1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4363287
    Mar 02 Mag, 8:27 PM

    Prosegue l''inchiesta parallela di magistratura ordinaria e Ufficio Indagini della federcalcio in relazione alle intercettazioni telefoniche che coinvolgerebbero personaggi importanti del mondo del pallone.

    La Figc ha comunicato che il generale Italo Pappa, capo dell''Ufficio Indagini, sta proseguendo con l''invio al presidente Franco Carraro della relativa relazione. Le intercettazioni telefoniche stando a indiscrezioni coinvolgerebbero un alto dirigente federale, un dirigente di un grande club e un designatore arbitrale. Pappa ha quindi preso contatto con la Procura della Repubblica di Roma, in quanto alcuni elementi riscontrati nella documentazione sarebbero attinenti con un''altra indagine penale di cui si stanno occupando i magistrati capitolini Luca Palamara e Cristina Palaia.
  2.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4363288
    Telefonate agli arbitri: spuntano i nomi di Moggi e Pairetto
    Mer 03 Mag, 11:32 AM

    Iniziano a delinearsi con maggiore chiarezza i contenuti dell''inchiesta sulle intercettazioni telefoniche partita dalla Procura di Torino e ora in mano all''Ufficio Indagini della Federcalcio. Sono ormai noti infatti i nomi dei tre importanti personaggi del nostro calcio coinvolti nella vicenda: Innocenzo Mazzini, vicepresidente della Figc, Pierluigi Pairetto, ex designatore arbitrale e Luciano Moggi, direttore generale della Juventus. Per oltre due mesi, da agosto a settembre 2004, la Procura di Torino tenne sotto controllo le conversazioni telefoniche dei tre indagati con l''ipotesi di frode sportiva salvo poi archiviare l''inchiesta nel settembre 2005 perche'' non erano emersi elementi penalmente rilevanti che potessero portare al rinvio a giudizio.

    La Procura di Torino comunque, al momento dell''archiviazione, passo'' tutta la documentazione dell''inchiesta alla Federcalcio perche'' erano emersi particolari inquietanti dal punto di vista sportivo: una vera e propria lobby di potere che ruota intorno alla Juventus con la connivenza di dirigenti, arbitri, giornalisti e uomini politici. L''Ufficio Indagini guidato dal generale Italo Pappa sta lavorando da tempo al materiale che e'' stato passato anche all''Uefa e alla Procura di Roma, che sta indagando da tempo sul caso Gea, sul crac Gaucci e sul cosiddetto doping amministrativo. Appare certo che non ci siano partite truccate, ma le conversazioni intercettate telefonicamente potrebbero portare a un deferimento per violazione dell''articolo 1, quello sulla lealta'' sportiva.


    Nel frattempo la carriera di Pierluigi Pairetto e'' gia'' finita: l''ex designatore e'' stato rimosso dalla Commissione arbitri dell''Uefa e sostituito con Pierluigi Collina. Pairetto e Moggi tra l''altro avrebbero anche parlato di arbitri stranieri e in particolare di quelli impegnati in Champions League, competizione alla quale la Juve partecipava. A questo punto si attende una sterzata nell''inchiesta sportiva con una accelerazione che possa portare a verdetti veloci. Il presidente federale Franco Carraro, costantemente informato, vorrebbe chiudere il tutto entro l''inizio dei Mondiali (9 giugno), ma l''ipotesi appare improbabile.

  Prosegue l'inchiesta federale sulle intercettazioni telefoniche

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina