1.     Mi trovi su: Homepage #4383876
    Zeman-Brescia ai titoli di coda

    Il boemo lascia le rondinelle dopo tre mesi avari di soddisfazione: ''Ho trovato una squadra che si autogestiva, ma io non sono un gestore, voglio fare l'allenatore. C'è l'ho messa tutta, ma i giocatori non mi hanno accettato. La Juve? Non potrei mai accettare una loro offerta''

    BRESCIA - E' durata poco meno di tre mesi l'avventura di Zdenek Zeman sulla panchina del Brescia. Confermando di non essere un tecnico portato a prendere squadre in corsa, il boemo ha sancito il divorzio dal club lombardo, una separazione diventata inevitabile dopo la mancata qualificazione ai play off promozione.

    Zeman, chiamato dal presidente Corioni al posto di Maran, si era presentato, lo scorso 6 marzo, dicendo di voler vincere tutte le undici gare che restavano alla fine della stagione regolare. Sotto la sua gestione, invece, il Brescia, che si trovava al quinto posto e in piena zona play off, ha racimolato appena 8 punti (su 33 disponibili) uscendo fuori dal discorso promozione.

    ''Avevo delle perplessità sul fatto di continuare - ha detto il boemo annunciando l'addio - e, come me, ne aveva anche il presidente Corioni. Pertanto abbiamo deciso di separarci. Ho trovato una squadra che si autogestiva, ma io non sono un gestore, voglio fare l'allenatore. C'è l'ho messa tutta, ma la squadra non mi ha accettato''.

    Nel futuro di Zeman di sicuro non potrà mai esserci la Juve. ''Perché - racconta ancora - una parte dei tifosi bianconeri pensa che quanto sta accadendo e quel che è uscito sulla loro squadra sia colpa mia anzichè della Triade. A parte che una chianata della Juve non arriverà mai. Ma se proprio devo ragionare per assurdo, dico che non potrei accettarla''.

    (31 mag 2006)
    Kataweb.it

  Zeman-Brescia ai titoli di coda

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina