1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4373148
    Risultati Qualifiche:

    Pilota Squadre Tempo giri
    1 F. Alonso (ESP) Renault Michelin 1:14.648
    2 G. Fisichella (ITA) Renault Michelin 1:14.709
    3 M. Schumacher (GER) Ferrari Bridgestone 1:14.970
    4 F. Massa (BRA) Ferrari Bridgestone 1:15.442
    5 R. Barrichello (BRA) Honda Michelin 1:15.885
    6 R. Schumacher (GER) Toyota Bridgestone 1:15.885
    7 J. Trulli (ITA) Toyota Bridgestone 1:15.976
    8 J. Button (GBR) Honda Michelin 1:16.008
    9 K. Raikkonen (FIN) McLaren Michelin 1:16.015
    10 N. Heidfeld (GER) BMW Michelin 1:17.144
    11 M. Webber (AUS) Williams Bridgestone 1:15.502
    12 J. Montoya (COL) McLaren Michelin 1:15.801
    13 N. Rosberg (GER) Williams Bridgestone 1:15.804
    14 J. Villeneuve (CAN) BMW Michelin 1:15.847
    15 C. Klien (AUT) Red Bull Michelin 1:15.928
    16 V. Liuzzi (ITA) Toro Rosso Michelin 1:16.661
    17 S. Speed (USA) Toro Rosso Michelin 1:17.361
    18 T. Monteiro (POR) Midland Bridgestone 1:17.702
    19 C. Albers (NED) Midland Bridgestone 1:18.024
    20 T. Sato (JPN) Super Aguri Bridgestone 1:18.920
    21 F. Montagny (FRA) Super Aguri Bridgestone 1:20.763
    22 D. Coulthard (GBR) Red Bull Michelin out

    :cool:
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4373149
    FORMULA 1: GP SPAGNA, POLE DI ALONSO DAVANTI A FISICHELLA
    BARCELLONA - Fernando Alonso con la Renault ha ottenuto la pole position del gp di Spagna, sesta prova del mondiale di formula 1. Prima fila tutta Renault perché lo spagnolo, con con il tempo di 1'14"648, precede Giancarlo Fisichella. Terzo e quarto i due ferraristi Michael Schumacher e Felipe Massa. Per Alonso è l'11/a pole in carriera.

    RECORD DI SCHUMI NEL 2/O TURNO
    Michael Schumacher era stato il più veloce nel secondo turno di qualifica del gp di Spagna. Il suo tempo (1'14"637) abbassa di quasi due decimi la pole ottenuta un anno fa da Raikkonen in 1'14'819. Dietro la Ferrari, la Renault di Giancarlo Fisichella. Eliminati Webber, Montoya, Rosberg, Villeneuve, Klien e Liuzzi.
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4373151
    Originally posted by common
    per il livellamento delle prestazioni, dovuto alla velocità del tracciato, credo si vedrà un altro Gp deciso ai Pitstop


    secondo me o si decide ai Pit Stop oppure sarà l'usura delle gomme a decidere:)
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4373152
    [f1 live.com]Due Renault davanti a due Ferrari !
    GP di Spagna : Qualifiche


    Il weekend di corsa in Spagna era iniziato in condizioni mutevoli, con un cielo coperto ed una pista umida in alcuni momenti. Questo pomeriggio invece, per la sessione di qualifiche, l’asfalto è rimasto bello asciutto ed i piloti hanno così beneficiato di condizioni perfette per affrontarsi.

    Come sapete quest’anno le qualifiche sono divise in tre fasi : i sei piloti più lenti sono eliminati dopo un quart’ora, altri sei spariscono dopo un altro quarto d’ora e i dieci rimanenti lottano per la pole position.

    Nel primo round, sono quindi stati ventidue i piloti a dover girare assieme, il che come sempre ha creato qualche situazione tesa con un po’ di traffico in pista. Ralf Schumacher è stato il primo a segnare un tempo di riferimento mentre gli altri stavano ancora valutando lo stato della pista. Ma, considerato che la prima fase delle qualifiche dura soltanto un quarto d’ora, i piloti sono comunque entrati in azione abbastanza in fretta.

    Kimi Raikkonen è stato il primo a tornare sotto la soglia dell’1’17, mettendosi così al riparo da una cattiva sorpresa. Si può dire che il finlandese ha fatto bene in quanto un incidente di David Coulthard pochi istanti dopo ha provocato lo sventolamento delle bandiere rosse. Lo scozzese non ha picchiato molto forte ma la sessione ha comunque dovuto essere interrotta brevemente per permettere ai commissari di rendere sicura la zona.


    Anche se l’interruzione è stata breve, ogni minuto è prezioso con il nuovo formato delle qualifiche, per cui quando la pista ha riaperto tutti coloro che non avevano ancora segnato un tempo veloce sono usciti dai box. Imitando Raikkonen, Michael Schumacher ha cercato di mettersi subito al riparo girando in 1’16, ma molti altri piloti sono stati in grado di realizzare una prestazione simile e tre sono immediatamente passati sotto la soglia dell’1’16 (Alonso, Fisichella e Button).

    I tempi hanno continuato ad abbassarsi così fino alla fine del primo round di queste qualifiche e qualcuno ha sfiorato l’eliminazione, in particolare Jacques Villeneuve e Ralf Schumacher che hanno realizzato il loro tempo veloce nell’ultimo minuto disponibile.

    Alla fine, i primi sei eliminati sono stati : Montagny, Sato, Albers, Monteiro, Speed e Coulthard. Quest’ultimo non ha potuto stabilire nessun tempo di riferimento, ma è tornato ai box illeso dopo pochi minuti. Va notato che Montagny ha messo due ruote sulla terra all’ingresso del rettilineo durante il suo giro veloce, errore che spiega il distacco di quasi due secondi dal compagno di squadra Takuma Sato.

    Dopo alcuni minuti di pausa, la sessione è ripresa per i sedici piloti non eliminati. Considerato che le condizioni di pista hanno continuato a migliorarsi, molti piloti sono stati in grado di battere i migliori tempi segnati finora in questo weekend. D’altronde Michael Schumacher è stato il primo a girare in 1’14 ! Dietro, bisognava comunque girare al massimo in 1’15”7 per non essere eliminati.

    Questa seconda fase di qualifiche è stata un po’ più calma della prima, ma si è nuovamente animata nel finale quando i piloti più a rischio hanno tentato di tirar fuori dalla loro macchina una prestazione record per salvarsi.

    E’ quello che è riuscito a fare Ralf Schumacher che, dopo essere rimasto a lungo in decima posizione (in 1’15”7) ha segnato un tempo di 1’15”1 che gli ha definitivamente assicurato di partecipare alla terza ed ultima fase della sessione. Le Toyota sono risultate in forma questo pomeriggio in quanto, nello stesso momento, Trulli era secondo in 1’15”0. Tra Trulli e Ralf, quattro piloti erano raggruppati in meno di un decimo !

    Giancarlo Fisichella è stato l’unico a minacciare Schumi, girando a sua volta in 1’14, ma l’italiano non è riuscito a scalzare il tedesco dalla vetta. Il tempo di 1’14”761 stabilito da Michael Schumacher resterà quindi come la migliore prestazione di questa fase di qualifiche. Con meno di un secondo di ritardo sul tedesco, è stato eliminato Mark Webber. Fuori dalla top 10 anche Montoya, Rosberg, Villeneuve, Klien e Liuzzi.

    Durante la terza fase delle qualifiche, i piloti girano con la quantità di benzina che imbarcano per il primo stint della corsa, il che significa che, come sempre, l’inizio di quest’ultima parte è stato abbastanza lento poiché i piloti hanno cercato di bruciare benzina. Poco a poco, qualcuno è riuscito a tornare sotto la soglia dell’1’18 e, prima degli assalti finali, si sono messi particolarmente in evidenza le Renault e le Ferrari.

    Alonso segna un colpaccio a qualche minuto dalla chiusura della pista, segnando un tempo bomba di 1’14”829, estremamente vicino a quello che aveva realizzato Schumacher prima che tutti imbarcassero molta benzina. Lo spagnolo è addirittura riuscito a migliorarsi nel finale, e si è impadronito della pole position con un miglior tempo di 1’14”680 !

    Ci sarà una prima fila tutta Renault domani a Barcellona in quanto Giancarlo Fisichella si è qualificato in seconda posizione, ritrovando con piacere gli avamposti dopo la delusione del Nürburgring.

    Michael Schumacher scatterà dalla terza posizione accanto al suo compagno di squadra Felipe Massa. Rubens Barrichello e Ralf Schumacher condivideranno la terza fila della griglia. In quarta fila ritroviamo Trulli e Button, davanti a Raikkonen e Heidfeld.
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4373154
    Tra un mese saprete il mio futuro
    Ho sentito che Schumacher potrebbe decidere in autunno che cosa fare l'anno prossimo: io conto di chiudere la questione tra giugno e luglio. Voglio restare in Renault


    MONTMELO' (Spagna), 12 maggio 2006 - Ora so cosa vuol dire essere dall’altra parte della barricata: come sapete io ho iscritto alla GP2 un team che viene gestito in pista dalla famiglia Coloni. Ebbene alla vigilia di questa gara, pressati un po’ dallo sponsor, abbiamo dovuto sostituire Luca Filippi con Girgio Pantano. Non è stata una decisione facile anche se io stesso ho parlato con il pilota e Luca l’ha presa bene. Giorgio, poi, ha pensato bene di regalarmi...emozioni forti andando a sbattere, tanto da essere portato al centro medico. Ma per fortuna si è trattato solo di una misura precauzionale, aveva solo delle abrasioni.
    Ma veniamo alla mia prima giornata di prove libere che ho terminato in... bagno. Sì perché insieme ad altri cinque piloti sono stato scelto per l’anti-doping. E li per lì mi sono pure messo a ridere pensando a che casino sarebbe successo se mi avessero trovato positivo. Dopo tutto quello che sta succedendo nel calcio! A questo proposito io sono per la linea dura: se la legge è uguale per tutti è giusto che la Juve paghi come le società piccole che sono state punite in passato. Vada in B anche in C se è necessario. Certo il mio giudizio è condizionato dal fatto che sono romanista!
    LE PROVE. Da quel poco che si capisce, mi sembra che ci siano tutti gli elementi per un altro duello tra Renault e Ferrari. Schumi è andato molto bene, anche se ovviamente non sappiamo con quanta benzina abbia girato, ma anche noi siamo stati costanti. A proposito di Michael, mi hanno riferito quello che ha detto giovedì, ovvero che la sua decisione su cosa fare il prossimo anno, potrebbe arrivare molto tardi, addirittura in autunno. Beh per quel che mi riguarda, io lo farò nettamente prima tra giugno e luglio e ripeto ancora una volta che il mio obiettivo prioritario è quello di restare alla Renault. Infine vorrei spendere un paio di parole su questo pubblico stupendo. E’ vero che fa un tifo indiavolato per Alonso, ma considera anche me un po’ spagnolo. Davvero una gran bella dimostrazione d’affetto. E adesso sotto con le qualifiche. Sono in perfetta forma (a proposito anche se non l’avevo detto a nessuno al Nurburgring ho corso con un fastidioso mal di stomaco) e spero di fare un figurone.
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4373155
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4373156
    Alonso doma sontuosamente la concorrenza

    Contrariamente agli ultimi due giorni, è sotto un bellissimo cielo che il circuito del Catalunya, situato in periferia di Barcellona, ha accolto gli animatori del Campionato del Mondo di Formula 1 per il Gran Premio di Spagna. Pochi istanti prima della partenza, si registravano 26°C nell’aria e 40°C sull’asfalto, delle condizioni ideali per tutti.

    Qualificato in pole position per la seconda volta consecutiva, Fernando Alonso è scattato bene, inseguito da Giancarlo Fisichella che si è portato immediatamente nella scia del suo compagno di squadra, proteggendo così la Renault numero uno dalle due Ferrari che, rispetto alla loro posizione in griglia non hanno perso posizioni al via.

    Raikkonen si è subito portato al quinto rango, dietro questi quattro uomini, grazie ad una partenza volante di grande talento. A parte una piccola uscita di pista di Monteiro che è riuscito a ripartire senza danni, le prime battute della corsa non sono state disturbate da nessun evento imprevisto.

    Questo Gran Premio si è rapidamente avviato verso una corsa strategica, interamente decisa dai pitstop di ognuno. Il primo a passare ai box è stato Takuma Sato che, dopo aver effettuato un enorme testacoda all’uscita di una curva, è rientrato per sostituire le sue gomme. Purtroppo è nata una confusione nello stand della Super Aguri quando Franck Montagny è rientrato a sua volta qualche secondo dopo.


    Il francese ha dovuto pazientare per ricevere i suoi pneumatici prima di incontrare un altro problema che gli ha impedito di ripartire. Si è quindi conclusa al dodicesimo giro la corsa del francese, dopo che aveva realizzato un inizio di gara promettente, in particolare grazie ai tre posti guadagnati al via con la sua modesta Super Aguri.

    Fino a quel momento le due Toyota si seguivano, ottava e nona posizione, ma al sedicesimo giro Ralf ha cercato di attaccare il suo compagno di squadra all’ingresso di una curva, facendosi chiudere la porta, il che ha avuto delle conseguenze disastrose per il tedesco che ha dovuto passare ai box con un mezzo alettone anteriore strappato. Trulli invece ha proseguito senza problemi tecnici apparenti.

    Il primo pilota di punta a rifornire è stato Fernando Alonso, al diciassettesimo giro, pochi istanti prima di Fisichella. Le due Ferrari si sono così ritrovate in testa. Era l’occasione ideale per Schumacher per attaccare e guadagnare del terreno sulle Renault ma un incidente ha rischiato di guastare questa strategia in quanto Montoya ha effettuato un testacoda nelle prime curve del circuito.

    Non potendo ripartire, il colombiano ha dovuto abbandonare la sua monoposto in un punto pericoloso del circuito, provocando lo sventolamento delle bandiere gialle e quindi un leggero rallentamento della corsa. Visto il pericolo della situazione, la safety car avrebbe chiaramente dovuto entrare, invece i commissari hanno scelto di evacuare la monoposto da soli. Schumacher si è quindi ritrovato isolato in testa – mentre Massa ha rifornito – aumentando poco a poco il suo vantaggio con un serbatoio leggero. Intanto Alonso è stato disturbato dalle Midland di Monteiro e di Albers, arrabbiandosi fortemente e perdendo un decimo qua e là mentre Schumacher stava proseguendo la sua corsa folle in testa.

    Michael Schumacher è rientrato a sua volta ai box al 23° giro quando aveva circa tredici secondi di vantaggio su Alonso. Con questo pitstop, il tedesco non è quindi riuscito ad avere la meglio sullo spagnolo ma è comunque rientrato in pista davanti a Fisichella, ritrovandosi quindi in una situazione più favorevole di prima per lui. Pochi istanti dopo, l’italiano ha incontrato anch’egli sulla sua strada una Midland da doppiare e, in una confusione difficile da capire, è andato largo fuori pista, sporcando enormemente i suoi pneumatici con la ghiaia.

    Tra Alonso e Schumacher, si è mantenuto un gap di dieci secondi fino a metà gara. Nello stesso tempo diversi piloti hanno iniziato ad incontrare problemi, in particolare Kimi Raikkonen che sembra aver perso un pezzo della sua monoposto (bisognerà confermarlo nel pomeriggio) e Ralf Schumacher che ha dovuto rinunciare tornando ai box definitivamente, probabilmente a causa delle conseguenze della toccata con Trulli ad inizio corsa.

    Dopo aver aumentato il suo gap su Schumi fino a dodici secondi, Fernando Alonso si è fermato ai box per la seconda volta al quarantesimo giro, rientrando in pista tra Fisichella (2°) e Massa (3°). Dopo aver segnato il miglior tempo in gara (valido in quel momento) Felipe Massa si è fermato a sua volta, tornando in pista in quinta posizione. Un quarto abbandono ha segnato la corsa in quel momento : quello di Christijan Albers che è rientrato ai box. Stessa sorte per Scott Speed, pochi istanti dopo.

    Al 46° giro, Schumacher ha effettuato un secondo pitstop, lasciando così le redini della corsa ad Alonso. Raikkonen ha rifornito nello stesso momento, cedendo il quarto posto a Massa. La gerarchia è quindi cambiata ben poco sin dall’inizio della corsa : dietro Raikkonen, si sono mantenute le due Honda davanti a Heidfeld che ha applicato una strategia sfasata rispetto alla concorrenza, il che gli ha permesso di mantenersi nella zona punti.

    Un piccolo bug informatico ha annunciato che Michael Schumacher era fermo, a nove giri dal traguardo, ma è stato l’unico colpo di scena del finale della corsa ed i tifosi della Ferrari si sono rapidamente rassicurati vedendo che il tedesco stava proseguendo la sua corsa senza guai. Tuttavia, mentre era evidente sin dal via che sarebbe stata una corsa maggiormente strategica, lo svolgimento degli eventi ha confermato che niente avrebbe potuto minacciare Alonso in testa.

    Così, lo spagnolo ha conquistato un nuovo successo, il terzo dell’anno, salendo sul podio per la dodicesima volta consecutiva ! Un grande successo per Alonso davanti al suo pubblico ! Dietro di lui, Michael Schumacher ha tagliato il traguardo in seconda posizione, mentre Giancarlo Fisichella ha completato il podio. Sono andati a punti anche Felipe Massa, Kimi Raikkonen, Jenson Button, Rubens Barrichello e Nick Heidfeld.
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4373157
    Risultati completi Gp di Spagna

    P. No Driver Team - Engine Tyres Gaps/Laps Average Stops
    1. 1 ALONSO Renault M 1h26'21"759 212.075 Km/h
    2. 5 M.SCHUMACHER Ferrari B + 0'18"502 211.320 Km/h
    3. 2 FISICHELLA Renault M + 0'23"951 211.099 Km/h
    4. 6 MASSA Ferrari B + 0'29"859 210.860 Km/h
    5. 3 RAIKKONEN McLaren Mercedes M + 0'56"875 209.773 Km/h
    6. 12 BUTTON Honda M + 0'58"347 209.714 Km/h
    7. 11 BARRICHELLO Honda M 1 lap(s)
    8. 16 HEIDFELD BMW Sauber M 1 lap(s)
    9. 9 WEBBER Williams Cosworth B 1 lap(s)
    10. 8 TRULLI Toyota B 1 lap(s)
    11. 10 ROSBERG Williams Cosworth B 1 lap(s)
    12. 17 VILLENEUVE BMW Sauber M 1 lap(s)
    13. 15 KLIEN RedBull Ferrari M 1 lap(s)
    14. 14 COULTHARD RedBull Ferrari M 1 lap(s)
    15. 20 LIUZZI Toro Rosso Cosw. M 3 lap(s)
    16. 18 MONTEIRO Midland Toyota B 3 lap(s)
    17. 22 SATO S. Aguri F1 Honda B 4 lap(s)
    18. 19 ALBERS Midland Toyota B 18 lap(s)
    19. 21 SPEED Toro Rosso Cosw. M 19 lap(s)
    20. 7 R.SCHUMACHER Toyota B 35 lap(s)
    21. 4 MONTOYA McLaren Mercedes M 49 lap(s)
    22. 23 MONTAGNY S. Aguri F1 Honda B 56 lap(s)
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4373158
    Classifica Piloti
    1 F.Alonso 54
    2 M.Schumacher 39
    3 K.Raikkonen 28
    4 G.Fisichella 25
    5 F.Massa 21
    6 J.Button 17
    7 J.Montoya 15
    8 R.Barrichello 9
    9 R.Schumacher 7
    - M.Webber 7
    - N.Heidfeld 7
    12 J.Villeneuve 6
    13 N.Rosberg 4
    14 D.Coulthard 1
    - C.Klien 1

    Classifica Costruttori
    1 Renault 79
    2 Ferrari 60
    3 McLaren Mercedes 43
    4 Honda Racing 26
    5 BMW Sauber 13
    6 Williams 11
    7 Toyota 7
    8 Red Bull Racing 2

    Prossimo appuntamento il 28/5/2006 a Montecarlo per il Gp di Monaco :cool:
  10. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4373160

  F1: Gp di Spagna

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina