1.     Mi trovi su: Homepage #4362665
    Solo il 38% dei Paesi totalmente libero
    Secondo l'ultimo studio condotto dall'organizzazione non governativa Freedom House, soltanto il 38% dei Paesi del mondo può contare sulla totale libertà di stampa. Secondo l'inchiesta, il 54% dei Paesi può contare su una stampa soltanto parzialmente libera. Tra questi rientra anche l'Italia (79.a nella classifica), unica in Europa, con la Turchia, a non contare su un sistema di informazione completamente libero.

    Secondo il rapporto annuale della Freedom House, "i declini più consistenti nel livello di libertà di stampa si sono registrati nel 2006 in Asia (Timor Est, Nepal, Tailandia e Filippine), Africa (Uganda, Botswana ed Etiopia) e nell'Ex Unione Sovietica (Russia e Uzbekistan)". Al contrario tra i paladini della libertà di stampa si sono confermati i Paesi del Nord Europa. Al primo posto c'è la Finlandia a parimerito con l'Islanda mentre Danimarca, Norvegia e Svezia si sono assicurate la terza posizione. Seguono Belgio, Lussemburgo, Olanda, Svizzera, Lichtenstein e Nuova Zelanda.

    Cattive notizie invece per I'Italia che, rispetto al 2005, ha addirittura perso due posizioni andando a classificarsi al 79esimo posto della classifica mondiale a parimerito con il Botswana. Guadagnano invece diverse posizioni gli Stati Uniti. Lo scorso anno, infatti, il livello di libertà della stampa d'oltreoceano si era guadagnato il 24esimo posto in classifca mentre nel 2006 è arrivato a toccare quota 17.

    Tra i Paesi meno liberi sono poche le novità. La Corea del Nord si è confermata il luogo con il livello più basso di libertà di stampa, ma le cose non sono più rosee in Turkmenistan (penultimo al 191esimo posto) a parimerito con Cuba e Burma. Per quanto riguarda la Cina invece stesso 177esimo piazzamento dello scorso anno, a parimerito con Somalia e Tunisia.

    "I dati scaturiti dal rapporto di quest'anno sono molto preoccupanti", ha dichiarato Jennifer Windsor, direttore generale di Freedom House. "Quello che più ci spaventa è il deterioramento della libertà di stampa in Paesi che hanno registrato importanti passi avanti in termini di miglioramento dei sistemi democratici".

    tratto da www.tgcom.it

    -------------


    Che bel risultato !.....del resto non ci si può aspettare molto da un EX ( :banana: ) presidente del consiglio padrone di quasi tutti i mass media.....meno male che oggi si dimette !!!!!!!!!!!

    :cool:
  2.     Mi trovi su: Homepage #4362667
    Originally posted by ScudettoWeb
    Per una volta il Berlusca non c'entra, però. :)



    dici ?....

    questi risultati fanno capo agli ultimi anni.
    E' embletico questo passaggio :

    Cattive notizie invece per I'Italia che, rispetto al 2005, ha addirittura perso due posizioni andando a classificarsi al 79esimo posto della classifica mondiale a parimerito con il Botswana


    Assieme al Botswana ??!?!??!?!?!?!? :confused:
    L'italia a parimerito con un paese che sfido chiunque a trovare la sua locazione.......(senza usare i motori di ricerca.....!)

    :cool:
  3.     Mi trovi su: Homepage #4362668
    Originally posted by ScudettoWeb
    Per una volta il Berlusca non c'entra, però. :)
    Ma intendi come capo del governo negli ultimi 5 anni oppure come uno dei maggiori Editori italiani (sia carata stampata che televisivo) ?? :cool:
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te
  4.     Mi trovi su: Homepage #4362669
    Originally posted by Vittore
    dici ?....

    questi risultati fanno capo agli ultimi anni.
    E' embletico questo passaggio :

    Cattive notizie invece per I'Italia che, rispetto al 2005, ha addirittura perso due posizioni andando a classificarsi al 79esimo posto della classifica mondiale a parimerito con il Botswana


    Assieme al [B]Botswana
    ??!?!??!?!?!?!? :confused:
    L'italia a parimerito con un paese che sfido chiunque a trovare la sua locazione.......(senza usare i motori di ricerca.....!)

    :cool: [/B]


    Personalmente queste classifiche lasciano il tempo che trovano....... come ad esempio la classifica ifhhs per le nazionali di calcio che ci vedono al 15o posto mi sembra dietro penso anche al burkina faso!.

    Sarebbe interessante sapere com'era messa l'italia 20anni fà, 15 anni fà, 10 anni fà e via dicendo per fare un confronto..... messa là così sembra catostrofica ... ma magari è la stessa da sempre ed effettivamente berlusca non centra nulla! :cool:
    Mi piacerebbe inoltre vedere la classifica completa xè spesso nell'esporre queste classifiche si tende a risaltare certi aspetti che fanno notizia (pari merito con il botswana) anzichè altri... tipo magari che siamo davanti ad altri paesi egualmente industrializzati o magari come dicevo prima negli ultimi 50 anni siam sempre stati tra il 70mo e l'80mo posto.

    Infine sarebbe interessante sapere in base a cosa riescono a stipulare questa classifica ... per capire come fanno a decretare la libertà di stampa xè da profano mi risulta difficile capirlo.
    Perlomeno la classifica Ifhhs si basa sulla comparazione dei risultati che resta sempre opinabile.... xò almeno c'è una base concreta di partenza... qui non saprei come fanno a farla.
    NON LASCIARE MAI CHE LA PAURA DI PERDERE TI IMPEDISCA DI PARTECIPARE!!!
  5. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4362670
    Originally posted by lallo
    Ma intendi come capo del governo negli ultimi 5 anni oppure come uno dei maggiori Editori italiani (sia carata stampata che televisivo) ?? :cool:


    Intendo che il problema è più ampio e intendo anche che alcune analisi sono un po' approssimative. Ripeto dal 1994 una cosa: occhio a pensare che Berlusconi sia il grande male italiano senza il quale tutto sarebbe uno spettacolo. Significa dimenticarsi altri seri problemi e soprattutto significa rischiare di dare carta bianca a chiunque lo avversi. La stampa in particolare è un ottimo esempio.
  6. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4362672
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    io penso solamente che, esulando per un istante dalla sola carta stampata, il solo fatto di aver cacciato Biagi, Santoro, Luttazzi, Guzzanti, Paolo Rossi etc...non sia stato un bel segnale in riferimento alla libertà....


    Tu hai mai lavorato in RAI o hai avuto modo di conoscere persone a livello non dirigenziale ma diciamo di responsabilià?
  7.     Mi trovi su: Homepage #4362673
    Originally posted by ScudettoWeb
    Tu hai mai lavorato in RAI o hai avuto modo di conoscere persone a livello non dirigenziale ma diciamo di responsabilià?


    no :)
    Io capisco che il mio intervento ha portato alla luce spiacevoli situazioni che necessitano di una persona che mi faccia vedere l'altra parte della medaglia. Però non stavo difendendo nessuna parte. Non mi sono mai permesso di difendere la sinistra in questi argomenti. Anzi, sono molto incaxxato per tutto il silenzio che ha circondato questa storia. :)
    La rai è governativa, e questo si sa, e hanno avuto 5 anni per mettere alla Rai CHI volevano. Li hanno messi, ma chi ha fatto 1 milione (??????) di persone davanti alla tv all'1 di notte? Paolo Rossi, relegato alla quarta serata, forse.....Hanno tentato coi vari Socci, coi vari tentativi di imitazione di Biagi, ma quello che è più seguito di quelli chi è? Mi sembra Floris....si aprirebbe un nuovo tema troppo ampio, ma era giusto per dire che sono stati al governo 5 anni e siamo scesi nella classifica. :)
  8. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4362674
    Originally posted by Zanetti_Capitano
    no :)
    Io capisco che il mio intervento ha portato alla luce spiacevoli situazioni che necessitano di una persona che mi faccia vedere l'altra parte della medaglia. Però non stavo difendendo nessuna parte. Non mi sono mai permesso di difendere la sinistra in questi argomenti. Anzi, sono molto incaxxato per tutto il silenzio che ha circondato questa storia. :)


    Capiamoci: la mia non era assolutamente una domanda polemica. :) Perché se rispondevi di sì, ci eravamo già capiti e non avevo bisogno di approfondire. Rispondendo di no invece aveva senso per me approfondire.

    La RAI, dai vertici fino alla prima persona con responsabilità (i quadri, per intendersi), sono lottizzati. Sono cioè sul posto per convenienza politica, per convenienza strategica, per utilità personale (sono parenti di o fedelissimi di), per tessera politica o per amicizie politiche. Tutti. E quando dico tutti intendo Socci, Santoro, Vespa, Luttazzi, ecc. ecc. fino ai quadri che, il giorno dopo le elezioni, stanno preparando carte e cartacce per fare posto ai nuovi arrivati. E questo a prescindere dal colore del governo: anche se non cambia, cambiano i giochi di potere. Questo avviene in misura minore pure al Comune: a Milano per dire c'è metà della sezione PR che sta mandando curriculum in giro perché se vince Ferrante si sa già che verrà ridimensionata.

    Detto questo, ci sta che le persone lottizzate siano poi brave di grande successo: Santoro è bravo e di successo, questo è indiscutibile. Vespa è molto bravo a tenere legami stretti con tutto il Parlamento... Altri, come Socci, sono un po' meno bravi. La differenza fra Santoro e altri è che Santoro ha potuto fare grande pressione mediatica e soprattutto invece di essere spostato in luoghi meno trafficati è stato licenziato, cosa che il Tribunale del Lavoro ha ritenuto illegittima (ma cosa che invece l'Authority aveva ritenuto plausibile).

    Quello che voglio dire in generale è che su Berlusconi si sono dette tantissime cose giuste in senso negativo ma si sono anche dette cose giuste in senso negativo ma per i motivi sbagliati e altre cose semplicemente sbagliate. Santoro è stato evidentemente silurato ma è stato silurato come vengono silurati sempre i personaggi lottizzati in RAI. Adesso io non so onestamente chi c'è di destra in TV (Socci c'è ancora?), ma col prossimo governo sparirà come è sempre successo e qualcosa mi dice che nessuno ne chiederà il ritorno. ;)
  9.     Mi trovi su: Homepage #4362676
    Originally posted by ScudettoWeb
    Capiamoci: la mia non era assolutamente una domanda polemica. :) Perché se rispondevi di sì, ci eravamo già capiti e non avevo bisogno di approfondire. Rispondendo di no invece aveva senso per me approfondire.

    La RAI, dai vertici fino alla prima persona con responsabilità (i quadri, per intendersi), sono lottizzati. Sono cioè sul posto per convenienza politica, per convenienza strategica, per utilità personale (sono parenti di o fedelissimi di), per tessera politica o per amicizie politiche. Tutti. E quando dico tutti intendo Socci, Santoro, Vespa, Luttazzi, ecc. ecc. fino ai quadri che, il giorno dopo le elezioni, stanno preparando carte e cartacce per fare posto ai nuovi arrivati. E questo a prescindere dal colore del governo: anche se non cambia, cambiano i giochi di potere. Questo avviene in misura minore pure al Comune: a Milano per dire c'è metà della sezione PR che sta mandando curriculum in giro perché se vince Ferrante si sa già che verrà ridimensionata.

    Detto questo, ci sta che le persone lottizzate siano poi brave di grande successo: Santoro è bravo e di successo, questo è indiscutibile. Vespa è molto bravo a tenere legami stretti con tutto il Parlamento... Altri, come Socci, sono un po' meno bravi. La differenza fra Santoro e altri è che Santoro ha potuto fare grande pressione mediatica e soprattutto invece di essere spostato in luoghi meno trafficati è stato licenziato, cosa che il Tribunale del Lavoro ha ritenuto illegittima (ma cosa che invece l'Authority aveva ritenuto plausibile).

    Quello che voglio dire in generale è che su Berlusconi si sono dette tantissime cose giuste in senso negativo ma si sono anche dette cose giuste in senso negativo ma per i motivi sbagliati e altre cose semplicemente sbagliate. Santoro è stato evidentemente silurato ma è stato silurato come vengono silurati sempre i personaggi lottizzati in RAI. Adesso io non so onestamente chi c'è di destra in TV (Socci c'è ancora?), ma col prossimo governo sparirà come è sempre successo e qualcosa mi dice che nessuno ne chiederà il ritorno. ;)


    mimum :cool:

    cmq.. spero che il centro-sx dia un buon esempio non iniziando a lottizzare tutti posti. lo spero proprio, per il progresso civile culturale del paese. credo anche io che il problema a riguardo non sia solo Berlusconi. anche se il DuoPolio televisivo è parte integrante del problema dell'informazione in Italia. 2 reti alla rai 2 reti a mediaset e altri 2 nuovi operatori. + frequenze a la 7. io penserei anche ad incentivi statali. cmq.. questo come primo passo. poi grande investimento nel digitale terrestre. forse ancor + efficace.
  10.     Mi trovi su: Homepage #4362677
    Originally posted by Vittore
    Solo il 38% dei Paesi totalmente libero
    Secondo l'ultimo studio condotto dall'organizzazione non governativa Freedom House, soltanto il 38% dei Paesi del mondo può contare sulla totale libertà di stampa. Secondo l'inchiesta, il 54% dei Paesi può contare su una stampa soltanto parzialmente libera. Tra questi rientra anche l'Italia (79.a nella classifica), unica in Europa, con la Turchia, a non contare su un sistema di informazione completamente libero.

    Secondo il rapporto annuale della Freedom House, "i declini più consistenti nel livello di libertà di stampa si sono registrati nel 2006 in Asia (Timor Est, Nepal, Tailandia e Filippine), Africa (Uganda, Botswana ed Etiopia) e nell'Ex Unione Sovietica (Russia e Uzbekistan)". Al contrario tra i paladini della libertà di stampa si sono confermati i Paesi del Nord Europa. Al primo posto c'è la Finlandia a parimerito con l'Islanda mentre Danimarca, Norvegia e Svezia si sono assicurate la terza posizione. Seguono Belgio, Lussemburgo, Olanda, Svizzera, Lichtenstein e Nuova Zelanda.

    Cattive notizie invece per I'Italia che, rispetto al 2005, ha addirittura perso due posizioni andando a classificarsi al 79esimo posto della classifica mondiale a parimerito con il Botswana. Guadagnano invece diverse posizioni gli Stati Uniti. Lo scorso anno, infatti, il livello di libertà della stampa d'oltreoceano si era guadagnato il 24esimo posto in classifca mentre nel 2006 è arrivato a toccare quota 17.

    Tra i Paesi meno liberi sono poche le novità. La Corea del Nord si è confermata il luogo con il livello più basso di libertà di stampa, ma le cose non sono più rosee in Turkmenistan (penultimo al 191esimo posto) a parimerito con Cuba e Burma. Per quanto riguarda la Cina invece stesso 177esimo piazzamento dello scorso anno, a parimerito con Somalia e Tunisia.

    "I dati scaturiti dal rapporto di quest'anno sono molto preoccupanti", ha dichiarato Jennifer Windsor, direttore generale di Freedom House. "Quello che più ci spaventa è il deterioramento della libertà di stampa in Paesi che hanno registrato importanti passi avanti in termini di miglioramento dei sistemi democratici".

    -------------


    [B]Che bel risultato !.....del resto non ci si può aspettare molto da un EX ( :banana: ) presidente del consiglio padrone di quasi tutti i mass media.....meno male che oggi si dimette !!!!!!!!!!!


    :cool: [/B]


    la fonte? :P
  11.     Mi trovi su: Homepage #4362679
    Originally posted by Canemacchina
    mimum :cool:

    cmq.. spero che il centro-sx dia un buon esempio non iniziando a lottizzare tutti posti.
    speranza vana ;)
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te

  Libertà di stampa:l'Italia e' 79.a

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina