1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4390410
    Gio 15 Giu, 10:56 AM

    Era il 15 maggio: cinque ore d''interrogatorio per tentare di ripulire il calcio e far resuscitare l''anima. Non certo di Moggi: quella si e'' suicidata, non gliel''ha uccisa nessuno. Piuttosto quella degli appassionati di pallone: il contenuto di quell''incontro tra l''ex dg della Juve e i pm della procura di Napoli sono adesso di dominio pubblico grazie alle trascrizioni pubbliche depositate. Quella di Big Luciano, ma non solo: i verbali contengono le verita'' di tutti gli altri discutibili protagonisti di questa vicenda nera italiana: da Galliani a Paparesta, da Mancini al giornalista Rai Varriale.

    I DIRIGENTI: MOGGI e GALLIANI

    "Il vero potere nel mondo del calcio e'' rappresentato dai diritti televisivi - queste alcune dichiarazioni di Luciano Moggi ai pm che lo interrogavano -. Ogni mia attivita'' in questi anni ha avuto come obiettivo quello di tutelare gli interessi della Juve, che correva il rischio di essere stritolata dal potere che era esercitato da altri club, specialmente quelli legati alle proprieta'' televisive che potevano contare su un altissimo potere mediatico". Luciano Moggi ammette candidamente di non essere "un santarello", ma contestualmente preferisce additare gli altri come i veri detentori del Grande Potere: "Non ho mai concretamente influenzato niente all''interno del calcio, ne'' tantomeno le designazioni degli arbitri, ne'' quelle di guardalinee e quarto uomo".

    Anche per quanto riguarda il rapporto contestato con l''arbitro De Santis, Moggi si tiene a debita distanza: "Lui e'' stato sempre un problema per noi. Ci ha danneggiati, ad esempio mi ricordo la partita con l''Inter, l''anno scorso in Supercoppa, ci ha annullato un goal valido a Trezeguet".

    Medesima strategia utilizzata dal presidente di Lega e vicepresidente del Milan Adriano Galliani: "Un potere Juve? Ho sempre avuto sospetti su possibili condizionamenti della classe arbitrale a loro favore. Ritenevo fosse solo sudditanza psicologica, ma mai avrei immaginato che Bergamo e Pairetto erano frequentatori e commensali dei dirigenti della Juve". Per quanto riguarda la dubbia figura del dirigente Meani, incaricato dei rapporti con gli arbitri, Galliani spegne: "Si tratta solo di un collaboratore esterno".

    GLI ARBITRI: PAPARESTA E TREFOLONI

    "Se avessi denunciato Moggi per l''episodio di Reggio avrei compromesso la mia carriera - dice l''arbitro Paparesta accusato di non aver aperto bocca davanti alle ingerenze, anche fisiche, dell''allora dg della Juve -. Uscendo dallo spogliatoio non escludo che la porta sia stata materialmente chiusa a chiave. A tali scene ha assistito anche l''osservatore arbitrale Ingargiola che non ha detto una parola: mi rendo conto di non aver rispettato i miei precisi doveri".

    Parole pesanti anche da parte di Trefoloni che - pressato dai pm - rivolge precise accuse ai ruoli della segretaria Fazi e Bergamo: "Facevano in modo che in noi arbitri si creasse una sudditanza psicologica che poi, in campo, si traduceva in una gestione delle partite in linea con il loro volere".

    GLI ALLENATORI: MANCINI E ANCELOTTI

    "Grazie alla mia esperienza di calciatore e allenatore, ho capito che alcune componenti del sistema fossero gestito da Moggi, soprattutto alcuni arbitri e alcuni club". Sono le parole di uno dei tecnici dal dente piu'' avvelenati, ovvero Roberto Mancini. L''allenatore dell''Inter e'' stato l''unico a non nascondersi mai dietro a un dito e ad indicare immediatamente i colpevoli: "La mia convinzione mi ha sempre portato a rifiutare questo sistema e a dirlo pubblicamente. Una volta presi due giornate per aver detto ''vergogna'' a Trefoloni che aveva chiaramente seguito una logica predeterminata per danneggiare l''Inter. Moggi era l''unico dirigente ad andare dagli arbitri a fine partita. I miei rapporti con la Gea? Non sono mai stato assistito da loro, ho aderito solo ad alcune campagna pubblicitarie che mi hanno proposto".

    Posizione piu'' soft per l''allenatore del Milan Carlo Ancelotti chiamato a rispondere anche della posizione del dirigente Meani: "Dopo la nostra sconfitta a Siena con un errore clamoroso dell''assistente Baglioni, gli dissi che era stato Moggi a mandarlo". Per quanto riguarda il delicato ruolo di De Santis, Ancelotti commenta: "Avvertivo un rapporto molto confidenziale tra lui e Moggi: credo con sincerita'' che lui abbia permesso alla Juve di vincere quella partita col Parma alla penultima di campionato".
  2.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4390411
    Gio 15 Giu, 2:30 PM

    Nella deposizione resa ai pm di Napoli Giuseppe Narducci e Filippo Beatrice, il patron del Genoa Enrico Preziosi ha accusato il direttore sportivo della Sampdoria Beppe Marotta di essersi accordato con l''allora direttore generale del Como Antonino Imborgia per truccare l''incontro Sampdoria-Como del campionato di serie B 2001/02.
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4390413
    I verbali di Moggi: "Io Calimero, Galliani e' l'uomo nero"

    Gio 15 Giu, 10:56 PM

    "Sono stato massacrato da tutto e da tutti. Sono stato indicato come un capro espiatorio. Di cosa non lo so. La gente puo'' dire tutto di tutti, pero'' e'' una vita invivibile questa qui". Non chiamatelo piu'' Big Luciano. Perche'' Moggi, ex-direttore generale della Juventus, il soprannome se lo e'' dato da solo, come risulta dai verbali redatti dai magistrati di Napoli in base all''interrogatorio del 15 maggio negli uffici del Nucleo operativo dei carabinieri di Roma.

    "Mi trovo a fare Calimero - dice -. Nel senso che e'' brutto e nero perche'' il piu'' debole di tutti. Questa e'' la verita'', ora sto male per queste cose che credo di non meritare". Commovente. Ma non e'' finita.

    "Mi sono sempre comportato come una persona seria - continua - . Io a capo di una organizzazione per delinquere? Mi sembra di essere diventato Provenzano... Mi vogliono mettere in tutte le benedette vicende. Sembra che io qui sia il capo di una...di essere Gelli. Io, invece, sono il classico coglione che viene messo in mezzo a tutte le cose". Una confessione? Sarebbe troppo. Comunque Luciano Moggi non solo si difende, ma contrattacca, spiega e scarica...

    "Il potere vero e'' quello delle tv"

    "Il potere specialmente nel calcio e'' dettato da qualcosa che porta ad avere in mano delle leve per distribuire certe cose o poteri. Quando si parla di potere vero, non si puo'' prescindere dal valutare dove si opera e cioe'' cosa vuol dire avere televisioni, moviole, trasmissioni televisive e non avere niente come la Juventus". Quasi chiaro, ma cosa significhi Moggi lo spiega poco dopo con riferimenti specifici.

    "E'' Galliani il burattinaio"

    "Galliani in funzione di presidente della Lega dice: non ti preoccupare che ci penso io, che ti do una mano a prendere di piu''. E regolarmente prendono di piu''". Un po'' criptico, pero'' l''ex dg della Juventus prova a fare chiarezza: "Di fronte a queste cose conta di piu'' questo potere che oltretutto e'' conflittuale perche'' Lui e'' vice presidente del Milan e presidente della Lega. Quindi conta molto di piu'' avere questo potere o prestare due tre giocatori gratuiti ad una societa'' di calcio". Ecco, ora e'' molto chiaro. Anche se non coerente con il fatto di aver tirato la volata all''elezione dello stesso Galliani in Lega. Moggi ha una spiegazione anche per questo: "Quante volte mi so trovato a sentir dire: l''ha fatto Moggi. Ma io non sapevo neppure di che si trattava. In realta'' il vero motivo per eleggere un presidente della Lega e'' quello di prendere dei soldi in piu''".

    Quindi e'' vero, nessuna Santa Alleanza, ma guerra aperta tra Juventus e Milan. Pero'', un minimo di decenza, che forse in questo caso non e'' il termine piu'' appropriato, Luciano Moggi la mostra. Manco fosse un obolo per chi proprio non riuscisse a digerire il suo ostentato vittimismo: "Non sono uno stinco di santo. Dove posso dire che ho fatto qualcosa, dove posso dire che mi sono attivato ed azionato. Qualche misura sicuramente l''abbiamo cercata noi della Juventus. Tutti quanti, ad iniziare dagli azionisti a Giraudo, abbiamo cercato di dare una contromossa per difenderci".

    Ecco, certamente. Ma una cosa vera, perfino Moggi la dice...

    "Il Processo del Lunedi''? Era come andare al bar"

    Era al processo di Biscardi che evidentemente Moggi riusciva a far sentire la sua voce. Ma, udite udite: "Non e'' punibile perche'' e'' un bar. E'' un bar dove si parla e si dice tutto e non ha valore niente. Per questo era l''unica cosa che potevo fare, perche'' ci fossero delle considerazioni giuste su determinate cose. E'' vero, ho detto diverse volte a Baldas di dare un mano: questo e'' il male che ho fatto".

    Certo, caso-Paparesta a parte. Parrebbe. Ma Calimero ha un''altra versione....

    "Mai sequestrato Paparesta"

    Big Luciano Calimero nega di aver chiuso a chiave l''arbitro Paparesta dopo Reggina-Juventus del 6 novembre 2004, episodio per il quale e'' indagato per sequestro di persona. "Io e Giraudo ci siamo incazzati sul momento, ma rimane un incazzamento fine a se stesso. Escludo a priori che ci sia stata la chiusura della porta. Come escludo a priori che una denuncia avrebbe avuto un riflesso negativo sulla carriera".

    Ma tu guarda le ingiustizie. Povero Calimero.
  4.     Mi trovi su: Homepage #4390414
    Originally posted by Giovanni1982
    A questo punto chiedo che mi vengano tramutate in vittorie tutte le sconfitte e i pareggi dell'anno passato a Scudettoweb.


    si metta in fila, grazie
    già c'è un mio ricorso in cui chiedo la revisione totale degli ultimi 2 campionati di SW e l'annullamento di tutte le leghe che non ho vinto io
  5. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #4390415
    Originally posted by common
    si metta in fila, grazie
    già c'è un mio ricorso in cui chiedo la revisione totale degli ultimi 2 campionati di SW e l'annullamento di tutte le leghe che non ho vinto io


    Ha parlato il gran manovratore della Scarsoni. Sappiamo benissimo che ti sei comprato il campionato e ora cerchi di scaricare le colpe su altri. Sei come Moggi con Galliani. :thepimp: :asd:
  6.     Mi trovi su: Homepage #4390416
    Originally posted by ScudettoWeb
    Ha parlato il gran manovratore della Scarsoni. Sappiamo benissimo che ti sei comprato il campionato e ora cerchi di scaricare le colpe su altri. Sei come Moggi con Galliani. :thepimp: :asd:


    mi battevo solo per dare equilibrio al sistema
    tutti sanno chi è il burattinaio:
    GEpnGepin

    e ho detto tutto

  I verbali dello scandalo: le parole di Moggi, Galliani & Co.

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina