1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4378232
    Classe 125:

    Pasini in pole davanti a Bautista e Pesek

    È di Mattia Pasini (Master MVA Aspar) la pole del Alice Grand Prix de France quinta prova del Campionato del Mondo di 125, il pilota italiano ha fatto segnare con 1'44.515 il miglior tempo in un pomeriggio francese che ha visto far capolino un timido sole a riscaldare la pista.

    Dietro a il compagno di squadra Alvaro Bautista, attuale leader della classifica piloti della ottavo di litro, che precede il pilota ceco Lukas Pesek (Derbi racing).

    Quarto tempo per la prima delle Honda, quella guidata da Gabor Talmcasi (Humangest Honda), davanti a Lorenzo Zanetti (Skilled ISPA Racing) e Mika Kallio (Red Bull KTM).

    Settimo è Pablo Nieto (Multimedia Racing), davanti a Fabrizio Lai (Valsir Seedorf Racing) e Thomas Lüthi (Elit Caffe Latte). Chiude la tabella dei primi dieci tempi Joan Olive (SSM Racing).

    Alice Grand Prix de France Classe 125 - QP2

    1.
    Mattia Pasini (Master MVA Aspar) - 1'44.515
    2. Alvaro Bautista (Master MVA Aspar) - 1'44.764
    3. Lukas Pesek (Derbi Racing) - 1'44.834
    4. Gabor Talmacsi (Humangest Racing) - 1'44.974
    5. Lorenzo Zanetti (Skilled ISPA Racing) - 1'45.344
    6. Mika Kallio (Red Bull KTM) - 1'45.452
    7. Pablo Nieto (Multimedia Racing) - 1'45.648
    8. Fabrizio Lai (Valsir Seedorf Racing) - 1'45.698
    9. Thomas Lüthi (Elit Caffe Latte) - 1'45.744
    10. Joan Olive (SSM Racing) - 1'45.781
    ---------------------------------------------

    Risutati completi qualifiche Classe 125:

    P. No. Piloti Scuderia Tempo Scarto
    01 19 A.BAUTISTA APRILIA 1'45"280
    02 36 M.KALLIO KTM 1'45"469 + 0'00"189
    03 52 L.PESEK DERBI 1'45"577 + 0'00"297
    04 63 M.DI MEGLIO HONDA 1'46"086 + 0'00"806
    05 11 S.CORTESE HONDA 1'46"134 + 0'00"854
    06 32 F.LAI HONDA 1'46"246 + 0'00"966
    07 75 M.PASINI APRILIA 1'46"376 + 0'01"096
    08 14 G.TALMACSI HONDA 1'46"609 + 0'01"329
    09 1 T.LUTHI HONDA 1'46"644 + 0'01"364
    10 29 A.IANNONE APRILIA 1'46"830 + 0'01"550
    11 45 I.TOTH APRILIA 1'47"017 + 0'01"737
    12 6 J.OLIVE APRILIA 1'47"241 + 0'01"961
    13 33 S.GADEA APRILIA 1'47"342 + 0'02"062
    14 35 R.DE ROSA APRILIA 1'47"623 + 0'02"343
    15 8 L.ZANETTI APRILIA 1'47"678 + 0'02"398
    16 60 J.SIMON KTM 1'47"681 + 0'02"401
    17 18 N.TEROL DERBI 1'47"756 + 0'02"476
    18 24 S.CORSI GILERA 1'47"793 + 0'02"513
    19 23 L.BARONI HONDA 1'48"095 + 0'02"815
    20 55 H.FAUBEL APRILIA 1'48"411 + 0'03"131
    21 71 T.KOYAMA MALAGUTI 1'48"439 + 0'03"159
    22 38 B.SMITH HONDA 1'48"541 + 0'03"261
    23 9 M.RANSEDER KTM 1'48"584 + 0'03"304
    24 17 S.BRADL KTM 1'48"939 + 0'03"659
    25 10 A.RODRIGUEZ APRILIA 1'49"088 + 0'03"808
    26 44 K.ABRAHAM APRILIA 1'49"683 + 0'04"403
    27 43 M.HERNANDEZ APRILIA 1'49"781 + 0'04"501
    28 37 J.LITJENS HONDA 1'50"576 + 0'05"296
    29 13 D.LOMBARDI APRILIA 1'50"632 + 0'05"352
    30 53 S.GROTZKYJ APRILIA 1'50"711 + 0'05"431
    31 16 M.CONTI HONDA 1'50"939 + 0'05"659
    32 82 M.LUSSIANA HONDA 1'51"032 + 0'05"752
    33 78 H.VD BERG APRILIA 1'51"198 + 0'05"918
    34 21 M.TUNEZ APRILIA 1'51"236 + 0'05"956
    35 15 M.PIRRO APRILIA 1'51"429 + 0'06"149
    36 84 M.OLAGNON HONDA 1'52"468 + 0'07"188
    37 20 R.TAMBURINI APRILIA 1'52"780 + 0'07"500
    38 26 V.BRAILLARD HONDA 1'53"195 + 0'07"915
    39 85 Y.DESCHAMPS HONDA 1'53"403 + 0'08"123
    40 41 A.ESPARGARO HONDA 1'53"716 + 0'08"436
    41 7 A.MASBOU MALAGUTI 1'54"038 + 0'08"758
    42 22 P.NIETO APRILIA 1'54"235 + 0'08"955
    43 12 F.SANDI APRILIA 1'56"409 + 0'11"129
    44 83 C.DUNIKOWSKI HONDA 1'56"466 + 0'11"186
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4378233
    Classe MotoGp:

    Grande pole di Pedrosa

    Dani Pedrosa è l'uomo del giorno a Le Mans e non è esagerato dire che lo spagnolo è senza dubbio il pilota del momento. Dani ha fermato il cronometro a 1'33”990, alla fine di un ultimo tentativo indiavolato, nel quale tutti hanno cercato di guadagnare terreno.

    Shinya Nakano è anch'egli protagonista oggi in quanto dopo essere rimasto in pole per circa un quarto d'ora, il nipponico della Kawasaki ha dovuto accontentarsi del posto d'onore, ma per lui si tratta comunque di una grande impresa.

    Chiude la prima fila la Suzuki di John Hopkins. L'anglo-americano è stato nuovamente molto competitivo confermando l'ottimo periodo di forma che sta vivendo in questo momento. Il suo compagno di squadra Chris Vermeulen invece ha vissuto un weekend finora difficile. L'australiano scatterà dalla 12° posizione in griglia.

    Dopo essere finito due volte al suolo ieri, Randy de Puniet ha fatto infiammare il suo pubblico negli ultimi minuti delle qualifiche odierne. Il francese partirà da un ottimo quarto posto che fa decisamente ben sperare. Dietro il transalpino della Kawasaki si sono piazzati Marco Melandri e Loris Capirossi.


    Nonostante i suoi sforzi Valentino Rossi non è riuscito a piazzarsi agli avamposti. Il pilota di Tavullia ha discusso per tutto il giorno a lungo coi suoi tecnici, ma sembra non avere ancora risolto i problemi con la sua Yamaha. Dietro di lui si trova il compagno di squadra Colin Edwards.

    Si conferma un fine settimana nero per Nicky Hayden. L'americano originario del Kentucky è colpito da una forte influenza che non gli permette di esprimersi al 100%. Sarà difficile per lui reggere il ritmo dei primi domani. Nicky partirà decimo.

    11° tempo per Casey Stoner davanti a Vermeulen, Tamada e Checa. Chiude la top 15 Kenny Roberts Junior. Toni Elias ha segnato un modesto 16° tempo riuscendo a lasciarsi alle spalle solo la Yamaha Tech3 di James Ellison e le due D'Antin di Hofmann e Cardoso.
    --------------------------------

    Risultati completi qualifiche MotoGp:
    Pilota Tempo Giri
    1 D. Pedrosa (ESP) Honda tyres 1:33.990
    2 S. Nakano (JPN) Kawasaki tyres 1:34.201
    3 J. Hopkins (USA) Suzuki tyres 1:34.636
    4 R. De Puniet (FRA) Kawasaki tyres 1:34.780
    5 M. Melandri (ITA) Honda tyres 1:34.795
    6 L. Capirossi (ITA) Ducati tyres 1:34.802
    7 V. Rossi (ITA) Yamaha tyres 1:34.840
    8 S. Gibernau (ESP) Ducati tyres 1:34.870
    9 C. Edwards (USA) Yamaha tyres 1:34.970
    10 N. Hayden (USA) Honda tyres 1:34.980
    11 C. Stoner (AUS) Honda LCR tyres 1:35.430
    12 C. Vermulen (AUS) Suzuki tyres 1:35.705
    13 M. Tamada (JPN) Honda tyres 1:36.058
    14 C. Checa (ESP) Yamaha tyres 1:36.260
    15 K. Roberts (USA) KR Honda tyres 1:36.501
    16 T. Elias (ESP) Honda tyres 1:36.582
    17 J. Ellison (ENG) Yamaha tyres 1:37.019
    18 A. Hofmann (GER) Ducati tyres 1:37.267
    19 J. Cardoso (ESP) Ducati tyres 1:37.812
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4378235
    qualifiche Classe 250:
    Pilota Tempo Giri
    1 A. Dovizioso (ITA) Honda 1:39.733
    2 A. De Angelis (SMR) Aprilia 1:39.797
    3 H. Barberá (ESP) Aprilia 1:39.827
    4 Y. Takahashi (JPN) Honda 1:39.974
    5 S. Aoyama (JPN) Honda 1:40.009
    6 J. Smrz (CZE) Aprilia 1:40.039
    7 H. Aoyama (JPN) KTM 1:40.287
    8 J. Lorenzo (ESP) Aprilia 1:40.293
    9 R. Locatelli (ITA) Aprilia 1:40.355
    10 S. Porto (ARG) Honda 1:40.708
    11 M. Simoncelli (ITA) Gilera 1:40.779
    12 S. Guintoli (FRA) Aprilia 1:40.854
    13 A. West (AUS) Honda 1:40.961
    14 A. Ballerini (ITA) Aprilia 1:41.033
    15 M. Poggiali (SMR) KTM 1:41.041
    16 A. Baldolini (ITA) Aprilia 1:41.695
    17 A. Tizon (ESP) Honda 1:41.819
    18 M. Cardenas (COL) Honda 1:41.838
    19 C. Davies (ENG) Aprilia 1:42.041
    20 D. Heidolf (GER) Honda 1:42.158
    21 J. Cluzel (FRA) Aprilia 1:42.384
    22 A. Vincent (FRA) Honda 1:42.453
    23 A. Molina (ESP) Wildcard 1:43.013
    23 D. Linfoot (GBR) Honda 1:43.013
    25 J. Carchano (ESP) Stop And Go Racing 1:43.318
    26 L. Morelli (ITA) Honda 1:43.495
    27 A. Palumbo (ITA) Aprilia 1:45.747
  4.     Mi trovi su: Homepage #4378236
    pronostico anche pr il GP


    125: Kallio, Bautista, Pasini, (ma sia Pasini che Kallio fanno 10 cazzate a Gran Premio, quindi sono sempre a rischio)

    250: Lorenzo, Dovizioso, Barberà

    500: Pedrosa (spero di no), Rossi, Hayden

    ma se piove si rivoluziona tutto .. Pedrosa sul bagnato difficilmente riuscirà ad essere più veloce degli altri
  5.     Mi trovi su: Homepage #4378237
    come dicevo ... Pasini fa un sacco di caSSate a GP ...
    e infatti è già caduto, lui e DeAngelis sono dei fenomeni a non avere risultati con delle moto ottime

    Cmq l'asfalto umido potrebbe fare tante vittime (non letteralmente)

    ---------------------------

    Nella 125 è tornato Luthi a sconvolgere tutti i pronostici
  6.     Mi trovi su: Homepage #4378238
    ha vinto luthi poi kallio e terzo il nostro lai....sfortunatissimo bautista che grippa a 4 curve dalla fine mentre era in testa ed arriva 4° :cool:
    solo due cose sono infinite l'universo e la stupidita' delle persone
    A. Einstein


    [SIZE=1][I]Il mago fece un gesto e scomparve la fame, fece un altro gesto e scomparve l'ingiustizia, poi un altro ancora e te
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4378240
    Luthi torna a vincere, terzo Lai

    (DS) - Le Mans (FRA), 21 maggio - Thomas Luthi ha vinto il GP di Francia nella classe 125cc. Lo svizzero torna al successo con la Honda. Il campione del mondo in carica della ottavo di litro e` tornato a sorridere domenica a Le Mans. Dopo un duello all`ultima staccata con Alvaro Bautista (Aprilia-MVA Aspar), lo svizzero ha tagliato per primo il traguardo, beneficiando del problema accusato dallo spagnolo sulla sua moto. Secondo e` Mika Kallio con la KTM, terzo un ottimo Fabrizio Lai con la Honda del team Seedorf.

    La gara perde subito uno dei protagonisti piu` attesi, Mattia Pasini (Aprilia-MVA Aspar), caduto nel corso del primo giro dopo essere stato autore della pole position. Un passaggio piu` tardi scivola anche il ceco Pesek (Derbi), che stava girando nel gruppo dei migliori. Davanti restano Kallio, Luthi, Bautista e Fabrizio Lai. L`italiano non tiene il ritmo dei tre battistrada e perde contatto. Bautista mette il naso davanti allo svizzero a tre giri dalla fine, la battaglia e` ristretta a loro due, con Kallio che si stacca. Nell`ultimo giro Bautista accusa un problema alla sua moto, via libera per Luthi che va a vincere la prima gara dela sua stagione. Secondo a 3``3 e` Mika Kallio con la KTM, terzo un ottimo Fabrizio Lai, giunto a 9``8 dallo svizzero. Bautista limita i danni chiudendo al quarto posto e conservando la leadership nel Mondiale.
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4378244
    Classe 125:
    Lüthi riporta il n°1 in vetta
    Dopo un inizio di stagione molto difficile, segnato da una ferita e da una mancanza di competitività generalizzata, il campione del mondo in carica Thomas Lüthi ha finalmente ritrovato la via del successo, oggi sul circuito di Le Mans.

    Stamattina, dopo i warm-up disputati sul bagnato, tutti temevano in una corsa condizionata dal maltempo, ma per loro fortuna i piloti delle 125cc hanno potuto beneficiare di buone condizioni meteo per disputare la loro quinta corsa dell'anno, sulla pista francese.

    Al via l'asfalto era ancora umido in alcune zone, il che ha provocato diverse cadute. D'altronde, quattro piloti sono subito andati a terra, nelle prime battute : Conti, Tunez, Masbou e Lussiana. Nello stesso momento Fabrizio Lai si è portato al comando della corsa e ha iniziato a condurla davanti a Kallio, Talmacsi, Pesek e Lüthi. In quel momento Bautista – leader del campionato – era sesto mentre il poleman Mattia Pasini era già retrocesso in nona posizione per colpa di una partenza mancata.

    La corsa dell'italiano non è durata molto a lungo in quanto, al secondo giro, è stato vittima di un incidente pesante, dopo il quale è caduto anche Lorenzo Zanetti che ha colpito l'Aprilia Aspar del suo compagno di squadra. Sembra d'altronde che Zanetti si sia fatto un po' male, ma ne sapremo di più nel corso della giornata.


    Nello stesso punto del circuito è caduto anche Lukas Pesek, qualche istante dopo. Sembrava che, in quella zona del circuito, le moto perdessero improvvisamente aderenza e sbalzavano il pilota quanto riprendevano grip.

    Intanto in testa, Lai si è staccato poco a poco assieme a Mika Kallio. Dietro di loro, Lüthi, Bautista ed un impressionante De Rosa hanno iniziato ad inseguirli. Lai e Kallio hanno allora continuato a scambiarsi il comando, dando avvio ad una corsa scatenata sin dall'inizio.

    Presto i due leader sono stati raggiunti da Lüthi e Bautista mentre De Rosa è rimasto isolato in quinta posizione per qualche tempo. Poco a poco la pista si è asciugata e tutti hanno rapidamente migliorato i loro tempi. All'undicesimo giro, Lüthi si è impadronito del comando della corsa, per la prima quest'anno. Lo svizzero è addirittura riuscito a staccarsi, mentre Lai ha perso leggermente il contatto con i tre leader dopo essere andato un po' largo in una curva. Anche dopo essere stato ripreso da Bautista e Kallio, Lüthi non ha mollato e ha fatto il possibile per mantenersi in testa.

    Mika Kallio ha perso un po' di terreno nel finale della corsa mentre si è intensificato il duello tra Lüthi e Bautista. Lo spagnolo si è portato in testa in un momento decisivo e sembrava avviato verso la sua terza vittoria stagionale… finché, a poche curve dal traguardo, un problema meccanico gli ha apparentemente impedito di difendere la sua posizione.

    Quindi Lüthi non aveva più avversari e nessuno ha potuto impedirgli di imporsi. Lo svizzero ha così segnato alla grande il suo ritorno agli avamposti, modificando sicuramente l'andatura del campionato. Bautista da parte sua ha continuato a perdere terreno negli ultimi metri, facendosi passare prima da Kallio che è salito sul secondo gradino del podio, e poi da Lai che ha segnato un podio a sorpresa in questo Gran Premio di Francia.


    Photo Moto-Live.com
    Zoom
    Fabrizio Lai
    Per la prima volta quest'anno quindi, non è salito nessun pilota Honda sul podio ! Bautista ha tagliato il traguardo in quarta posizione, davanti a Pablo Nieto, il quale ha disputato un finale di corsa scatenato che gli ha permesso di passare De Rosa negli ultimi metri.

    Ottima gara comunque per Raffaele che segna i punti del settimo posto. Dietro di lui, completano la top 15 Olive, Gadea, Iannone, Corsi, Rodriguez, Simon, Koyama, Faubel e Cortese.

    Gli altri italiani all'arrivo sono : Baroni (19°), Pirro (23°) e Lombardi (30°). Da segnalare che il locale Mike di Meglio è caduto al settimo giro, ripartendo con molto ritardo. All'arrivo non potrà fare meglio del 27° posto. Anche Nicolas Terol – compagno di squadra di Lukas Pesek – ha dovuto abbandonare.

    Bautista mantiene il comando del campionato del mondo con 99 punti, davanti a Kallio (78), Faubel (56) e Gadea (54). Thomas Lüthi è ormai settimo con 37 punti, alla pari con Simone Corsi.
    ------------------------

    Risultati completi Gara 125:
    Pilota Tempo
    1 T. Luthi (SUI) Honda tyres 0
    2 M. Kallio (FIN) KTM tyres 3.3
    3 F. Lai (ITA) Honda tyres 9.8
    4 A. Bautista (ESP) Aprilia tyres 10.7
    5 P. Nieto (ESP) Aprilia tyres 14.8
    6 R. De Rosa (ITA) Aprilia tyres 17.2
    7 J. Olive (ESP) Aprilia tyres 20.5
    8 S. Gadea (ESP) Aprilia tyres 21.8
    9 A. Iannone (ITA) Aprilia tyres 27.0
    10 J. Simon (ESP) KTM tyres 29.6
    11 S. Corsi (ITA) Gilera tyres 30.1
    12 A. Rodriguez (ESP) Aprilia tyres 30.5
    13 T. Koyama (JPN) Malaguti tyres 30.8
    14 H. Faubel (ESP) Aprilia tyres 31.4
    15 S. Cortese (GER) Honda tyres 31.8
    16 G. Talmacsi (HUN) Honda tyres 45.4
    17 M. Di Meglio (FRA) FFM tyres out
    18 M. Pasini (ITA) Aprilia tyres out
    19 L. Pesek (CZE) Derbi tyres out
    20 L. Zanetti (ITA) Aprilia tyres out
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4378246
    Classe 250
    Takahashi s'impone su Dovizioso

    Andrea Dovizioso ha disputato una grande gara oggi sul circuito di Le Mans. Il pilota italiano si è staccato fin dalle prime battute con Yuki Takahashi e i due sono rimasti in testa al plotone fino alla fine.

    Dovizioso ha condotto i primi nove giri dopo i quali è stato superato da Takahashi, ma Andrea si è riportato al comando a 9 tornate dall'arrivo. Tuttavia, al termine di un duello serratissimo ha ceduto la vittoria all'avversario nipponico negli ultimi metri della gara.

    Nei primi giri ci sono state alcune cadute tra cui un contatto tra Cluzel e Linfoot in seguito al quale i due sono finiti entrambi a terra. Dietro il duo di testa si è formato inizialmente un gruppo di sette piloti, nel quale c'erano Locatelli, Lorenzo, De Angelis, i fratelli Aoyama, Simoncelli e Barbera.

    La lotta è stata abbastanza accesa in questo gruppo, in particolare tra Locatelli e Lorenzo. Al settimo passaggio lo spagnolo ha provato un attacco all'interno di una curva ed è entrato in contatto con l'italiano. Lorenzo è finito a terra finendo nel peggiore dei modi un weekend che era comunque stato difficile fino a questo punto.
    In seguito all'impatto Locatelli ha comunque perso alcune posizioni non riuscendo più a recuperarle nelle fasi successive.

    De Angelis si è in seguito portato al comando del gruppo degli inseguitori, ma dopo metà gara il sammarinese si è staccato definitivamente, lasciando i fratelli Aoyama lottare da soli per il podio.

    Negli ultimi giri Shuhei è sempre rimasto davanti a Hiroshi ed alla fine ha conquistato un bellissimo podio, risultato che conferma una tripletta Honda !

    De Angelis è giunto quinto dietro Hiroshi Aoyama, precedendo Locatelli, Barbera, Simoncelli e Guintoli, rispettivamente 6°, 7°, 8° e 9°. Le ultime posizioni disponibili per segnare punti sono andate a Smrz, West, Ballerini, Cardenas, Porto e Vincent.

    Così gli altri italiani : Baldolini 19°, Morelli 21° e Palumbo 23°.
    -----------------
    risultati completi gara 250:
    Pilota Tempo
    1 Y. Takahashi (JPN) Honda tyres 0
    2 A. Dovizioso (ITA) Honda tyres 0.1
    3 S. Aoyama (JPN) Honda tyres 2.2
    4 H. Aoyama (JPN) KTM tyres 2.4
    5 A. De Angelis (SMR) Aprilia tyres 11.2
    6 R. Locatelli (ITA) Aprilia tyres 14.5
    7 H. Barberá (ESP) Aprilia tyres 16.8
    8 M. Simoncelli (ITA) Gilera tyres 17.0
    9 S. Guintoli (FRA) Aprilia tyres 17.5
    10 J. Smrz (CZE) Aprilia tyres 17.8
    11 A. West (AUS) Honda tyres 39.0
    12 A. Ballerini (ITA) Aprilia tyres 41.7
    13 M. Cardenas (COL) Honda tyres 45.1
    14 S. Porto (ARG) Honda tyres 46.5
    15 A. Vincent (FRA) Honda tyres 55.7
    16 J. Lorenzo (ESP) Aprilia tyres out
    17 J. Cluzel (FRA) Aprilia tyres out
    18 C. Davies (ENG) Aprilia tyres out

  Motomondiale Gp di Francia

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina