1.     Mi trovi su: Homepage #4384695
    Gila-Toni-Del Piero contro l'Ucraina

    Ultimo test per l'Italia di Marcello Lippi prima del debutto (il 12 giugno) nel Mondiale in Germania. L'avversaria di turno, nell'amichevole di Losanna, è l'Ucraina di Shevchenko, anche se l'ex milanista non sarà in campo. Il ct giocherà con il 4-3-3, lo schema delle vittorie contro Olanda e Germania. Davanti spazio a Gilardino-Toni-Del Piero, mentre Francesco Totti dovrebbe giocare nel secondo tempo.

    Marcello Lippi rivoluzionerà un po' la squadra, rispetto alla prova di mercoledì a Ginevra, visto l'impegno ravvicinato di sole 48 ore.
    Il ct schiererà il 4-3-3, una formula sinora vincente, visto che proprio con questo modulo sono arrivati i successi sul campo dell'Olanda (3-2 il 12 novembre 2005) e con la Germania (4-1 il 1° marzo 2006).
    L'attacco sarà composto da Alberto Gilardino, Luca Toni e Alex Del Piero, che potrebbe essere anche il tridente nella sfida del 12 giugno contro il Ghana, che segnerà il debutto azzurro nella rassegna iridata. Francesco Totti, che oggi giocherà nella ripresa, è apparso (inevitabilmente) ancora un po' fuori condizione, quindi è difficile ipotizzare un suo inizio dal primo minuto nella prima gara in terra tedesca.

    Per il resto, con Zambrotta sempre indisponibile, ci saranno Oddo e Grosso sulle fasce con la collaudata coppia Cannavaro-Nesta al centro della difesa. A centrocampo ci saranno Camoranesi, De Rossi e Perrotta. Ultimi test, ultime prove, poi non ci sarà più spazio per provare, visto che saranno in palio i 3 punti ed inizierà la corsa a quella coppa che in Italia manca ormai da 24 anni, dallo storico 1982.
  2.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4384699
    Ven 02 Giu, 11:59 PM

    Le pagelle di Italia-Ucraina, amichevole premondiale disputata a Losanna e terminata 0-0.


    ITALIA


    Buffon 6 - Una partita da `senza voto` che lo ha visto protagonista, positivo, solamente nell`occasione dell`uscita su Voronin nel finale.


    Cannavaro 6.5 - Partita senza sbavature, contribuisce a rendere impenetrabile la difesa azzurra.


    Grosso 6 - Una prova discreta, soprattutto nel primo tempo, poi cala alla distanza.


    Nesta 5.5 - Commette due falli di troppo quando potrebbe recuperare altrimenti. Soffre fisicamente e alla fine deve arrendersi per una contrattura.


    Oddo 6.5 - Ottimo primo tempo, con diverse incursioni sulle fasce da cui sono partite le azioni piu` pericolose azzurre. Nella ripresa scende di tono.


    Camoranesi 7 - Uno dei migliori nella squadra di Lippi, motorino incessante soprattutto nel primo tempo, lotta su ogni pallone.


    De Rossi 6 - Partita sottotono, anche se e` l`autore forse della migliore occasione azzurra della partita, nel finale di primo tempo.


    Pirlo 7 - La rivincita del centrocampista rossonero: particolarmente ispirato, ha saputo contrastare e impostare. Migliore azzurro in campo.


    Del Piero 5 - Serata impalpabile per una gara non da lui. Ha corso poco e ha perso troppi palloni. Rivedibile.


    Gilardino 5 - Una partita poco brillante, la sua, dove non ha mai praticamente toccato palla e quando lo ha fatto, ha sbagliato sistematicamente ogni passaggio.


    Toni 5.5 - Anche per lui note negative da una serata che lo ha visto protagonista una sola volta, con un tiro sparacchiato sopra la traversa.


    Barzagli s.v. - Mezzora di gioco senza acuti, in una partita che non poteva permetterne.


    Materazzi s.v. - Non giudicabile in un quarto d`ora dove ha commesso un fallo di mano evitabile.


    Barone s.v. - Ingiudicabile per i pochi minuti e il gioco espresso dall`incontro in cui si e` trovato coinvolto.


    Perrotta 6 - Poco piu` di mezzora in cui ha cercato di dare spinta all`azione azzurra con qualche inserimento in avanti.


    Totti 6 - Condizione ancora precaria la sua: un fallo di troppo, molta volonta` e una `bomba` su punizione. Deve ancora lavorare molto.


    Inzaghi 6 - Si impegna, come sempre, nel tanto agognato rientro in Nazionale. Si sbatte da par suo pur senza combinare molto. Pero` si fa trovare sempre pronto.


    All.: Lippi 6.5 - Gara che aveva una sola lettura possibile: verificare la condizione dei giocatori a disposizione. I cambi, logici, sono stati tutti opportuni.


    UCRAINA


    Shovkovsky 7.5 - Sempre sicuro in tute le uscite, bravo nelle due occasioni in cui e` stato impegnato severamente, da De Rossi e Totti.


    Nesmachiy 6 - Partita senza picchi, che non gli permette di eccellere.


    Rusol 6 - Per lui tanta fatica e lavoro oscuro, quello che serve per tenere lontani i difensori azzurri dall`area ucraina.


    Vashchuk 6 - Non entusiasma, ma corre e lotta su ogni palla senza sbagliare


    Yezersky 6 - Altro giocatore che ha badato piu` alla `sostanza` che all``apparenza`.


    Gusin 6.5 - Bravo nell`interdizione, ha fatto parte della diga frangiflutti su cui si e` infranta l`azione offensiva italiana.


    Kalynychenko 6.5 - Elemento tosto, ha corso molto regalando anche qualche brivido alla difesa di Lippi.


    Rotan 6.5 - Mastino del centrocampo, non si e` tirato indietro e ha spesso lasciato `sul posto` il diretto avversario.


    Tymoschuk 7 - Tra i migliori della nazionale ucraina, collante di una squadra che non ha mostrato mai timori reverenziali.


    Vorobyey 5 - Della coppia d`attacco sicuramente qullo che si e` notato di meno, ma dalla sua ha il fatto di essersi scontrato con una difesa azzurra che non ha concesso nulla.


    Voronin 5.5 - Anche per lui una prestazione insufficiente, resa meno pesante dal fatto di averci provato in almeno un paio d`occasioni, pur senza fortuna.


    Svidersky s.v. - Pochi secondi in campo. Ingiudicabile.


    Nazarenko 6.5 - Poco piu` di un quarto d`ora dove si e` prodotto in una incredibile serpentina e dove e` andato a pressare su ogni spazio di gioco disponibile.


    Shelayev s.v. - Uno sprazzo di partita che non giustifica un voto.


    Byelik 5.5 - Fa quanto puo`, che pero`, onestamente, e` troppo poco.


    All.: Blokhin 7 - Il `vecchio` Oleg, pure lui Pallone d`Oro, sa di non avere Shevchenko e allora pensa piu` a difendersi che ad attaccare, e lo fa molto bene.


    ARBITRO: Nobs 6,5 - Una partita non difficile da controllare, ma nella quale non ha avuto problemi a usare il polso duro quando necessario. Nel finale ha tenuto a freno qualche ‘bollente spirito’.
  3.     Mi trovi su: Homepage #4384700
    non mi è piaciuta ..

    e direi di prepararci a figuracce perchè stiamo ripresentando pari pari gli atteggiamenti da SCemi che ci hanno contraddistinto agli europei, con una squadra che al'improvviso si sveglia e comincia a giocare in modo molto falloso, soprattutto i tre romanisti

    se Lippi non risolverà queste cose, in primis frenando De Rossi, che pensavo fosse migliorato invece è sempre il solito, idem per Totti, ci ritroveremo con qualche espulso a partita e usciremo per questo motivo ..
    giustamente.
  4.     Mi trovi su: Homepage #4384702
    Toni-Gila e Del Piero non pungono

    Del Piero, Toni e Gilardino: 60 gol complessivi in campionato, ma un tridente che non funziona. Marcello Lippi non ha di che dormire sonni tranquilli, dopo l'ultimo test pre-Mondiale contro l'Ucraina. L'intesa tra i tre è parsa lontana da quella mostrata contro Olanda e Germania: Del Piero fuori condizione, Toni lento e prevedibile, Gilardino appena sufficiente. E, soprattutto, nessuna vera occasione da gol costruita.

    Il tridente azzurro per ora è spuntato, e non ha certo entusiasmato nel test-match contro l'Ucraina. Del Piero-Toni-Gilardino sono sembrati troppo brutti per essere veri, la forma migliore sembra lontana, e le tossine del lungo campionato appena terminato si fanno sentire. Il fatto più preoccupante è che il tempo stringe: mancano solo 9 giorni al debutto in Germania con il Ghana, e per quella data è impensabile che i tre azzurri possano scoppiare di salute, sebbene la storia dei Mondiali ci inviti a dubitare delle nazionali che sembrano troppo in forma nelle settimane antecedenti l'inizio del torneo. E così con l'Ucraina si è vista un'Italia lenta e prevedibile, anche nel reparto d'attacco.
    Del Piero, che nell'idea di Lippi dovrà manovrare dietro le punte, non ha offerto grandi spunti per le due torri Toni e Gilardino, e quando ha cercato di puntare l'uomo per cercare l'incursione personale, è stato bloccato dall'avversario di turno senza troppa gloria. Il bomber del campionato Luca Toni sembra essere un altro rispetto a quello che ha incantato Firenze, certo, la punta di Pavullo ha il diritto di "tirare il fiato" dopo una stagione che lo ha visto protagonista, però quando entra in un periodo no, solitamente ci resta a lungo prima di riuscire ad uscirne. Speriamo questa volta ci possa smentire. Alberto Gilardino, poi, sebbene dei tre sia stato quello che ha mostrato un briciolo di mobilità in più, non è praticamente mai stato pericoloso per tutto l'arco del match con gli ucraini. Se il buon giorno di vede dal mattino...Dobbiamo iniziare a preoccuparci...
  5.     Mi trovi su: Homepage #4384703
    "Mondiale? Vorrei cominciasse domani"

    Nonostante una prestazione non proprio convincente, Marcello Lippi è soddisfatto di quanto fatto vedere dai suoi contro l'Ucraina: "Il primo tempo è stato buono - ha commentato il c.t. - La squadra ha ritrovato gioco, mi è piaciuta. Ha creato, poi ha sofferto per una ventina di minuti nel secondo tempo, ma si è ripresa nel finale". Sul Mondiale: "Sono entusiasta, è il mio primo, non ne ho mai disputati, vorrei che cominciasse domani".

    A Marcello Lippi sta bene così. Il secondo pareggio in due amichevoli di preparazione al Mondiale segna, secondo il ct, "un passo avanti. Non serve essere al massimo della condizione, brillanti e pimpanti ora - assicura - La forma deve arrivare al Mondiale e io dico neanche alle prime partite, ma a metà...La squadra è cresciuta nel complesso, ma soprattutto sotto il profilo dell' atteggiamento tattico. Ho rivisto cose che sono proprie del nostro gioco. Anche se le occasioni non sono state tantissime, abbiamo messo in mezzo molti cross, molti palloni e creato situazioni pericolose".

    Lippi passa poi a qualche giudizio sui singoli: "Pirlo è cresciuto rispetto a due giorni fa, mi è piaciuto. Totti migliora di giorno in giorno. Toni e Gilardino si sono cercati molto, anche se è impossibile vederli pimpanti in questo momento". Infine De Rossi, premiato come miglior giocatore dell' incontro: "Non ho timore per il fatto che lui, al contrario degli altri, è anche troppo accelerato: è da dieci mesi che va a questo ritmo". Insomma, Lippi va al riposo di due giorni concesso agli azzurri dichiarandosi soddisfatto. "Con questa sono 18 partite che siamo imbattuti - conclude - è importante aver scavalcato il 17... Si vede che questi ragazzi hanno davvero poca voglia di perdere. Queste due partite erano solo un allenamento, non mi fermo al fatto che siano stati due pareggi. Al Mondiale non arriva un' Italia in maschera, ma una Nazionale con tanto entusiasmo e voglia di far bene".
  6.     Mi trovi su: Homepage #4384704
    Originally posted by common
    non mi è piaciuta ..

    e direi di prepararci a figuracce perchè stiamo ripresentando pari pari gli atteggiamenti da SCemi che ci hanno contraddistinto agli europei, con una squadra che al'improvviso si sveglia e comincia a giocare in modo molto falloso, soprattutto i tre romanisti

    se Lippi non risolverà queste cose, in primis frenando De Rossi, che pensavo fosse migliorato invece è sempre il solito, idem per Totti, ci ritroveremo con qualche espulso a partita e usciremo per questo motivo ..
    giustamente.
    parole sante squadra inguardabile:rolleyes: se erano arbitri seri tra la svizzera e ieri si finiva in 8;)
    Moderatrice Domestica.
  7.     Mi trovi su: Homepage #4384705
    Un brasiliano dirige debutto azzurro

    L'arbitro brasiliano Carlos Simon dirigerà la gara d'esordio della nazionale italiana ai Mondiali in Germania, il prossimo 12 giugno ad Hannover contro il Ghana: al suo fianco i guardalinee connazionali Edmilson Corona e Aristeu Corona. Quarto uomo il saudita Khalil Al Ghamdi. Gli italiani Roberto Rosetti, Cristiano Copelli e Alessandro Stagnoli arbitreranno Messico-Iran, in programma l'11 giugno a Norimberga.
  8.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4384706
    Originally posted by Pezzotto
    Un brasiliano dirige debutto azzurro

    L'arbitro brasiliano Carlos Simon dirigerà la gara d'esordio della nazionale italiana ai Mondiali in Germania, il prossimo 12 giugno ad Hannover contro il Ghana: al suo fianco i guardalinee connazionali Edmilson Corona e Aristeu Corona. Quarto uomo il saudita Khalil Al Ghamdi. Gli italiani Roberto Rosetti, Cristiano Copelli e Alessandro Stagnoli arbitreranno Messico-Iran, in programma l'11 giugno a Norimberga.
    io mi chiedo...le designazioni che è chi le fa?paperino topolino o moggi?
    ci mandano un arbitro brasiliano nel nostro girone che si incrocia con quello del brasile...ma è così difficile?

  Italia, ultimo test col tridente

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina