1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4391275
    Risultati Qualfiche Classe 125:
    Pilota Tempo Giri
    1 A. Bautista (ESP) Aprilia 1:50.281
    2 M. Kallio (FIN) KTM 1:50.504
    3 P. Nieto (ESP) Aprilia 1:50.549
    4 H. Faubel (ESP) Aprilia 1:51.082
    5 M. Pasini (ITA) Aprilia 1:51.152
    6 J. Simon (ESP) KTM 1:51.185
    7 L. Pesek (CZE) Derbi 1:51.338
    8 S. Corsi (ITA) Gilera 1:51.379
    9 N. Terol (ESP) Derbi 1:51.415
    10 T. Luthi (SUI) Honda 1:51.454
    11 S. Gadea (ESP) Aprilia 1:51.461
    12 F. Lai (ITA) HONDA 1:51.834
    13 G. Talmacsi (HUN) Honda 1:51.864
    14 J. Olive (ESP) Aprilia 1:52.047
    15 T. Koyama (JPN) Malaguti 1:52.066

    ------------------------------------
    Risultati Qualifiche Classe 250:

    Pilota Tempo Giri
    1 A. Dovizioso (ITA) Honda 1:46.792 19
    2 J. Lorenzo (ESP) Aprilia 1:46.892 18
    3 A. Debon (ESP) Honda 1:47.040 17
    4 A. De Angelis (SMR) Aprilia 1:47.718 19
    5 S. Aoyama (JPN) Honda 1:47.852 20
    6 H. Aoyama (JPN) KTM 1:47.885 17
    7 R. Locatelli (ITA) Aprilia 1:47.939 18
    8 J. Smrz (CZE) *Aprilia 1:47.943 20
    9 Y. Takahashi (JPN) Honda 1:47.978 17
    10 J. Cluzel (FRA) Aprilia 1:48.211 19
    11 M. Simoncelli (ITA) Gilera 1:48.230 20
    12 S. Guintoli (FRA) Aprilia 1:48.319 18
    13 A. Ballerini (ITA) *Abruzzo 1:48.443 20
    14 A. West (AUS) Honda 1:48.596 20
    15 F. Battaini (ITA) *WCM 1:48.811 19
    16 M. Poggiali (SMR) KTM 1:49.031 19
    17 M. Cardenas (COL) Honda 1:49.339 20
    18 A. Tizon (ESP) Honda 1:49.408 18
    19 J. Carchano (ESP) *Stop And Go Racing 1:49.702 16
    20 A. Baldolini (ITA) Aprilia 1:50.468 7
    21 A. Vincent (FRA) Honda 1:50.627 17
    22 F. Perren (ARG) Wildcard 1:50.879 18
    23 A. Palumbo (ITA) Aprilia 1:51.393 20
    24 F. Aschenbrenner (GER) Yamaha 1:51.548 21
    25 D. Linfoot (GBR) Honda 1:51.793 21
    26 L. Morelli (ITA) *Honda 1:52.258 14
    *Bridgestone *Dunlop *Michelin

    -------------------------------------

    Risultati Qualifice Classe MotoGp:

    Classifiche Live
    Pilota Tempo Giri
    1 V. Rossi (ITA) Yamaha tyres 1:41.855
    2 J. Hopkins (USA) Suzuki tyres 1:41.984
    3 K. Roberts (USA) Proton Team KR tyres 1:42.055
    4 C. Vermulen (AUS) Suzuki tyres 1:42.211
    5 S. Nakano (JPN) Kawasaki tyres 1:42.216
    6 L. Capirossi (ITA) Ducati tyres 1:42.246
    7 N. Hayden (USA) Honda tyres 1:42.305
    8 C. Stoner (AUS) Honda LCR tyres 1:42.344
    9 M. Melandri (ITA) Arie Molenaar tyres 1:42.492
    10 R. De Puniet (FRA) Kawasaki tyres 1:42.620
    11 D. Pedrosa (ESP) Honda tyres 1:42.648
    12 C. Edwards (USA) Yamaha tyres 1:42.655
    13 S. Gibernau (ESP) Ducati tyres 1:42.712
    14 T. Elias (ESP) Arie Molenaar tyres 1:42.853
    15 M. Tamada (JPN) Honda tyres 1:42.869
    16 C. Checa (ESP) Yamaha tyres 1:43.606
    17 A. Hofmann (GER) Yamaha tyres 1:44.626
    18 J. Ellison (ENG) Yamaha tyres 1:44.727
    19 J. Cardoso (ESP) Yamaha 1:45.582


    seguiranno aggiornamenti :cool:
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4391277
    Bautista scatenato a domicilio
    GP del Catalunya : 125cc - Qualifiche 2


    E' sotto un bel sole che i piloti delle ottavo di litro sono scesi in pista per disputare la seconda e decisiva sessione di qualifiche sul circuito di Montmelò.

    I centauri sono scesi subito in pista per sfruttare al massimo la mezz'ora disponibile per qualificarsi. L'avvio di Fabrizio Lai non è stato dei migliori in quanto dopo pochi minuti l'italiano è finito a terra. Tornato ai box è riuscito a tornare in azione poco prima di metà sessione qualificandosi col 12° tempo.

    Nei primissimi minuti la pole è passata di mano tantissime volte in un arco di tempo molto breve. Smith, Hernandez, Di Meglio, Bautista, Luthi, Corsi, Kallio. La lotta è stata serratissima.

    Kallio si è mantenuto al comando riuscendo ad abbassare più volte il proprio tempo sul giro. Il finlandese ha lottato in maniera particolare con Pesek che lo ha seguito in più occasioni come un'ombra. Su una pista veloce come quella di Barcellona, i piloti hanno spesso formato dei trenini per sfruttare al meglio le scie nelle curve ad alta velocità.

    Ci sono state diverse cadute durante la sessione, sono finiti al suolo Rodriguez, Tamburini, Koyama, ma per fortuna nessuno di loro sembra aver riportato alcuna conseguenza grave.

    Alla fine è stato Bautista ad imporsi. Lo spagnolo ha attaccato a fondo negli ultimi minuti rischiando nell'ultimo passaggio di finire a terra nella curva che immette sul rettilineo dei box. Per sua fortuna la moto non lo ha abbandonato completamente.
    Lo spagnolo ha fermato il cronometro a 1'50”281 battendo il record precedente del circuito stabilito da Lorenzo nel 2004. Secondo tempo per Kallio, rimasto agli avamposti per tutta la sessione. Terza piazza per Pablo Nieto davanti al connazionale Faubel.

    Pasini ha ottenuto la quinta piazza davanti a Simon, Pesek e Corsi. La terza fila sarà composta da Terol, Luthi, Gadea e Lai.

    Così gli altri italiani : Iannone 16°, De Rosa 17°, Zanetti 18°, Baroni 23°, Lombardi 25°, Pirro 27°, Grotzkyj 30°, Conti 34°, Sandi 35°, Tamburini 41°.
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4391278
    Il Dottore torna in pole !
    GP del Catalunya : MotoGP - Qualifiche


    Dopo aver concluso la prima giornata di prove libere al Catalunya in testa con un vantaggio minimo sugli avversari più minacciosi, Valentino Rossi sperava di potersi confermare questo pomeriggio e conquistare di nuovo la pole position che gli scappava ormai da quasi un anno.

    Le condizioni meteorologiche erano perfette per la sessione ufficiale delle MotoGP ed i piloti hanno offerto al pubblico catalano un'ora di prove combattuta che lascia prevedere una corsa altrettanto affascinante per domani.

    A Rossi sono serviti soltanto alcuni secondi per mettersi al passo. Si sono anche immediatamente portati sotto i riflettori i piloti della Repsol Honda e Casey Stoner. Dopo una prima giornata deludente, sono poi apparse di nuovo in grande forma le Kawasaki in quanto Shinya Nakano ha concluso la prima mezz'ora di lavoro in testa prima di essere passato da Randy de Puniet. Il giapponese è tornato in vetta dopo pochi minuti, mantenendosi davanti al suo compagno di squadra finché non è stato scalzato dal vertice da John Hopkins, che ha confermato così la buona andatura delle gomme Bridgestone da qualifica.

    Hopkins si era avvicinato a quattro centesimi dal record della pole… è bastato aspettare il ritorno di Rossi in pista per vedere il record disintegrato ! Dopo che i piloti Michelin hanno montato a loro volta le gomme morbide fornite dal Bibendum, la lotta per la pole si è intensificata, ma i rappresentanti della Bridgestone non sono per niente passati inosservati.

    La lotta finale per la pole e le migliori posizioni è stata particolarmente intensa. Kenny Roberts Jr si è rifatto vivo salendo al quarto rango.
    E' poi stato Nicky Hayden a segnare un colpaccio, portandosi in seconda posizione dopo un inizio di weekend un po' mitigato, segnato addirittura da una caduta stamattina – per fortuna senza conseguenze fisiche per il pilota americano. Secondo a meno di cinque minuti dalla chiusura della pista, Hayden ha perso tutto nel finale.

    Ha innanzitutto perso una posizione a vantaggio di Shinya Nakano, al passo anche nel duello diretto con le Michelin. E' poi spettato a John Hopkins salire in seconda posizione, mentre Kenny Roberts Jr ha trovato le risorse per portarsi al terzo posto. Grazie ad una mossa dell'ultimo secondo, Chris Vermeulen, Loris Capirossi e Shinya Nakano si sono portati in seconda fila, facendo retrocedere fino alla settima posizione Nicky Hayden che sembra aver incontrato un problema nel suo ultimo tentativo.

    Nessuno è comunque riuscito a battere Valentino Rossi che si è impadronito della pole con un tempone record di 1'41”855. Un nuovo primato per la pista di Barcellona ed una grande soddisfazione per il Dottore che non era più partito dalla pole position dal Gran Premio d'Inghilterra del 2005 !

    "E' un grande piacere per me aver conquistato questa pole perché non ci riuscivo da un sacco di tempo. Ero così contento che, dopo aver ‘finito' la gomma, ho fatto un altro giro per salutare il pubblico !" ha dichiarato Valentino Rossi in conferenza stampa. "Quest'anno fatichiamo molto in particolare con le gomme da qualifica. Abbiamo lavorato tanto con Jeremy [Burgess], il team e anche la Michelin che ci ha dato una grande mano per mettere a posto il telaio con le gomme da qualifica. So che la corsa è domani e voglio fare bene anche perché qui, in Spagna, ho molti tifosi."

    John Hopkins si dovrà “accontentare” del secondo posto con 130 millesimi di ritardo sul campione italiano. Si tratta di un grande risultato per il pilota anglo-americano della Suzuki che ormai deve cercare di mantenersi agli avamposti per salire per la prima volta sul podio. "E' possibile che succeda qui. In ogni caso farò del mio meglio anche se questa corsa sarà difficile per tutti. Spero di poter dare il massimo e di riuscire a sfruttare al meglio la moto e le gomme Bridgestone," ha detto John Hopkins.

    Kenny Roberts Jr conferma il suo grande ritorno agli avamposti con un terzo posto ben meritato. "Sapevo che saremmo stati competitivi, adesso bisogna ancora vedere come sarà il passo in gara. In ogni caso è sicuro che, quando il team avrà due piloti, la situazione potrà diventare interessante e divertente ! Siamo già progrediti molto ma è chiaro che possiamo fare molto meglio," ha affermato il pilota americano.

    La seconda fila sarà tutta Bridgestone in quanto Vermeulen, Nakano e Capirossi sono riusciti ad effettuare un ultimo giro perfetto. Un po' arrabbiato, Nicky Hayden aprirà la terza fila che condividerà con Casey Stoner e Marco Melandri. Quest'ultimo non ha potuto difendere le sue chance negli ultimi due minuti della sessione a causa di una caduta in curva, ma sta bene.

    Quarta fila dello schieramento per Randy de Puniet che partirà davanti a Dani Pedrosa – altrettanto arrabbiato del suo compagno di squadra – e Colin Edwards. Soltanto il tredicesimo tempo per Sete Gibernau che precede Toni Elias, primo pilota ad accusare più di un secondo di ritardo su Rossi.

    Makoto Tamada completa questa quinta fila della griglia di partenza, sarà probabilmente una delusione per il pilota giapponese che sperava di progredire in questo weekend. Si potrà consolare con il fatto di aver registrato la terza migliore velocità di punta dietro Pedrosa e Stoner.

    Chiudono lo schieramento Carlos Checa, Alex Hofmann, James Ellison e José Luis Cardoso. Lo spagnolo è uscito di pista in una manovra simile a quella di Rossi ma non è caduto neanche lui.
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4391279
    Grande pole di Andrea Dovizioso a Montmelò
    GP del Catalunya : 250cc - Qualifiche 2


    La prima parte della sessione di qualifiche delle quarto di litro non è stata molto animata. I piloti sono entrati subito in azione, ma malgrado i numerosi assalti al cronometro non sono riusciti a scalzare Alex Debon dalla pole position fino a 8 minuti dalla fine !

    Dalle prime battute, Jorge Lorenzo è partito alla carica, ma i suoi tentativi iniziali non gli hanno permesso di risalire dal suo quarto posto fino ad oltre metà sessione. Solo a poco meno di dieci minuti dalla fine, con un guizzo decisivo si è installato in pole, provvisoria… prima che Andrea Dovizioso gliela strappasse con un giro magistrale sotto la bandiera a scacchi.

    Ci sono state alcune cadute e uscite di pista durante queste qualifiche. Yuki Takahashi è caduto a cinque minuti dalla fine, ma il giapponese è riuscito a ripartire dopo essere stato spinto dagli addetti, come anche Palumbo ad un quarto d'ora dal termine.

    Dovizioso scatterà quindi dalla pole con un tempo di 1'46”792 segnato all'ultimo tentativo. L'italiano ha preceduto Lorenzo, Debon e De Angelis. In seconda fila ci saranno Hiroshi e Shuheu Aoyama davanti a Locatelli e Smrz.


    La terza fila sarà costituita da Takahashi, Simoncelli, Cluzel e Guintoli. Così gli altri italiani : Ballerini 13°, Battaini 16°, Baldolini 17°, Palumbo 23°, Morelli 26°.
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4391281
    Originally posted by The bosss
    immagino che tutti questi papiri li scriva tu di tuo pugno :cool: :cool:


    :cool: ho le mie fonti....C'è chi lo fa con i siti di Ansa o Datasport...non vedo perchè non posso farlo ank io (con altri siti):cool:
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4391283
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4391286
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4391287
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #4391288
    [motogp racinglive.com]Vince Bautista, poker per Aspar !
    GP del Catalunya : 125cc - La corsa




    La gara delle ottavo di litro si è animata fin dalle prime battute come accade spesso. Ma l'irruenza iniziale dei piloti e le velocità molto elevate che si raggiungono al Catalunya hanno fatto sì che in molti sono finiti a terra nelle prime tornate.

    Grotzkyj è stato il primo a scivolare all'esterno di una curva a destra, ma poco dopo sono caduti anche Ranseder, Masbou e Rabat, finendo dritti ad una frenata. Poche battute dopo anche Mika Kallio è caduto, giornata nera quindi per la KTM.

    Al via è scattato bene Thomas Luthi dalla sua decima posizione in griglia. Lo svizzero si è portato con agilità agli avamposti. Ma ovviamente anche i piloti di casa non sono rimasti a guardare. Nieto, Bautista e Faubel sono anch'essi risuciti ad agganciarsi al treno di testa.

    Si è formato un gruppetto di testa di otto di piloti formato da Bautista, Nieto, Faubel, Pasini, Pesek, Gadea, Talmacsi e Lai, ma quest'ultimo dopo alcuni giri ha perso contatto coi primi. Verso metà gara anche Nieto ha perso contatto con questo gruppo e lo spagnolo è quindi rimasto escluso dalla bagarre finale.

    Sei piloti si sono quindi giocati la vittoria finale : Bautista, Faubel, Pesek, Pasini, Luthi e Gadea. Tuttavia, negli ultimi due giri gli uomini Aspar si sono staccati leggermente dagli altri ed alla fine hanno segnato una tripletta tutta spagnola.

    Bautista si è imposto davanti ai connazionali Faubel e Gadea.
    E' la seconda volta dopo Istanbul che i piloti Aspar realizzano una tripletta spagnola. Pasini ha dovuto accontentarsi del quarto posto, molto deludente per l'italiano nell'ottica del mondiale.

    Quinta piazza per Pesek, nonostante un'angina che lo ha costretto a prendere antibiotici per tutto il fine settimana, mentre Luthi chiude la top 6. Nieto è giunto settimo davanti a Talmacsi, Olivé, Lai, Terol, De Rosa, Pol Espargaro (fratello di Aleix), Hernandez e Zanetti che completano la top 15.

    Da segnalare anche il ritiro di Rodriguez al nono giro a causa di problemi meccanici. Così gli altri italiani : Iannone 17°, Pirro 20°, Sandi 22°, Baroni 25°, Lombardi 26° e Tamburini 30°.

    In campionato Bautista allunga arrivando ad un bottino totale di 144 punti. Kallio resta secondo con 88 punti. Pasini è terzo ad un punto dal finlandese della KTM. Faubel occupa il quarto posto con alla pari con Pasini, davanti a Gadea con 83 punti, in quinta posizione. Pesek è sesto con 66 punti davanti a Luthi con 54.
    --------------------------------------------
    Risultati completi gara 125
    Pilota Tempo
    1 A. Bautista (ESP) Aprilia 0
    2 H. Faubel (ESP) Aprilia 0.187
    3 S. Gadea (ESP) Aprilia 0.423
    4 M. Pasini (ITA) Aprilia 1.094
    5 L. Pesek (CZE) Derbi 2.235
    6 T. Luthi (SUI) Honda 2.400
    7 P. Nieto (ESP) Aprilia 15.456
    8 G. Talmacsi (HUN) Honda 15.529
    9 J. Olive (ESP) Aprilia 25.259
    10 F. Lai (ITA) HONDA 25.441
    11 N. Terol (ESP) Derbi 25.460
    12 R. De Rosa (ITA) Aprilia 31.589
    13 A. Espargaro (ESP) Honda 33.772
    14 M. Hernandez (ESP) Aprilia 34.258
    15 L. Zanetti (ITA) Aprilia 36.214
    16 B. Smith (ENG) Honda 36.238
    17 A. Iannone (ITA) Aprilia 43.693
    18 S. Corsi (ITA) Gilera out
    19 M. Kallio (FIN) KTM out

    --------------------------
    Classifica mondiale classe 125
    Piloti Squadra Punti
    1 Alvaro Bautista (ESP) Master - MVA Aspar Team 144
    2 Mika Kallio (FIN) Red Bull KTM GP 125 88
    3 Mattia Pasini (ITA) Master - MVA Aspar Team 87
    4 Hector Faubel (ESP) Master - MVA Aspar Team 86
    5 Sergio Gadea (ESP) Master - MVA Aspar Team 83
    6 Lukas Pesek (CZE) Derbi Racing 66
    7 Thomas Luthi (SUI) Elit Caffè Latte 54
    8 Gabor Talmacsi (HUN) Humangest Racing Team 52
    9 Julian Simon (ESP) Red Bull KTM GP 125 48
    10 Simone Corsi (ITA) Squadra Corse Metis Gilera 42
    - Pablo Nieto (ESP) Multimedia Racing 42
    12 Fabrizio Lai (ITA) Valsir Seedorf Racing 40
    13 Joan Olive (ESP) SSM Racing 39
    14 Tomoyoshi Koyama (JPN) Malaguti Ajo Corse 23
    15 Raffaele De Rosa (ITA) Multimedia Racing 22
    16 Angel Rodriguez (ESP) 3C Racing 21
    17 Andrea Iannone (ITA) Ticino Hosting Campetella Jnr Team 15
    18 Lorenzo Zanetti (ITA) Skilled I.S.P.A. Racing 14
    19 Nicolas Terol (ESP) Derbi Racing 5
    20 Aleix Espargaro (ESP) Würth Honda BQR 3
    21 Federico Sandi (ITA) SSM Racing 2
    - Manuel Hernandez (ESP) Nocable Angaia Racing 2
    23 Mike Di Meglio (FRA) FFM Honda Grand Prix 125 1
    - Sandro Cortese (GER) Elit Caffè Latte 1
    25 Bradley Smith (ENG) Repsol Honda 0

  Motomondiale: Gp di Spagna (qualifiche e gara)

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina