1.     Mi trovi su: Homepage #4376117
    Torino, 16 maggio - Venerdi` la Juventus avra` il nuovo amministratore delegato: si tratta di Carlo Sant`Albano, al momento ad dell`Ifil. Per il definitivo incarico al numero uno della finanziaria della famiglia Agnelli si attende solo il Consiglio d`amministrazione della Juventus che, come si legge sul sito ufficiale bianconero `e` stato convocato per il 19 maggio per un `aggiornamento sulle operazioni della societa` e per l`attribuzione di deleghe di poteri all`amministratore Carlo Sant`Albano``.

    Nato a Torino nel 1964, Sant`Albano ha vissuto all`estero sin dall`infanzia: studiando tra Colombia, Brasile, Scozia e Stati Uniti. Compiuta una prima esperienza a New York presso la Drexel Burnham Lambert, ha proseguito la carriera nel mondo della finanza, lavorando in particolare nel campo delle banche di investimento in America Latina. Dal febbraio 2006 e` amministratore e direttore generale di Ifil Investments Spa. E` comunque inoltre amministratore di Sequana Capital, Juventus e di Alpitour.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4376118
    Juventus: societa` formalizza dimissioni di Moggi

    Torino, 16 maggio - E` ufficialmente finita l`era di Luciano Moggi in bianconero: la societa` ha annunciato le dimissioni dell`ex dg. Con una nota scarna diffusa poco dopo le 20 il club bianconero ha comunicato `che in data odierna il signor Luciano Moggi si e` dimesso dalla carica di Amministratore e Direttore generale della societa` con effetto immediato`. Il comunicato si conclude senza ne` ringraziamenti ne` un congedo nei confronti dell`ormai ex dirigente. L`unica traccia del suo passaggio in bianconero, come del resto quella di Antonio Giraudo, figura solo nell`organigramma della societa`.
  3.     Mi trovi su: Homepage #4376119
    Juventus: Gheddafi vuole uscire dalla società

    A parlare di questo possibile scenario per il club bianconero travolto dallo scandalo del calcio sporco è la testata "Finanza e Mercati": la finanziaria che fa riferimento a Gheddafi, ovvero quella Lafico già azionista della Juve, potrebbe mollare il colpo nel caso si concretizzasse effetivamente l'ipotesi della retrocessione forzata del team in serie B. Per la Vecchia Signora sarebbe davvero un guaio.
    Mentre il titolo juventino continua a crollare sul listino azionario milanese travolto dalla impressionante e incessante ondata di vendite che è partita a seguito della brutta storia delle intercettazioni telefoniche di Luciano Moggi, si comincia dunque a parlare della questione della partecipazione libica nel capitale sociale della squadra. La eventuale retrocessione in B comporterebbe ingenti perdite per la Vecchia Signora sul fronte dei diritti televisivi e dei contratti di sponsorizzazione (il professor Uckmar ha detto che si tratterebbe di un vero e proprio disastro economico). E metterebbe a rischio la stessa presenza dei libici, che oltre che a risultare azionisti sono pure sponsor tramite il marchio petrolifero Tamoil. Proprio il contratto di advertising con la Tamoil vale ancora 240 milioni di euro per i prossimi nove anni. Un mucchio di soldi.
    Il giornale "Finanza e Mercati" scrive: "E' ipotizzabile dunque che una rottura dell'accordo possa arrivare soltanto contestualmente ad un disimpegno dei libici, che già nel luglio scorso - per bocca di Saadi Gheddafi - avevano messo in dubbio la sponsorizzazione per presunte opposizioni di ambienti tradizionalisti all'interno del governo. Come reagirà Tripoli allo scandalo intercettazioni? Difficile prevederlo anche perchè ieri Lafico non ha voluto fornire commenti".
  4.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4376120
    Originally posted by Pezzotto
    Juventus: Gheddafi vuole uscire dalla società

    A parlare di questo possibile scenario per il club bianconero travolto dallo scandalo del calcio sporco è la testata "Finanza e Mercati": la finanziaria che fa riferimento a Gheddafi, ovvero quella Lafico già azionista della Juve, potrebbe mollare il colpo nel caso si concretizzasse effetivamente l'ipotesi della retrocessione forzata del team in serie B. Per la Vecchia Signora sarebbe davvero un guaio.
    Mentre il titolo juventino continua a crollare sul listino azionario milanese travolto dalla impressionante e incessante ondata di vendite che è partita a seguito della brutta storia delle intercettazioni telefoniche di Luciano Moggi, si comincia dunque a parlare della questione della partecipazione libica nel capitale sociale della squadra. La eventuale retrocessione in B comporterebbe ingenti perdite per la Vecchia Signora sul fronte dei diritti televisivi e dei contratti di sponsorizzazione (il professor Uckmar ha detto che si tratterebbe di un vero e proprio disastro economico). E metterebbe a rischio la stessa presenza dei libici, che oltre che a risultare azionisti sono pure sponsor tramite il marchio petrolifero Tamoil. Proprio il contratto di advertising con la Tamoil vale ancora 240 milioni di euro per i prossimi nove anni. Un mucchio di soldi.
    Il giornale "Finanza e Mercati" scrive: "E' ipotizzabile dunque che una rottura dell'accordo possa arrivare soltanto contestualmente ad un disimpegno dei libici, che già nel luglio scorso - per bocca di Saadi Gheddafi - avevano messo in dubbio la sponsorizzazione per presunte opposizioni di ambienti tradizionalisti all'interno del governo. Come reagirà Tripoli allo scandalo intercettazioni? Difficile prevederlo anche perchè ieri Lafico non ha voluto fornire commenti".
    attenti...se la giuve va in B sto qua ci fa degli attentati terroristici:asd:
  5.     Mi trovi su: Homepage #4376126
    EX presidente Covisoc, nel calcio un grave lassismo

    NAPOLI, 16 MAG -Se la Juve andra' in B gli introiti si ridurranno o si interromperanno. Se non interverranno gli Agnelli, c'e' rischio fallimento. E' quanto ipotizza Victor Uckmar, professore di Scienze delle Finanze e presidente della Covisoc fino al 2001. "Fino al 2001 avevo segnalato grossi dissesti a livello di Lega e di amministrazione del mondo del calcio. C'e' stato un grave lassismo sfociato in comportamenti che hanno impedito alla Covisoc di lavorare come doveva e come poteva".

  Juventus: venerdì Sant'Albano sara' il nuovo ad

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina