCA DI PARTECIPARE!!!
  4.     Mi trovi su: Homepage #4362658
    Originally posted by MaestroZen
    Riassunto...

    a 12" dai regolamentari LA sotto di 5. Tripla di Parker e -2. Palla a Nash recupero di Parker palla a KB e pareggio con meno di un secondo da giocare. Si va all'overtime.

    Suns avanti di 3 e palla in mano a 20 " dalla fine..... Bryant va a realizzare 2 rapidi (-1). Suns battono la rimessa e danno palla a Nash il quale viene pressato da Walton .... si arriva ad una dubbia palla a due. I 2 saltano da schifo... la palla casualmente arriva in mano a Bryant nella metà campo lakers. Questo avanza fino ai 6 metri e si alza realizzando il canestro allo scadere....

    Pandemonio alla KobeArena... meglio conosciuta come Staples Center.


    Ho visto gli highlights su SI basket ieri sera... impressionanti!!!!


    ok, grazie, ora ho capito :D
  5.     Mi trovi su: Homepage #4362659
    Originally posted by lallo
    E' da quando ho visto gli higlights della partita che sto aspettando questo 3d non potevo toglierti la soddisfazione di aprirlo :asd: :asd: :asd:



    Sinceramente ieri sera alle 19.31 ti stavo mandando un sms per sapere se avevi visto ..... l'avevo già scritto .... poi ho pensato... "l'ha visto di sicuro... e se non l'ha visto... è xè aveva di meglio da fare e non è il caso che lo disturbi! :rolleyes: :rolleyes: :rolleyes: :asd: :asd: "
    NON LASCIARE MAI CHE LA PAURA DI PERDERE TI IMPEDISCA DI PARTECIPARE!!!
  6.     Mi trovi su: Homepage #4362663
    Dimenticavo alcune notizie importanti su Bryant...

    ormai è ufficiale... prima delle partite gli vengono somministrati 8 flaconi di sedativi... non esiste che uno che prendeva 33 tiri di media a partita chiuda una partita di playoff terminata ai supplementari con 14 tiri (9/13 da 2!!!!!!!!!! e 0/1 da 3 conditi da 4 rimbanli e 8 assist!!!!! e 7 palle perse )

    Il prossimo anno forse abbondenerà la mitica n°8 usata sin dal primo anno Nba x passare alla n° 24 che usava al liceo. Logicamente il tutto solo per l'affetto verso tal numero e non per i milioni di dollari che vale il marketing della sua maglia :asd: :asd: :asd:



    Cmq spero non lo cambi xè il 24 è veramente un numero insignificante.


    Ultima cosa... il Bryant che ha comprato la benetton non è Kobe :asd: :asd: :asd:
    NON LASCIARE MAI CHE LA PAURA DI PERDERE TI IMPEDISCA DI PARTECIPARE!!!

  Extraterrestre a Los Angeles... è ..

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina