1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4391023
    Salerno, uccide la madre per futili motivi, arrestato 34enne

    Omicidio ieri sera a Salerno. Un uomo di 34 anni probabilmente in preda ad un raptus di follia e dopo un litigio scaturito per futili motivi, ha ammazzato la madre. Il tragico episodio di cronaca si è verificato al terzo piano di uno stabile in Via San Giovanni Bosco nel popoloso rione Carmine. Ancora poco chiara la dinamica del delitto.

    Secondo alcune indiscrezioni l’uomo, che pare soffrisse di problemi psichici, avrebbe ucciso la madre massacrandola di botte e colpendola ripetutamente con una sedia. L'uomo è stato arrestato poco dopo dalle forze dell'ordine intervenute sul posto dopo la segnalazione di alcuni vicini che avevano sentito le urla della donna. Sul posto sono giunte pattuglie dei Vigili del Fuoco e del 118 insieme con gli uomini della Scientifica che hanno svolto gli accertamenti del caso. Il 34enne ha negato di essere lui l'omicida: "E' stato un bruto ad uccidere mia madre". Si è difeso così con la polizia.


    ___________________________


    Si chiama Gino...lo conosco! E' un psicopatico del mio quartiere, apparentemente normale e acculturato,(era anke professore di lettere in una scuola privata :mumble: ) mah...!:shocked:
    my web site: www.antoniovairo.altervista.org
  2.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4391025
    Massacra la madre con una sedia, arrestato 34enne dalla Polizia

    Il volto era talmente sfigurato che ormai non esisteva più. Uno spettacolo agghiacciante quello a cui gli inquirenti hanno assistito una volta aperta la porta dell’abitazione della famiglia Cardellicchio, in via San Giovanni Bosco, nel rione Carmine a Salerno. Maria Rosaria Polese, 68 anni, è stata barbaramente uccisa dal figlio Luigi di 34 anni a colpi di sedia. Solo ed esclusivamente al volto. Luigi e la madre vivevano da qualche giorno da soli: il padre Franco si trova a Modena, insieme al figlio più grande, per curare una grave malattia.

    Maria Rosaria Polese, al telefono col marito, aveva espresso preoccupazione per le condizioni psichiche del figlio che ieri sembravano essere peggiorate. Per questo motivo il signor Franco aveva chiesto ad un amico di famiglia di recarsi presso il suo domicilio per controllare che tutto fosse a posto. Ed infatti è stato proprio lui ad incontrare Luigi Cardellicchio nell’atrio del poltrone di casa: il 34enne aveva con sé una busta della spazzatura sporca di sangue.

    Alla domanda su come stesse la madre, Luigi ha risposto: “E’ stata uccisa da un bruto” e si è allontanato. Allertati immediatamente Polizia e Vigili del fuoco. Maria Rosaria Polese era riversa sul pavimento in un lago di sangue con il cranio fracassato. Luigi Cardellicchio è stato fermato dagli agenti a poca distanza dalla sua abitazione. Dovrà rispondere di omicidio volontario. Lunedì, l’autopsia sul corpo della donna.
    my web site: www.antoniovairo.altervista.org
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #4391029
    Salerno: il dramma infinito dei Cardellicchio, tanta gente presente ai funerali dei coniugi

    Una dramma infinito, una famiglia dissolta nel nulla, spazzata via dal destino che – laddove non vi è riuscito da solo – per portare a termine il suo triste disegno ha armato la mano incosciente di un uomo, accanitosi sulla madre con una sedia, fino ad ucciderla. Ieri è volato al cielo anche il papà, di quell’uomo devastato da una patologia psichica e – forse – anche dal rimorso. A Modena, dove era ricoverato per un male incurabile, è morto il professor Francesco Cardellicchio, marito di Maria Rosaria Polese vittima, venerdì scorso, della furia cieca del figlio.

    In via San Giovanni Bosco c’è mesta aria di dolore e incredulità; il pensiero di tutti va a Nino, il 32enne secondogenito che si trovava in Emilia al capezzale del papà e che – in un amen – si è ritrovato senza la sua famiglia, senza i genitori che riposeranno accanto per sempre al Cimitero, senza il fratello, trasferito dal carcere all’Ospedale Psichiatrico, dove i sanitari tenteranno di recuperarlo, riportandolo nel mondo, in quel mondo normale in cui una madre la si abbraccia, non la si ammazza. Nino Cardellicchio ha 32 anni, forse non abbastanza per farsi forza da solo. Che la gente gli stia vicino. Che Dio gli dia una mano.

    E intanto nel pomeriggio di oggi sono stati celebrati i funerali sia di Maria Rosaria Polese che di Francesco Cardellicchio nella Chiesa dei Salesiani in Via San Giovanni Bosco. C’erta tanta gente alla cerimonia funebre dei due coniugi la cui storia continua a commuovere per la drammaticità degli eventi. Gino Cardellicchio, accusato di omicidio è stato trasferito presso l’ospedale psichiatrico giudiziario.
    21/06/2006

    ____________________

    Incredibile è morto anche il padre! Il fratello di Gino si trova senza una famiglia nel giro 4/5 giorni!!!:( :(
    my web site: www.antoniovairo.altervista.org

  Gino

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina