1.     Mi trovi su: Homepage #4363566
    Alcuni passi dell'intervista di Stefano Argilli, BANDIERA STORICA DEL SIENA!

    "Moggi controlla tutto il mercato, per chi non fa parte del suo giro è dura.... Combine? Con il Siena ho affrontato la Juve sei volte e abbiamo sempre perso...".

    Gli domandano come mai se ne sia andato dal Siena e lui risponde:

    "La decisione non è dipesa da De Canio nè dal ds Perinetti - racconta quanto invece dalla Gea. E precisamente dal signor Luciano Moggi. E' lui a fare il mercato del Siena e non solo. Lo sanno tutti che la sua Gea ha le mani in pasta un po' ovunque. Del resto al calcio italiano evidentemente fa comodo un accentratore. Quello che è mostruoso nell'organizzazione di Moggi è il conflitto di interessi che si crea. Se all'interno di un club sia il ds che il tecnico sono della Gea, è normale che sul mercato acquistino solo ed esclusivamente giocatori della loro scuderia. La Gea ha grande potere sui giocatori e le società di medio-basso livello. Chi ne è fuori deve arrangiarsi e cercare di disputare grandi campionati per emergere".

    Frasi che non sono sfuggite ai Pm Luca Palamara e Maria Cristina Palaia, titolari dell'inchiesta sulla Gea.
    NON VE SIETE REGOLATI.....TOGLIETE IL BANNED A DON CAPOCCIONE.

    ..."non appartengo a questa schiera, morirò pecora nera"...

  La Verita' Di Argilli....

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina