1.     Mi trovi su: Homepage #4376142
    L'Uefa: i nomi entro il 5 giugno

    La bufera che si è abbattuta sul mondo del calcio italiano rischia di complicare la vita anche all'Uefa che aspetta i nomi delle otto squadre qualificate alle Coppe europee. Le federazioni per regolamento devono comunicare i nomi a Nyon entro il 5 giugno, ma per l'Italia ci potrebbe essere una proroga fino a inizio luglio, per dare la possibilità alla Figc di indicare le squadre in base all'emissione delle prime sentenze.

    Come se non bastassero tutti i problemi relativi a "calciopoli", il nuovo commissario della Figc si troverà subito davanti una grana difficile da risolvere. Difficile perchè non è una situazione gestibile entro i confini nazionali, ma perchè invece coinvolge la partecipazione delle squadre italiane alle coppe europee. Infatti l'Uefa, come da regolamento, aspetta i nomi delle qualificate a Champions, Uefa e Intertoto entro il 5 giugno, data per la quale, visto il caos e la classifica dell'attuale campionato ancora tutta da decidere in base alle prime sentenze che verranno emesse dalla giustizia sportiva, di sicuro non si riuscirà a comunicare i nomi di quali squadre parteciperanno a quali coppe. Se per la Champions League c'è un po' più di tempo, in quanto il sorteggio per i preliminari è previsto per il 28 luglio, per la Uefa e per l'Intertoto specialmente, i margini sono risicatissimi. L'ipotesi più probabile è che l'Uefa conceda una proroga all'Italia fino al termine di giugno o al massimo fino ad inizio luglio, oltre non si andrà.

    Per quanto riguarda le squadre, allo stato dei fatti, Juve e Fiorentina devono preoccuparsi piuttosto di non retrocedere mentre il Milan al massimo potrebbe essere "mandato" in Uefa. L'Inter è l'unica sicura di partecipare alla massima competizione europea e la Roma, invece spera, come eventualmente spera il Chievo. Se per la Champions è possibile che le squadre italiane siano iscritte con una X e non saranno inserite nelle teste di serie, diversa è la situazione soprattutto in Intertoto nel quale si deve cominciare a giocare sin da metà luglio. A questo punto il Palermo non sa se prepararsi per questa competizione o preparare la Uefa. Il fatto è che per l'eventuale mancata iscrizione all'Intertoto la Federazione sarebbe costretta a pagare una multa di 300 mila franchi svizzeri.

    Inoltre, potrebbe paventarsi un'ulteriore ipotesi che però dimostrerebbe l'incapacità di tutto il sistema calcio italiano di risolvere le questioni interne: l'Uefa stabilirebbe in piena autonomia quali squadre far partecipare alle coppe escludendo tutte quelle coinvolte nello scandalo. Un'ipotesi remota che tuttavia diventa incredibilmente reale in una situazione davvero paradossale.
  2.     Mi trovi su: Homepage #4376147
    Originally posted by Pezzotto
    Ll'Uefa stabilirebbe in piena autonomia quali squadre far partecipare alle coppe escludendo tutte quelle coinvolte nello scandalo. Un'ipotesi remota che tuttavia diventa incredibilmente reale in una situazione davvero paradossale.


    son d'accordo :asd:
    "Xchè? Xchèèè? 3-1, 3-2, 3-3 !!!"
  3.     Mi trovi su: Homepage #4376151
    Originally posted by massituo
    :asd: :asd: ci devon dare una penalizzazione di quanti punti?20?:asd: :asd: beh....dubito che possan dare una penalizzazione del genere...è piu facile che si va in B:asd:
    qualora venisse ritenuta responsabile e complevole la pena dev'essere afflittiva e cioè deve arrecare danno... non è che al milan tolgono 2 punti e va in champions lo stesso :asd:
  4.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4376152
    Originally posted by LaBiRiNtO
    qualora venisse ritenuta responsabile e complevole la pena dev'essere afflittiva e cioè deve arrecare danno... non è che al milan tolgono 2 punti e va in champions lo stesso :asd:
    per ora al massimo gli posson dare dei punti per responsabilità oggettiva....penso che parteciperebbe comunque alla champions
  5.     Mi trovi su: Homepage #4376156
    Originally posted by massituo
    :asd: :asd: ci devon dare una penalizzazione di quanti punti?20?:asd: :asd: beh....dubito che possan dare una penalizzazione del genere...è piu facile che si va in B:asd:


    :nono: è più probabile invece ke ti diano una penalizzazione di 20 punti.

    Il regolamento infatti prevede che le penalizzazioni debbano essere tali da recare danno alla società.
    Ora se x esempio al Milan danno 11 punti di penalizzazione nel campionato in corso x quanti che siano il milan si ritroverebbe cmq 2a in campionato e realmente la penalizzazione non porterebbe nessun danno alla società. Pertanto se dovessero penalizzarla sulla stagione in corso la pen
    alizzazione sarà dei punti necessari a procurare il danno deciso. Se per mandarla in uefa servon 20 punti sarà penalizzata di 20 ... se voglion estrometterla dalle coppe ... verrà penalizzata di 30 ecc...ecc..
    NON LASCIARE MAI CHE LA PAURA DI PERDERE TI IMPEDISCA DI PARTECIPARE!!!

  Coppe, l'Uefa mette fretta all'Italia

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina